Connect with us

Calcio Dilettanti

Promozione: Fidenza si prepara alla stracittadina. A Busseto Pallavicino-Montecchio si gioca alle 17

Promozione: Fidenza si prepara alla stracittadina. A Busseto Pallavicino-Montecchio si gioca alle 17

Tutto pronto, o quasi, per la ventiseiesima giornata del campionato di Promozione. Il girone A è più combattuto che mai e praticamente ogni verdetto dev’essere ancora scritto. In questo turno non troveremo nessuno scontro diretto, né in vetta né in fondo alla classifica, al contrario potremo assistere a più di un testa-coda e soprattutto a una partita speciale, la stracittadina di Fidenza.

Le attenzioni del pubblico parmense ovviamente saranno rivolte allo stadio “Ballotta”, dove i padroni di casa del Fidenza (20) attenderanno i cugini del Borgo San Donnino (31). Si tratta della prima volta che il derby borghigano tra queste due squadre viene ospitato nel comune più importante della nostra provincia, visto che l’unico precedente storico risale proprio alla gara d’andata, quando nel 9^ turno i biancoblù vinsero per 3-2 contro i bianconeri. Per la cittadina, abituata fino allo scorso anno alla rivalità tra le due compagini più “storiche”, Fidentina e Fidenza, appunto, si tratta dunque di un inedito; ma non per questo non mancherà la rivalità, considerati i tanti ex in campo e tra le dirigenze. Dopo l’ottimo pareggio in quel di Castel San Giovanni, il tecnico del Fidenza Barbuti cercherà di dare una svolta centrando la prima vittoria della sua gestione – che interromperebbe la peggior serie stagionale di gare senza successi (ben dodici) – nel match più sentito dell’anno; dall’altra parte, il collega Cecchini sarà desideroso di smaltire le scorie rimaste dopo la rimonta subita in extremis contro il Pallavicino. Il Fidenza, a caccia di punti per restare in scia delle avversarie per i play out, dovrà fare a meno degli squalificati Cenci e Reddad, mentre il San Donnino non potrà contare sugli squalificati Lacerra e Billone a centrocampo. Le note liete per Cecchini sono rappresentate dai rientri di Ibrahimi, Donati, Barti e Ruggeri: i primi due dovrebbero trovare posto nell’undici iniziale.

Al “Noce” si assisterà ad un scontro tra compagini della nostra provincia: i locali del Noceto (35), beffati dal Brescello nella venticinquesima giornata, per provare a consolidare il bottino di punti sin qui incamerato, dovranno avere la meglio su un San Secondo Parmense (24) reduce dall’importante affermazione che ha cancellato una mini crisi (un pari e tre ko in quattro partite). Grazie al successo arrivato in casa de Il Cervo, il team allenato da Delgrosso si è portato a +4 dal Fidenza, l’avversario con cui ad oggi spareggerebbe per non scendere in Prima Categoria; l’obiettivo per la squadra della bassa parmense sarà quello di dare continuità ai risultati per sperare di potersi salvare dalla porta principale. Il Noceto non è un avversario accomodante per nessuno e lo dimostrano i buoni risultati ottenuti nel 2017: i ragazzi di mister Bacchini hanno raccolto 9 punti in sette gare, riuscendo a fermare sul risultato di parità due corazzate come Piccardo e Agazzanese. Tra i nocetani squalificato Bocchi e ancora in infermeria il secondo portiere Rizzolini e il difensore Ogliari, mentre Terranova e Partelli sembrano sulla via del recupero e saranno della partita. Sul fronte opposto buone notizie per Delnevo, che dovrebbe farcela per essere in panchina, mentre Musiari, scontata la squalifica, è già tornato a disposizione del coach.

Per restare nell’ambito della zona pericolante della classifica, Il Cervo Collecchio (15) si giocherà in trasferta sul campo del Terme Monticelli (47) le ultime chance di rimanere aggrappato alla Promozione. La formazione neroverde, a secco di successi dall’11 dicembre, sembra destinata a retrocedere direttamente senza provare a lottare per i play out; i ragazzi di Cerutti sono staccati di ben 10 punti dalla Viarolese tredicesima, un margine che sembra difficilmente colmabile. Tuttavia, i collecchiesi sperano che il rientro di Montali in attacco possa dare una mano per provare a strappar punti al “Riva” e per migliorare il peggior rendimento esterno di tutto il girone A (media punti di 0.25 a match). Partita delicata anche per i padroni di casa del Monticelli, che non potranno permettersi passi falsi se vorranno mantenere alimentata la fiammella di speranza per i play off; infatti, nonostante un campionato autoritario e ben al di sopra di ogni più rosea aspettativa, allo stato attuale delle cose non bastano i quattordici successi e i cinque pareggi ai biancocelesti per entrare nella griglia degli spareggi. Ma – a onor di cronaca – la marcia inarrestabile delle prime della classe sta rendendo vano anche il quinto piazzamento, occupato dal Brescello. Gussoni, tecnico termali, nell’undici di partenza dovrà trovare le giuste contromosse per sostituire lo squalificato Fisicaro, a centrocampo, e l’infortunato Malpeli, in difesa.

