Entra in contatto:

Calcio Dilettanti

Promozione: Brescello-Carpaneto, finale thrilling. Due derby parmensi

Promozione: Brescello-Carpaneto, finale thrilling. Due derby parmensi

Nemmeno il miglior scrittore di romanzi gialli avrebbe potuto scrivere un finale più incerto e coinvolgente di quello che si vedrà domani sul campo del Brescello. Al “Morelli”, infatti, nell’ultima partita di campionato, la prima e la seconda classificata, distanziate da 2 soli punti, si giocheranno il titolo e il conseguente salto di categoria in Eccellenza. Il Carpaneto (70) ha un solo risultato a disposizione, la vittoria, mentre al Brescello (72) di mister Vitale potrebbe bastare anche un risultato di parità. Il team di mister Lucci sogna la terza promozione in tre anni (in cui i piacentini, partiti dalla Seconda Categoria, hanno conquistato 213 punti in 89 partite giocate).
Inoltre, il club del presidente Rossetti, nonostante il secondo posto, potrebbe salire di categoria vincendo la finale di Coppa Italia. Attenzione anche al ricorso del Carpaneto, il cui esito arriverà solo a campionato finito, in merito alla famigerata partita contro il Royale Fiore (finita 7-0 e ribaltata con il 3-0 a tavolino). Insomma: che vinca il migliore.

Venendo agli scontri che riguardano le squadre del nostro territorio, partiamo dal match che ha visto coinvolto Il Cervo (44), anticipato a giovedì sera: contro la squadra materasso del girone A, il Cadelbosco, i nero-verdi di Collecchio sono incappati in una sconfitta per 2-0. I piacentini hanno terminato a quota 10 punti con la 2^ vittoria stagionale; la squadra di mister Bertani (che con ogni probabilità nei prossimi giorni darà l’annuncio del suo addio), invece, ha chiuso nel peggiore dei modi una stagione che ha consegnato sì una salvezza tranquilla, ma che avrebbe potuto regalare un finale ben diverso.

Il match più importante della 34^ e ultima giornata di campionato è quello che riguarda la Biancazzurra (32), che andrà a far visita al Gotico Garibaldina, quarta forza del girone con 60 punti. I sorbolesi – non ancora certi di poter disputare i play out – non possono permettersi passi falsi: a Piro e compagni servono i tre punti. In caso di sconfitta e concomitante vittoria della Castelnovese (36) contro il già salvo Fontana Audax (54), la compagine guidata da Bizzi retrocederebbe matematicamente in Prima Categoria, insieme a Valtarese e Cadelbosco.

Nel lotto delle squadre invischiate nelle sabbie mobili dei play out la Medesanese (35) sembra essere la più attrezzata per affrontare l’ultimo scoglio prima di approdare, come si spera, alla salvezza. I bianco-blù, reduci dalla sonante affermazione per 0-5 sul campo della Castellana, riceveranno al “Maniforti” i cugini del Soragna, decimi in classifica con 48 punti.
Per la squadra di mister Rossi – che potrebbe risparmiare il diffidato Cucchi in vista dei play out – i tre punti sarebbe importanti per poter migliorare ulteriormente la propria posizione in graduatoria; i nero-verdi, invece, sono chiamati a riscattare le ultime due sconfitte, contro le più forti Luzzara e Brescello, per poter coronare nel modo migliore una stagione sicuramente soddisfacente.
Nella Medesanese si rivedranno Busani e Ferri probabilmente dal primo minuto; mister Barbieri invece dovrà rinunciare al solo Eric Piro nelle fila del Soragna.

Il secondo derby di giornata si disputerà a BorgoTaro tra i padroni di casa della Valtarese (27) e il Traversetolo (51). La giovane truppa a disposizione di mister Bozzia è, da domenica scorsa, ufficialmente retrocessa in prima Categoria: fatali ai granata i soli 9 punti ottenuti nel girone di ritorno, che hanno fatto precipitare il team, nel giro di poche settimane, dalle zone tranquille fino al penultimo posto, da cui non si è più schiodato.
Per la Valtarese è la seconda retrocessione consecutiva dalla Promozione; lo scorso anno il club dell’appennino non riuscì a salvarsi ai play out (a cui arrivò con 34 punti ottenuti) contro il Cadelbosco, ma mantenne in estate la categoria grazie ad un ripescaggio.
Certamente più positiva la stagione del Traversetolo, che ha condotto un campionato quasi sempre nel lotto delle prime 6 squadre; ora, a causa della frenata dei gialloblù nell’ultimo periodo, in cui sono arrivati solo 4 punti nelle ultime 5 partite, la compagine di mister Paolo Germini è scesa al 7^ posto in graduatoria e rischia di esser sorpassata dalla Castellana (che ha gli stessi punti) e dal Monticelli, di poco staccato. I bomber Traina e Zoina, protagonisti con 20 reti in due, dovranno caricarsi sulle spalle il peso di una squadra forse un po’ stanca e mentalmente appagata per provare a conservare l’attuale posizione in graduatoria, che ad inizio stagione era un traguardo che in pochi si sarebbero aspettati.

Il Terme Monticelli (49) vuole mettere la ciliegina sulla torta ad una stagione che, per come era iniziata, aveva fatto presagire ad un anno di sofferenze. La squadra di Marcotti chiuderà la regular season tra le mura amiche del “Riva” con la possibilità di superare i cugini del Traversetolo. Prima di festeggiare però c’è l’ostacolo Montecchio (56) da superare. Nei giallo-rossi mancherà lo squalificato Fiordelmondo; nei termali l’unico finito nel taccuino del giudice sportivo è Federici, mentre tornerà in campo dal primo minuto il capitano Francesco Graziano.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Calcio Dilettanti