Connect with us

Calcio Dilettanti

Promozione: Piccardo-Carignano e Brescello-Pallavicino, superpotenze a confronto

Promozione: Piccardo-Carignano e Brescello-Pallavicino, superpotenze a confronto

Il ritorno all’ora legale avrà conseguenze anche sul torneo di Promozione, che da domani vedrà disputare le proprie gare a partire dalle 14.30. Nel girone A siamo giunti all’undicesima giornata: le squadre coinvolte potrebbero iniziare a mostrare i primi segni di cedimento al termine di un mese di ottobre in cui si è giocato tantissimo.

Il menù del fine settimana prevede due big match d’eccezione che daranno sicuramente verdetti importanti per quanto riguarda i primissimi posti in classifica. Al “Tesauri” di Traversetolo si giocherà un derby parmense cruciale per le sorti del secondo posto: la Piccardo Traversetolo (22), che farà gli onori di casa, ospiterà un agguerrito Carignano (20), pronto a mettere la freccia e a sorpassare i gialloneri. La formazione allenata da Vittorio Bazzarini, dopo un filetto di cinque successi di fila, ha rallentato la sua corsa, costretta a un pari beffardo sette giorni fa all'”Unicef” di Viarolo da una formazione in lotta per non retrocedere; i giallorossi di Roberto Marcotti, invece, sono reduci dal prestigioso successo ottenuto contro una diretta concorrente quale l’Agazzanese, ma domani si troveranno a fare la conta degli assenti: squalificati il portiere Dessena (tra i pali uno tra Ferrarini o Araldi) e il terzino destro Delfante, out per infortunio Nardi e Ferrato. Chi vince vola al secondo posto, alle spalle del Pallavicno capolista.

La formazione di Busseto – che, comunque andranno le cose, rimarrà in vetta alla classifica ancora per una settimana – sarà protagonista sul campo del Brescello (20), terzo pari merito con Agazzanese e Carignano, appunto. Al “Morelli” il Pallavicino (26) proverà a conservare la propria imbattibilità in campionato (dove sin qui ha centrato otto successi e due pareggi) e a tenere a debita distanza i gialloblù di Piccinini, che partivano con i favori dei pronostici in estate; i reggiani, infatti, dopo qualche intoppo iniziale, si sono rimessi sulla giusta carreggiata e stanno iniziando a marciare spediti: merito anche delle ultime quattro vittorie consecutive, che ne hanno rilanciato le ambizioni in zona play off. Piscina potrà nuovamente fare affidamento sui rientranti Mosca, che era squalificato, e Lucev, che la scorsa settimana era stato precauzionalmente tenuto a riposo; ancora indisponibile Mazza per infortunio.

L’altra compagine a quota 20 punti che compone il lotto dei play off è l’Agazzanese, che tra le mura amiche sarà chiamata a riscattare il ko di Carignano. I piacentini sono attardati di sei lunghezze dal primato, visto e considerato che hanno già subìto due ko e che sono inciampati in altrettanti risultati di parità. La squadra di Melotti (che in caso di ennesimo insuccesso potrebbe veder vacillare la propria posizione), orfana per altro dello qualificato Lombardi, ospiterà sul proprio campo un Fidenza (9) in affanno: i bianconeri nelle ultime quattro partite hanno racimolato appena un punto e arrivano ad un match proibitivo con un fardello di tre sconfitte consecutive sulle spalle. La classifica inizia a farsi complicata e la zona play out ora ha assorbito anche i borghigiani. Il tecnico Brandolini dovrà rassegnarsi all’idea di rinunciare alla forza fisica di Trarre in difesa e all’esperienza di Premi al centro dell’attacco: le condizioni del centravanti, vittima di un dolore al piede che lo sta perseguitando da un mese a questa parte, saranno valutate fino all’ultimo istante. In caso di forfait di Premi, potrebbe finalmente avere una chance il desaparecido Elezj?

Derby parmense tutto da seguire anche al “Delgrosso”, dove i padroni di casa del San Secondo (8) proveranno a dar seguito alla vittoria ottenuta sette giorni fa contro il Fidenza per uscire dalla zona play out. Test cruciale per gli uomini di Giandebiaggi, ora quintultimi, che avranno il non facile compito di centrare un prezioso bis, visto che di fronte si troveranno una squadra attrezzata e solida come il Terme Monticelli (19), il cui obiettivo stagionale resta la salvezza, ma che sinora non ha demeritato di stare nei quartieri più nobili della graduatoria. Gussoni, che non dovrebbe ritoccare troppo vistosamente la squadra che ha ceduto il passo al Brescello nel decimo turno, non potrà convocare gli indisponibili Gennari e Paini – che però ormai sembrano sulla via del recupero – e soprattutto dovrà fare a meno del giovane (classe ’98) Piovani, che si è rotto i legamenti del ginocchio nel match di settimana scorsa. Per sostituirlo, in mezzo al campo si candidano i coetanei Rabotti, Volponi e Orrero. Tra i padroni di casa l’unica defezione è rappresentata da Matteo Casisa, che terminerà di scontare la seconda giornata di squalifica inflittagli dal giudice sportivo.

Una Langhiranese (18) in salute – nove punti nelle ultime quattro partite – proverà a mettere i bastoni tra le ruote ad un Montecchio (18) lanciato in chiave play off; i reggiani restano in orbita quinto posto, ora distante due lunghezze, ma cercano continuità di rendimento dopo un mese trascorso con risultati altalenanti. La formazione della Val Parma arriva invece nel momento migliore per affrontare quello che può essere definito uno scontro diretto: infatti, se i grigiorossi dovessero avere la meglio sui montecchiesi si candiderebbero ad un ruolo di outsider in zona spareggi. L’allenatore Enore Paoletti potrà contare su una rosa quasi al completo, ad eccezione soltanto degli indisponibili Barone e Del Signore: ad ampliare il ventaglio delle scelte, poi, ci pensano i rientri di Kone in mediana e di Roncarati in attacco, anche se quest’ultimo dovrebbe iniziare dalla panchina con la coppia Anceschi-Aracri candidata a essere titolare.

Al campo “Amoretti” di Marzolara i padroni di casa cercheranno punti che potrebbero regalare una boccata d’ossigeno in chiave play out. Il Marzolara (9), appena quattro punti nella recente serie di cinque gare, necessiterebbe di tornare a fare bottino pieno, considerato che la maggior parte delle dirette concorrenti sette giorni fa ha ottenuto punti preziosi. L’avversario di turno per la compagine allenata dal tecnico Giorgio Savi (che, recuperati lo squalificato Reggi e, con ogni probabilità, anche il difensore Biasin, dovrà fare a meno degli infortunati di lungo corso Adorni,  Ghirardi e Pali) sarà il Borgo San Donnino (15), un’équipe in cerca di riscatto e di stabilità dopo risultati a dir poco altalenanti. La compagine fidentina, che ancora non ha pareggiato una gara nelle dieci disputate in campionato, deve archiviare al più presto i tre ko arrivati in quattro partite contro Pallavicino, Carignano e Langhiranese che hanno un po’ vanificato la rimonta costruita nelle prime settimane del nuovo corso Cecchini. Il tecnico borghigiano avrà diversi dubbi di formazione: il modulo dovrebbe essere confermato, anche se la tentazione di giocare con due punte, supportate da Ciccotto, c’è. In difesa saranno monitorate le condizioni di Soregaroli, che resta in dubbio, così come anche gli acciaccatiMaggi e Ruggeri; assente Donati, il cui posto verrà rilevato da uno tra Rabbi (’96) e Bonfanti (’99), mentre in attacco potrebbe toccare a Montali sedersi in panchina.

Allo stadio “Noce” il Noceto (15) di Davide Bacchini affronterà l’ex fanalino di coda Castelnovese/Meletolese (4) di Massimo Abbati, che dopo la vittoria ai danni de Il Cervo ha abbandonato l’ultimo posto, ma non la zona rossa della classifica. Per i parmensi, in cerca di riscatto dopo l’1-3 casalingo subìto per mano del Fontana Audax, sarà un’occasione ghiotta per aumentare il bottino di punti e per portarsi ad una distanza considerevole dalle posizioni pericolanti della graduatoria. Tra i rossoblù rientreranno dopo molto tempo Bocchi, Ferri, Partelli e Boateng, con questi ultimi che già erano scesi in campo sette giorni or sono. Tra i pali tornerà a volare capitan Rizzolini, dopo il turno di stop forzato, mentre le note dolenti arrivano da Morsia, ancora indisponibile, e da Dellapina, che dovrà star fermo a causa di una farcite plantare.

La Viarolese (7), galvanizzata dal prestigioso pari strappato in extremis alla corazzata Piccardo, dovrà sfornare un’altra grande prestazione contro il Fontana Audax (16): ii piacentini non sono una compagine che vince tanto (appena tre i successi), ma sinora hanno conservato l’imbattibilità anche grazie a numerosi pareggi (addirittura sette). Sarà il classico confronto tra il piccolo Davide contro il gigante Golia. La formazione di Castel San Giovanni punta dichiaratamente all’obiettivo play off e sulla carta ha ottime individualità per farlo: la punta Abbati, autore di 5 reti, e gli ex Pallavicino Cerati e Bonomi sono nomi di lusso per la categoria. La “piccola” Viarolese di mister Fabbi (che ha perso dal proprio staff il preparatore atletico Gianmarco Rossi) sarà priva dell’infortunato Montali, vittima di uno stiramento, e dello squalificato Caldo.

Infine, a completare la nostra preview settimanale c’è il derby del “Mainardi” tra Il Cervo Collecchio (7) e Basilica 2000 (2): sarà già una sfida da ultima spiaggia. Per dire che chi dovesse perdere avrà un piede in Prima Categoria forse è ancora presto, ma la classifica si farebbe certamente allarmante. In casa neroverde l’ultima settimana trascorsa è stata decisamente più nera che verde, visto che sette giorni or sono Cuccu e soci non hanno sfruttato l’incontro con la Castelmeletolese, concedendo al team di Abbati la prima gioia della stagione. La situazione dei rossoblù di Basilicanova è ancora più preoccupante: le vittorie nel nuovo campionato ancora non sono arrivate, mentre le sconfitte sin qui sono state pressoché puntuali (otto su dieci occasioni). Il direttore sportivo Federico Viglioli ha confermato la piena fiducia nel trainer Alessandro Ferrari, artefice dell’indimenticabile cavalcata della passata stagione, che rimarrà alla guida del progetto: dunque nessuna testa tagliata, si andrà avanti insieme a prescindere dall’esito dei prossimi incontri. Capitolo formazioni: Brianti dovrà schierare un attacco giovane e leggero, complice l’assenza della punta Nacanibou e, inoltre, dovrà fare a meno in difesa dello squalificato Falzone e dell’infortunato Tagliavini; le buone notizie invece arrivano dal rientro di Appetiti. Nelle fila del Basilica due assenze per problemi fisici: Stirparo, out da fine settembre per una lesione aut testicolo, e Petito, per cui si teme una lesione dei legamenti del ginocchio.

Ricordatevi il promemoria: abbandonate le vecchie abitudini, domani le partite si disputeranno a partire dalle ore 14.30. Lorenzo Fava

 

(Nella foto un momento della partita della 10^ giornata Viarolese-Piccardo Traversetolo)

 

PROMOZIONE

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Dilettanti

© RIPRODUZIONE RISERVATA