Connect with us

Calcio Dilettanti

Promozione: per Carignano e Piccardo ostacoli Fidenza e Noceto. Il Basilica per riaprire la salvezza

Promozione: per Carignano e Piccardo ostacoli Fidenza e Noceto. Il Basilica per riaprire la salvezza

Si prospetta un altro weekend inteso e ricco di emozioni per quanto riguarda il girone A di Promozione, giunto alla ventiduesima giornata. Nel menù spicca per importanza e tradizione dei due club l’anomalo derby parmense tra il Pallavicino (54), compagine della bassa, e gli appenninici della Langhiranese (28). La formazione bussetana, capolista solitaria, oltre ad aver mantenuto inviolata la porta di Boccalini negli ultimi sette match, ha conseguito il record stagionale (ancora migliorabile) di ben 9 vittorie di fila, un trend positivo che ha sin qui blindato il primato; e domenica si proverà a proseguire questo fantastico filotto andando in doppia cifra. Mister Piscina, che dovrebbe poter fare affidamento sul rientrante Nadotti, perderà nel reparto di centrocampo lo squalificato Mancastroppa, oltre all’infortunato (ormai di lungo corso) Cardillo. Dall’altra parte, la formazione della val Parma, libera da ogni assillo posto dalla classifica, venderà cara la pelle e cercherà in tutti i modi di stoppare la serie utile degli avversari; il tecnico dei grigiorossi, Enore Paoletti, che dovrà scegliere chi tra Anceschi, Aracri e Roncarati starà in panchina, potrebbe essere privato del centrocampista Barone (infortunio alla caviglia) e dovrà sciogliere il nodo legato alle condizioni di Sorianini: l’ex difensore del Soragna è sulla via del recupero, ma è stato ai box per lungo tempo.

Per le dirette inseguitrici del club delle Terre Verdiane, leggasi Piccardo e Carignano, l’impegno di domani sarà sicuramente alla portata, ma non proprio agevole.
Infatti, la Piccardo Traversetolo (50) farà ritorno nell’impianto “Noce”, che fu suo nella passata stagione, dove affronterà i locali del Noceto (30), formazione neopromossa che si sta comportando molto bene in questa sua prima stagione di Promozione. I gialloneri non riescono a ricucire il gap dal primo a posto, a causa del passo spedito che sta tenendo il Pallavicino, e devono sempre guardarsi le spalle dall’insidia Carignano; i rossoblù non hanno più grandi obiettivi stagionali, se non quello di giocare con la testa libera per provare a stupire e a togliersi qualche soddisfazione. Come avvenne all’andata, quando i ragazzi di Bacchini sorpresero i traversatolesi tra le mura del “Tesauri”. Bazzarini, tecnico ospite, riaccoglie Michele Margini, che comparirà tra i convocati dopo il turno di stop per squalifica. Lunga la lista degli assenti per i nocetani che saranno orfani di Ogliari, Tagliavini e Marchini, oltre che dei lungodegenti Dellapina e Bellini.

Allo stadio “Ballotta” il Carignano (49), imbattuto da 14 giornate e reduce da tre vittorie consecutive, sarà l’avversario di turno di un Fidenza (17) messo in ginocchio da un calendario ai limiti del proibitivo: il team allenato da poco più di un mese da Massimo Barbuti, infatti, nelle prime giornate del 2017 ha affrontato nell’ordine Piccardo Traversetolo, Pallavicino e Brescello, uscendone con zero punti e zero gol fatti. Per fronteggiare il problema della scarsa vena realizzativa (con 16 gol fatti, insieme a Basilica e Il Cervo, è il secondo peggior attacco del girone A, ndr) la società borghigiana ha aggregato al gruppo l’ex attaccante di Cittadella Vis San Paolo e Traversetolo Fofo Wisdom, che domani dovrebbe reggere da solo il peso dell’attacco dei fidentini; Fofo, svincolatosi dopo i primi sei mesi di questa stagione al Vigolo Marchese, si è già allenato in settimana con la squadra. Unico assente il difensore Cazzato. Tra i giallorossi nuovo forfait per l’attaccante Nardi, mentre dovrebbe esser recuperato il difensore Graziano. Il favore del pronostico ovviamente è tutto dalla parte del gruppo di Marcotti, che però all’andata disputò una prestazione sottotono, finendo per essere intrappolato sullo 0-0.

Treno importante per il Terme Monticelli (40) che, dopo il flop di domenica scorsa, non potrà permettersi di presentarsi in ritardo all’appuntamento di domani. La squadra biancoceleste, dopo aver iniziato il 2017 in modo altalenante (una sconfitta, una vittoria e un pareggio), è stata raggiunta al quinto posto dalla corazzata Brescello – con cui condivide lo stesso bottino di punti -, ma è rimasta in piena lotta per entrare nel lotto dei play off. Per continuare a credere in questo sogno i termali dovranno tornare a raccogliere l’intera posta in palio nel match interno contro il Marzolara (22). Al “Raffaele Riva” di Monticelli si presenterà un avversario in lotta per conquistarsi la salvezza, diretta se possibile, e che ha raccolto 6 punti sui 9 disponibili nelle tre gare giocate nell’anno nuovo. Giorgio Savi, il tecnico del club della val Baganza, dovrà fare la conta con una lunga lista di assenti: al cronico Ghirardi si aggiungono l’infortunato Iacca e gli assenti Spagnoli e Pali, mentre Peri rimarrà in forse sino all’ultimo. Anche i padroni di casa dovranno rivedere l’undici di base: mister Paolo Gussoni non potrà schierare gli squalificati Malpeli (un turno) e Volponi (due turni). Gandrabur potrebbe essere spostato al centro della difesa, con un giovane inserito fin dall’inizio sull’out di destra; in attacco rientro per Rabitti dall’inizio.

Il Basilica 2000 (12) domani avrà una ghiotta opportunità: quella di riaprire la corsa per la salvezza e di rimescolare le carte in coda alla classifica. Infatti, la squadra di Basilicanova – che tanto bene ha fatto nelle ultime uscite, anche se non è andata oltre tre pareggi in cinque gare – riceverà sul campo amico del “Furlotti” una compagine in difficoltà quale il Borgo San Donnino (24); i fidentini hanno interrotto una emorragia di quattro ko consecutivi con il deludente pareggio strappato al “Noce” contro la cenerentola Castelnovese/Meletolese (10), ma non sanno più vincere dal 4 dicembre scorso. Sarà un match crocevia per la salvezza: fondamentale per capire la prospettiva della squadra per quanto riguarda gli ospiti, sicuramente decisivo per il prosieguo del campionato per quanto concerne i locali. Tra le fila del Basilica non ci saranno gli infortunati Ferrario e Lombardi, oltre a Guareschi che si è preso due turni di squalifica dal giudice sportivo. Il team di Fidenza invece deve rinunciare agli indisponibili Baistrocchi, Montanini, Maggi, Ruggeri e Marchignoli, mentre si rivedrà Samuele Mangiameli in difesa.

Impervia è invece la strada verso la salvezza di Viarolese e San Secondo: le due compagini della bassa parmense in questo turno si vedranno opposte a formazioni in lotta per sistemarsi all’interno del lotto play off. La Viarolese (22) di mister Fabbi domani ospiterà all'”Unicef” i piacentini dell’Agazzanese (45), desiderosi di riprendere quella serie di vittorie che si è fermata a cinque gare dopo il pareggio a reti bianche col Noceto. Tra i parmensi, ripiombati nella zona spareggi salvezza (appena 2 punti in cinque gare) saranno assenti lo squalificato Donati e l’infortunato Frigeri. L’attacco biancorosso, sempre a segno in questo torneo, spaventa – e non poco – la retroguardia amaranto.
Il San Secondo Parmense (20) riceverà al “Delgrosso” un Brescello (40) che è parso rigenerato nelle ultime due uscite ufficiali; il team bianconero per provare a strappare punti pesanti per la salvezza potrà affidare il peso del proprio attacco sul bomber e capitano Pietro Lorenzini, al rientro dopo aver smaltito l’influenza che lo aveva tenuto a letto nella partita (persa) di Marzolara.

Chiude il nostro focus l’impegno de Il Cervo Collecchio (14) che, contro l’altalenante Fontana Audax (24) di questa stagione avrà la possibilità di riprendersi dopo un pessimo avvio di anno nuovo e di provare a rimettersi in corsa per la salvezza. E già, perché ad oggi gli otto punti che aprano i neroverdi, terzultimi, dal Marzolara, tredicesimo, non consentirebbero la disputa di uno dei due play out. La strada è ancora lunga, ma per Cerutti, giovane mister collecchiese, è giunta ora di raccogliere i primi punti. Per la trasferta di Castel San Giovanni ci sarà il difensore Nevicati, che tornerà ad occupare il contro della difesa; non ancora, invece, il mediano Lorenzo ricco, che sconterà un’altra giornata di qualificato dopo il provvedimento disciplinare preso dal giudice sportivo in seguito alla sua espulsione col Brescello. Il Fontana Audax, reduce dal 2-2 di Montecchio, non può dormire sugli allori, poiché la distanza dai play out si è ridotta adesso a due soli punti.

Il fischio d’inizio di tutte le partite è fissato per le ore 14.30 di domani. Lorenzo Fava

 

(Nella foto di copertina, l’undici di partenza del Basilica 2000 nella 21^ giornata)

 

PROMOZIONE

Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner

Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement
Advertisement

Altro in Calcio Dilettanti

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br>Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br><br> Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi