Connect with us

Calcio Dilettanti

Promozione: big match Pallavicino-Borgo San Donnino. A Noceto c’è il Brescello, Brianti torna a San Secondo con Il Cervo

Promozione: big match Pallavicino-Borgo San Donnino. A Noceto c’è il Brescello, Brianti torna a San Secondo con Il Cervo

Il mese di ottobre non prevede pause. Ne sanno qualcosa le diciotto squadre del girone A di Promozione che domani scenderanno in campo per l’ottava giornata di campionato, per poi proseguire il tour de force mercoledì, nell’impegno infrasettimanale, quando verrà recuperata la settima.

La partita da non perdere sarà il derby tra Pallavicino (16) e Borgo San Donnino (12), vero e proprio big match della domenica. I bussetani sono ancor in vetta alla classifica, sebbene nell’ultima partita abbiano impattato 2-2 contro il forte Carignano, e vorranno tornare a centrare la vittoria per porre ulteriore distanza dalle inseguitrici. Tra queste possiamo elencare anche il Borgo San Donnino che, dopo le prime due sconfitte nell’era Vullo, ha centrato quattro successi in altrettante occasioni sotto la guida di mister Cecchini; il team fidentino ora, a una solo lunghezza dalla seconda posizione, è entrato a buon diritto nella griglia play off. Al “Cavagna” di Busseto, dunque, andrà in scena uno scontro inedito ma davvero promettente; i padroni di casa – guidati in panchina dal vice allenatore Giampaolo Bigliardi, a causa della squalifica di Piscina, che sarà sugli spalti – avranno la rosa al gran completo per affrontare il primo di un trittico di incontri (che proseguirà mercoledì con l’Agazzanese e domenica prossima con il Montecchio) davvero impegnativo. Anche il San Donnino ha pochi problemi di formazione: il reparto di mediana dovrebbe rimanere invariato con il duo formato da Ibrahimi e Billone a fare da filtro, mentre uno tra Ciccotto e Boga finirà in tribuna; sugli esterni Modafferi da una parte e uno tra Maggi (reduce dalla febbre) e Montanini dall’altra, in attacco Dattaro proverà a scalzare uno tra Camara e Montali, anche se forse il suo momento arriverà nell’infrasettimanale di mercoledì. Assente per infortunio il difensore classe ’97 Cattani.

Scontro ad alta quota al “Riva” di Monticelli, dove i padroni di casa daranno filo da torcere al Montecchio (12) pronto al sorpasso in classifica in caso di successo esterno. Entrambe le formazioni attualmente navigano a gonfie vele: attualmente secondo, il Terme Monticelli (13), vera sorpresa di questo inizio stagione, dopo esser riuscito a battere persino l’Agazzanese nell’ultimo turno, sta dimostrando ottime credenziali per poter continuare a occupare i quartieri nobili della classifica. Il club reggiano, invece, è reduce da un bis di successi, contro Castelnovese/Meletolese e Noceto, in cui è riuscito a mantenere inviolata la propria porta. Tra i biancocelesti sicuro assente il centrocampista Thomas Gennari, vittima di uno strappo muscolare: il suo posto dovrebbe essere occupato da Iaquinta, considerate le condizioni ancora non ottimali di Setti dopo il trauma cranico di un paio di settimane fa; possibile panchina per Cantelli, che pare essere sulla via del recupero dopo alcuni problemi fisici. Al rientro Borchini dopo il turno di stop, ma intanto mister Gussoni perde Paini che nell’allenamento di ieri sera è stato vittima di un guaio muscolare che lo costringerà a rimaner fuori dai diciotto convocati.

L’altra parmense che si è stabilita nella zona play off è la Piccardo Traversetolo (12) che avrà una ghiotta occasione da sfruttare per poter mettere in banca un capitale importante. Domani i gialloneri faranno visita al fanalino di coda Catelnovese/Meletolese (1), compagine che ha ottenuto il primo punto della stagione sette giorni fa, per merito del pareggio a reti bianche strappato al Marzolara. Seconda panchina alla guida dei reggiani per il nuovo tecnico Abbati, che al suo esordio è riuscito ad arginare una pericolosa emorragia di cinque ko di fila. Bazzarini potrebbe optare per un turno di riposo per il centrale difensivo Margini, diffidato e rischio squalifica in vista di mercoledì: al suo posto potrebbe scendere in campo l’ex Crociati Noceto e Colorno Michele Schiaretti.

Al “Pierino Padovani”, dove sin qui ha vinto una sola volta su tre circostanze, il Carignano (11) proverà a tornare al successo per rimanere sulla scia delle pretendenti ai play off. Ma Dessena e soci sono reduci dall’ottimo pareggio che ha bloccato la capolista Pallavicino. I giallorossi non potranno fare affidamento sul centrocampista Tognoni, squalificato: per rilevare il suo posto in mediana il candidato principale è Gratis. In attacco si profila un’altra panchina per Fiordelmondo, giacché il peso dell’attacco dovrebbe poggiare sulle spalle dell’ex Bibbiano Nardi, autore di una doppietta nell’ultimo impegno. L’avversario di turno per la truppa di mister Marcotti sarà la Langhiranese (7) che ha interrotto una striscia negativa di tre ko consecutivi ottenendo, sette giorni or sono, solo un pareggio nel derby con il Basilica 2000. Mister Paoletti deve innanzitutto risolvere i problemi di una difesa che sembra subire troppo: sono già dodici le reti incassate dall’estremo Mingardi in sei partite. Bomber Roncarati è stato recuperato e potrebbe giocare anche uno spezzone di partita, mentre rimarranno ancora ai box il difensore Trevisan e l’attaccante Aracri.

