© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Calcio Dilettanti

PROMOZIONE: Fidenza a caccia di punti, scontri salvezza a Collecchio e Marzolara. Pallavicino, pronto riscatto?

PROMOZIONE: Fidenza a caccia di punti, scontri salvezza a Collecchio e Marzolara. Pallavicino, pronto riscatto?

Non ammette stop il campionato di Promozione, giunto al venticinquesimo turno stagionale. Nel girone A si sono recuperati in settimana alcuni match valevoli per la ventitreesima giornata, possibile dunque che alcune compagini possano accusare i segni della stanchezza e che, per questo, decidano di optare per un ampio turnover.

In questo weekend saranno davvero caldi i campi su cui bisognerà lottare per fare i punti necessari alla salvezza. A Castel San Giovanni un Fontana Audax (30) al momento al riparo da insidie (ma non ancora sicuro di avere la salvezza in tasca) non dovrà farsi sorprendere dal positivo Fidenza (19) intravisto nelle ultime due uscite. La squadra di mister Barbuti (ancora a caccia del suo primo successo sulla panchina dei borghigiani), reduce dai pareggi con Il Cervo e Langhiranese, proverà a uscire dalla trasferta piacentina con qualche punto che potrebbe essere utile a muovere la classifica; emergenza a centrocampo per i bianconeri, dove mancheranno gli squalificati Allodi, Libertella e Sanella, mentre in attacco giocherà il centravanti Fofo Wisdom (con Premi che si accomoderà in panchina, qualora dovesse recuperare da un problema fisico avuto nel penultimo allenamento). Il Fontana Audax si presenterà con il consueto 4-3-3, con il tridente Lamberti-Abbiati-Zanaboni (21 gol in tre) a pungere in attacco: una vittoria avvicinerebbe sensibilmente gli uomini di mister Stefanelli al traguardo salvezza.

Da tenere monitorati saranno anche i campi di Collecchio e Marzolara, dove si assisterà ad altrettanti scontri salvezza che potrebbero indirizzare, in un modo o nell’altro, il percorso verso la salvezza delle squadre che si scontreranno. Al “Mainardi” i padroni di casa de Il Cervo (15) si giocheranno le ultime chance di rimanere aggrappati al treno play out nel match che li opporrà al San Secondo Parmense (21); per la squadra della bassa, a secco di successi da quattro turni e reduce dal cappotto subìto contro la Piccardo nel recupero disputato mercoledì, sarà fondamentale strappare i tre punti non solo per avvicinarsi al dodicesimo posto, ma anche per distaccare una potenziale avversaria in merito agli spareggi. I collecchiesi, invece, se vogliono sperare di salvarsi, dovranno ridurre il gap di otto punti dalla tredicesima in classifica. Capitolo formazioni: il tecnico dei neroverdi Cerutti dovrà fare a meno dello squalificato Alessandro montali in attacco, ma può consolarsi con il rientro dell’esperto Nevicati in difesa. Tra i bianconeri squalificato il solo Musiari; possibile il recupero di Delnevo e Diedhiou, mentre Favonio ha già ripreso col gruppo e mercoledì è stato inserito da Delgrosso per disputare gli ultimi 10 minuti.

All'”Amoretti” il Marzolara (23) si scontrerà con la Viarolese (25) nel testa a testa per piazzarsi al dodicesimo posto. I padroni di casa stanno vivendo un periodo buio, testimoniato dal solo punto conquistato nel trittico Monticelli-Basilica-Castelnovese/Meletolese (nel recupero di mercoledì, che si è chiuso con un sonoro 0-3 in favore dei reggiani). I biancoblù, dopo le varie occasioni sprecate, dovranno reagire al calo fisico e mentale di queste ultime settimane, ma di fronte si troveranno una compagine galvanizzata dal prezioso successo strappato al Montecchio. Nelle fila del team della val Baganza, oltre agli infortunati di lungo corso, potrebbe mancare l’esterno De Rinaldis – uscito malconcio dal match di Basilcanova dopo uno scontro che lo ha costretto prendersi qualche punto in testa -, mentre Bortone e Biasin, seppur non al cento per cento, dovrebbero comunque far parte della partita. Fabbi, il tecnico della squadra di Viarolo, invece ha tutti gli effettivi della rosa a propria disposizione e si augura, complice il calo degli avversari, di strappare una vittoria che potrebbe valere una bella fetta di permanenza in Promozione.

Abbandonando per un attimo la zona rossa della classifica e dando un’occhiata alle posizioni più nobili, notiamo l’interessante gara che attende il Noceto (35) che si trasferirà sul campo dell’ostico Brescello (47). Entrambe le formazioni godono di un ottimo momento di salute, visto che sono imbattute da cinque turni: i reggiani di mister Piccinini, grazie agi ultimi 13 punti, sono tornati a fare la voce grossa, mentre la truppa di Bacchini si presenta all’incontro con tre pareggi e due successi sulle spalle. I rossoblù, ormai senza grandi obiettivi stagioni, proveranno a continuare a stupire, mentre i gialloblù padroni di casa da qui al termine della regular season dovranno fare di tutto per centrare l’obiettivo minimo dei play off (da cui oggi sarebbero estromessi, causa distacco di punti troppo ampio dalla seconda).

Dopo una settimana agrodolce, con il successo nel derby sulla Piccardo prima e con il ko nel recupero ad Agazzano poi, il Terme Monticelli (46) dovrà tornare a fare il risultato pieno per rimanere sulla scia del quinto posto e per sperare ancora nei play off di fine anno. I biancocelesti saranno ospiti di un Montecchio (32) incapace di dare una continuità ai proprio risultati in questa stagione non proprio memorabile. Mister Gussoni dovrà inventarsi qualcosa per sopperire alle assenze di Borchini in difesa e Rabitti in attacco, entrambi sanzionati con un turno dal giudice sportivo: la coppia dei difensori centrali dovrebbe essere formata da Gandrabur e da Malpeli, mentre il reparto offensivo dovrebbe essere composto dal trequartista Paini e dalle punte Orrero e Volponi.

La capolista Pallavicino (57), reduce da due ko negli incroci con Carignano e Agazzanese, è attesa a un pronto riscatto per provare a consolidare il primato. I bussetani saranno ospiti sul campo “Noce” di Noceto, dove ad attenderli ci sarà un Borgo San Donnino (31) in crescita dal punto di vista dei risultati (otto punti in quattro partite), ma non ancora fuori pericolo. La squadra fidentina pare aver trovato maggior autostima ed entusiasmo e deve esser presa con le pinze, visto che non più tardi di una settimana fa ha persino bloccato sullo 0-0 la corazzata Carignano. Coach Cecchini dovrà pensare a preservare qualche giocatore a centrocampo, dove tutti gli interpreti ad eccezione di Lacerra sono diffidati, e forse a dare un turno di riposo a Ibrahimi (in tal caso pronto Mesoraca), uscito “con le ossa rotte” dopo Viarolo; Donati, stirato, non sarà convocato e anche Marchignoli sembra orientato a dare forfait: al posto di quest’ultimo potrebbe toccare a Rabbi scendere in campo. Piscina, tecnico dei verdiani, ritroverà Bertelli, al rientro dopo il turno di stop inflittogli dal giudice sportivo, mentre dovrà fare a meno di Musi, uscito anzitempo nell’impegno della precedente domenica a causa di un guaio muscolare.

Calendario agevole, almeno sulla carta, per le inseguitrici Carignano, Piccardo e Agazzanese, che si troveranno impegnate contro compagini di medio-bassa classifica.
Il Carignano (56), che ha mancato il sorpasso dopo il pareggio a reti bianche contro il San Donnino, resta comunque la squadra più in forma del momento, visto che il record dei 17 risultati utili consecutivi è rimasto aperto. I giallorossi saranno privi degli infortunati Rossetti e Fiore, mentre al rientro ci sarà solo il giovane Mantelli. L’avversario di turno sarà la Langhiranese (32), che farà gli onori di casa sul nuovo sintetico del “Pertini”; un girone fa fu proprio il team grigiorosso a infliggere l’ultimo ko a Pin e compagni. Il tecnico di casa, Enore Paoletti, avrà abbondanza di scelte, grazie ai rientri di Truffelli a centrocampo e di Del Signore in difesa; in attacco, però, sarà difficile vedere la coppia Roncarati-Anceschi insieme dal primo minuto.

L’ostacolo più grande della domenica per la Piccardo Traversetolo (54) sembra essere quello di reggere il peso della terza partita in sette giorni, perché sulla carta il confronto con il fanalino di coda Castelnovese/Meletolese (13) non dovrebbe reggere. tuttavia, i reggiani hanno acquisito fiducia dalla vittoria di mercoledì sera in quel di Marzolara, dove si sono imposti nettamente (e anche un po’ contro ogni pronostico).  I gialloneri, reduci dal rotondo successo per 6-1 nel recupero sul mal capitato San Secondo, andrà a caccia del bis per cancellare definitivamente i fantasmi della sconfitta della precedente domenica in quel di Monticelli; per fortuna dei ragazzi di Bazzarini la vetta e distante solamente tre lunghezze, grazie al doppio passo falso della capolista.

Infine, l’Agazzanese (54), una delle formazioni più in palla del 2017 (cinque vittorie e un solo pari in sei partite), riceverà nel fortino del “Baldini” – dove sin qui nessun avversario è riuscito a vincere in undici partite – l’altra cenerentola del campionato, il Basilica 2000 (13), che non vince in campionato da dieci turni. I rossoblù dovranno provare a salvare la pelle in una delle partite più complicate della stagione; e per di più il tecnico Ferrari dovrà rinunciare agli assenti Imperiale (per impegni di lavoro) e Corsaletti (per squalifica). Di fronte l’équipe di Basilicanova si troverà l’attacco più prolifico di tutto il girone A, con la bellezza di 60 reti siglate all’attivo in ventiquattro giornate.

Tutte le gare in programma prenderanno il via, come di consueto, alle 14.30 di domani. Lorenzo Fava

 

(Nella foto, dal sito del Fontana Audax, un momento della partita valevole per il 13^ turno Fontana Audax-Pallavicino 0-2)

 

PROMOZIONE

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Dilettanti