Proprio il Brescello (50), competitor principale del Monticelli per il quinto posto, proverà a rispondere colpo su colpo a questo testa a testa a distanza. La squadra reggiana allenata da Piccinini in questo weekend è attesa nel catino dell'”Unicef” di Viarolo, dove di fronte si troverà una squadra affamata di punti ma in difficoltà di risultati (appena una vittoria e ben quattro ko nelle ultime cinque). La Viarolese (25), nonostante la sconfitta con il Marzolara, ha mantenuto un distacco di 10 punti dalla terzultima, ma ora deve guardarsi le spalle dal San Secondo che potrebbe scalzarla e relegarla al quattordicesimo posto. Mister Fabbi dovrà rivedere la propria formazione di partenza a causa dell’assenza di Mattia Pescina per squalifica.

La Langhiranese (32) proverà a prendere di sorpresa una squadra forte e temibile come l’Agazzanese (55), che nella precedente settimana è stata bloccata sullo 0-0 dalla cenerentola Basilica 2000. Il mister grigio rosso Enore Paoletti non avrà grandi defezioni a cui far fronte; nonostante l’assenza dello squalificato Tarasconi, il reparto difensivo, con i rientri di Sorianini e Del Signore, sarà al completo. Solito dubbio da sciogliere in attacco, dove Anceschi, Aracri e Roncarati si contenderanno le due maglie che valgono i posti da titolare. Se per la Benemerita l’obiettivo sarà quello di certificare quanto prima una salvezza che pare sicura, i piacentini, invece, arriveranno al “Pertini” vogliosi di tornare a fare bottino pieno; le scelte di Melotti sulla formazione iniziale saranno sicuramente condizionate dalle assenze per squalifica di Livelli, Galli e Ghelfi.

La trasferta sul campo di Basilicanova dovrà servire alla Piccardo Traversetolo (57) a conquistare la terza vittoria di fila, dopo le goleade su Castelmeletolese e San Secondo (nel recupero della ventitreesima giornata). La truppa giallonera, terza forza del campionato, insegue ancora l’obiettivo primo posto, che rimane a portata di tiro a soli tre punti di distanza; l’équipe di Vittorio Bazzarini – che non potrà schierare gli esterni Parapani e Picchi, entrambi squalificati per un turno – sarà ospite al “Furlotti” di un mai domo Basilica 2000 (14), nonostante la classifica lasci ancora poche speranze di salvezza ai rossoblù. La giovane squadra a disposizione di mister Ferrari, a secco di successi da undici giornate ma reduce da due pari, proverà a regalarsi un’altra giornata di gloria dopo lo 0-0 strappato con le unghie e con i denti nella proibitiva Agazzano. Nella squadra di Basilicanova torneranno a disposizione Imperiale e Corsaletti (ex Traversetolo), mentre saranno out Azzali, Biondi e il gioiellino Dedja (bomber della squadra con 4 gol).

Al “Padovani” il Carignano (59), padrone di casa, avrà il favore dei pronostici nella gara contro il Marzolara (26). Gli uomini di Marcotti non dovranno disattendere le aspettative e dovranno rispondere presente all’appuntamento con la vittoria, che allungherebbe ulteriormente la serie di risultati utili consecutivi, ad oggi arrivata a 18 giornate. Tra i giallorossi non ci saranno gli indisponibili Rossetti e Tognoni: l’ex Bibbiano in settimana è stato vittima di un risentimento muscolare e domani sarà spettatore non pagante sugli spalti del “Padovani”. Buone nuove, invece, per quanto riguarda l’attaccante Fiordelmondo che ha ripreso ad allenarsi al massimo della forma. Gli ospiti cercheranno di tornarsene sulle sponde della val Baganza con almeno un punto che potrebbe essere molto importante per muovere la classifica; mister Savi, che non convocherà gli squalificati Bruschi e Ceruti, oltre che gli infortunati Iacca e Adorni, si aspetta dai suoi la solita partita coriacea, fatta di tanto sacrificio e di tanta pazienza. E davanti si affiderà ai piedi del centravanti Poka, già autore di 12 reti (ovvero, il 49% di quelle realizzate da tutta la squadra in campionato). A mezzo servizio il rientrante Bortone e in dubbio la presenza dell’acciaccato De Rinaldis: le loro posizioni verranno verificate sino all’ultimo istante.

Tutte queste partite, al pari del match Castelnovese/Meletolese-Fontana Audax, inizieranno come sempre alle 14.30. Solamente sul campo di Busseto si giocherà in un insolito posticipo delle ore 17. Infatti, la partita che vedrà impegnato il Pallavicino (60) capolista al “Cavagna” contro l’incognita Montecchio (33) slitterà a causa della concomitanza con l’evento “Sojasun Verdi Marathon -Maratona delle Terre Verdiane” (clicca qui) che vedrà come tappa finale proprio la cittadina bussetana. La diretta conseguenza per la formazione di mister Piscina (che dovrà fare a meno del giovane Costantino, squalificato) sarà che scenderà in campo dopo aver conosciuto i risultati delle dirette concorrenti. Su Cardillo e soci ricadranno sicuramente tutte le pressioni del caso, visto che i blues saranno ugualmente condannati a uscire con i tre punti in tasca. Sarà un bel banco di prova per la formazione di casa, anche perché di fronte si troverà una squadra che non avrà nulla da perdere e che vorrà riscattarsi dopo un campionato trascorso tra più ombre che luci. Lorenzo Fava

 

(Un’azione di gioco di Borgo San Donnino-Pallavicino 1-2, valevole per la 25^ giornata – Foto by Renzo Bellini per il sito del B.go S. Donnino)

 

 

PROMOZIONE

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti

Commenti Recenti

Altro in Calcio Dilettanti