Partita dal difficile pronostico al “Noce”, dove il Noceto (9) padrone di casa proverà a fare uno sgambetto ad un Brescello (8) in cerca di punti per scalare posizione su posizione. La compagine di mister Davide Bacchini, dopo l’esame di maturità non andato a buon fine contro il più rodato Montecchio, proverà a cercare il riscatto dinnanzi a una squadra da tutti indicata, prima della partenza, tra le più competitive. L’avvio per i gialloblù di Piccinini, tuttavia, non è stato semplice: due vittorie, due pareggi e due sconfitte; molto lineare anche il percorso del Noceto, che non ha mai ottenuto il segno “X” in schedina e che si è equamente diviso il numero di successi e di insuccessi. Arriva dal bollettino medico qualche buona notizia per i rossoblù che, poco alla volta, iniziano a vedersi svuotare l’infermeria dopo i numerosi infortuni delle scorse settimane: il difensore Alessio Giordani, pronto al debutto, sarà della partita, così come il portiere Rizzolini, rientrato in gruppo negli ultimi giorni. Ancora nulla da fare per Ferri, non convocato al pari del fantasista Morsia, fermatosi per un problema fisico nell’ultimo allenamento.

Incontro insidioso anche per il Fidenza (8) che tra le mura amiche del “Ballotta”, dove sin qui ha ottenuto due vittorie su tre match, riceverà un Fontana Audax (8) che pare esprimersi meglio in trasferta. I bianconeri vorranno senz’altra dar seguito al successo conseguito contro i cugini de il Cervo non più tardi di una settimana fa per potersi godere ancora qualche giorno nella zona limbale del centro classifica. L’attaccante Francesco Premi (3 reti nel torneo sinora) dovrebbe tornare per completare la squadra a disposizione di mister Brandolini, che valuterà sino all’ultimo le sue condizioni per farlo partire da titolare.

Per quanto riguarda le zone pericolanti della graduatoria il menù offre un doppio e interessante incrocio diretto in salsa parmense.
Il primo dentro o fuori che segnaliamo è quello tra San Secondo Parmense (4) e Il Cervo (4), match per altro arricchito dal filo rosso del ritorno di mister Brianti al “Delgrosso” dopo la separazione estiva: «Non posso negare che non sarà una partita come le altre per me: a San Secondo ho vissuto un anno particolare e formativo», ci ha confidato il mister neroverde. Se per i collecchiesi era più probabile aspettarsi un avvio tribolato, non altrettanto possiamo dire per la formazione della bassa parmense, che sin qui ha raccolto una sola vittoria e un pari a fronte di quattro sconfitte. Il team di mister Giandebiaggi – che deve sistemare una fase difensiva sin qui davvero carente (i bianconeri, con diciassette reti incassate, hanno la peggior retroguardia del girone A) – è desideroso di architrave la debacle subita dalla Piccardo e uscire dalle sabbie mobili della graduatoria. I bianconeri per la gara di domani potranno di nuovo contare sul bomber Gualtieri, che tornerà a far coppia con Lorenzini. Il Cervo, invece, che ha perso il treno per fare punti settimana scorsa in quel di Fidenza, non avrà a disposizione il terzino sinistro Pietro Costa, fermato con un turno dal giudice sportivo, e il centravanti Nacanibou, infortunato.

Il Marzolara (6) sarà ospite di una Viarolese (3) in discreta salute nonostante il ko interno di sette giorni fa contro il Borgo San Donnino, contro cui l’équipe azzurro-granata era riuscita comunque a portarsi in vantaggio. La realtà e la classifica, però, dicono che entrambe le neopromosse hanno disperato bisogno di punti: l’undici allenato da Fabbi (che non potrà disporre dell’infortunato Talignani e dello squalificato Rainieri) solamente in un frangente, nell’infrasettimanale del 28 settembre valevole per il recupero della seconda giornata, non ha concluso con una sconfitta; mentre il Marzolara, dopo un buon avvio, è entrato in un tunnel nero che dura da quattro turni, che hanno fruttato appena due miseri punti. Mister Savi dovrebbe schierare dal primo minuto Colacicco in porta e Bottali in cabina di regia, entrambi al rientro dopo le rispettive squalifiche. Assenti i lungodegenti Gherardi e Adorni (per lui rottura del crociato e del collaterale del ginocchio) e anche Iacca. Fermo anche il difensore centrale Biasin, che dovrà sistema i guai alla spalla che si era procurato nella gara con Il Cervo di dieci giorni fa.

Chiude il nostro recap il più classico dei testa-coda. Il Basilica 2000 (2) penultimo e ancora alla ricerca del primo successo stagionale attende al “Furlotti” la temibile Agazzanese (13), scivolata al terzo gradino dopo la sconfitta di Monticelli, seppur sia a pari punti coi termali. I rossoblù, privati degli squalificati Fabio Addona e Manuel Guareschi, dovranno disputare la partita della vita per bloccare le avanzate di Burgazzoli e compagni, per altro miglior attacco del torneo (con diciotto gol complessivi siglati). Sarà Davide contro Golia: uno scontro sulla carta davvero impari, ma la squadra di coach Ferrari, dopo la buona prestazione offerta contro la Langhiranese, vorrà dimostrare ai più scettici che niente nel calcio può dirsi impossibile.

Le previsioni ci allertano che il meteo domani potrebbe non essere dalla nostra parte: quindi, munitevi di ombrello. Fischio d’inizio su tutti i campi alle ore 15.30. Lorenzo Fava

 

(Un momento del match Terme Monticelli-Agazzanese 1-2, valevole per la 6^ giornata. Foto scattata da Leandro Cavanna)

 

PROMOZIONE

Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR). Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner

Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR). Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR). Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner

Commenti Recenti

Altro in Calcio Dilettanti

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi