Connect with us

Calcio Dilettanti

Promozione: testa coda a Medesano, derby Monticelli-Il Cervo. Spareggio salvezza Valtarese-Castelnovese

Promozione: testa coda a Medesano, derby Monticelli-Il Cervo. Spareggio salvezza Valtarese-Castelnovese

Nel girone A di Promozione si combatterà fino all’ultimo minuto dell’ultima giornata prima di avere i verdetti definitivi. Fin qui l’unica certezza è la retrocessione, preannunciata da mesi, del derelitto Cadelbosco (7).In vetta è lotta a due per salire direttamente in Eccellenza; in coda è bagarre per evitare i play out e soprattutto il penultimo posto.

La partita di cartello della 15^ giornata di ritorno è il testa-coda del “Maniforti” tra Medesanese (32) e Brescello (66). I padroni di casa giocano il secondo match consecutivo tra le mura amiche in sette giorni; non sarà facile, però, riprendersi dopo il brutto ko subito con il Luzzara, in rimonta e per di più nei minuti conclusivi. La partita dello scorso weekend ha avuto pesanti ripercussioni sulla squadra di mister Rossi, che ora è falcidiata dalle assenze, causa squalifica. Contro il Brescello non ci saranno sicuramente Truffelli, Cucchi, il portiere Varazzani e Pasquariello, oltre a Busani che salterà anche la gara successiva. Quattro turni di stop per Lakrad: per lui campionato finito. Inoltre è in dubbio la presenza del jolly Thomas Terranova, ex centrocampista del Mantova in Lega Pro, uscito malconcio al termine della gara con il Luzzara; sicuramente, non prenderà parte al match di domani Mino Franzese. L’attaccante ex Lupa Piacenza – che in stagione aveva realizzato appena 2 reti – ha abbandonato la squadra biancoblù in settimana, ufficialmente per problemi familiari. Più probabile che tra il giocatore e la società del presidente Ceci si sia formata in questi mesi una qualche crepa impossibile da aggiustare. Insomma, piove sul bagnato per il tecnico Federico Rossi, che dovrà inventarsi un’intera formazione. La salvezza, al momento attuale, è un miraggio: il 12^ posto è lontano 6 punti.
L’avversario di turno, poi, è il Brescello, capolista da diverse settimane a questa parte e desideroso di conquistare l’intera posta in palio per provare ad aumentare il gap sulla seconda classificata.

Nei bassifondi, la squadra che sembra stare peggio di tutte è la Valtarese (27), a forte rischio retrocessione diretta e a secco di successi da ben 10 partite. Quello che sta mancando ai granata in questa stagione è soprattutto il fattore “Bozzia”: infatti, nonostante l’annata d’oro del bomber Ismael Camara (15 reti), la compagine di Borgo val di Taro colleziona poca pochi punti tra le mura amiche (appena 19). Una miseria, considerato che il rendimento in campo esterno (soltanto 8 punti conquistati) è ancor più deficitario. I granata dovranno, dunque, ritrovare quel successo interno che manca dal 18 gennaio scorso (2-1 al Cadelbosco) nel match point che avranno a disposizione domani, quando sarà ospite la Castelnovese (30), anch’essa invischiata nelle sabbie mobili dei play out. Un vero e proprio spareggio salvezza, in cui – per altro – tra i padroni di casa saranno indisponibili Terzaga e Ghirardi per squalifica.
Se non dovesse terminare come tutti in casa Valtarese si augurano, le cose si farebbero molto complicate perché gli avversari del team di mister Gian Marco Bozzia nelle ultime due uscite stagionali saranno Vigor Carpaneto e Traversetolo.

Non è in un momento di forma differente la Biancazzurra (28), le cui uniche tre vittorie nel 2015 risalgono alla 19^ e alla 20^ giornata (erano le prime due uscite nell’anno nuovo, contro Cadelbosco e Medesanese) e al recupero della 24^ (disputata il 1° aprile), contro il Royale Fiore. Ma la formazione di Massimo Bizzi ha perso ben 8 partite su 14 in questo girone di ritorno e ora ha un solo punto di margine sul penultimo posto.
Tuttavia il calendario sorride alla formazione di Sorbolo, che domani affronterà un Fontana Audax (50), desideroso di concludere in grade un’annata soddisfacente, ma già ampiamente salvo; poi, Piro e compagni si troveranno di fronte il Terme Monticelli alla penultima e il Gotico Garibaldina nel turno conclusivo: due squadre che – ammesso che i play off non si disputeranno – potrebbero non avere più nulla da chiedere.
Non partiranno per la trasferta piacentina Nicola Pugliese e lo stesso Nando Piro, entrambi fermati dal giudice sportivo per un turno. Al loro posto dovrebbero giocare il centrocampista del ’97 Bertolotti e l’attaccante classe ’95 La Rocca, che farà coppia con Brunelli. L’esperto Alberto Fiorasi dovrà caricarsi sulle sue spalle il peso di una squadra molto giovane.

Spostandoci nei piani più nobili della classifica troviamo un interessante Vigor Carpaneto-Traversetolo; i padroni di casa sono al momento sul secondo gradino del podio con 64 punti e devono cercare di recuperare terreno nei confronti del Brescello. Il Traversetolo (51), allenato da Germini, che fin qui ha sbalordito tutti disputando una stagione da applausi, ha ancora voglia di stupire: la vittoria nel derby contro la Biancazzurra di settimana scorsa ha dimostrato che i gialloblù credono ancora nella possibilità di piazzarsi al quinto posto e di poter riaprire il discorso play off; infatti, al momento, a causa dei 12 punti che separano la Vigor seconda dal Montecchio quinto (con un solo punto di vantaggio sui parmensi), non si disputerebbe alcuno spareggio promozione. Ma se in questa e nelle prossime giornate il Carpaneto dovesse perdere un paio di partite (e all’ultima giornata c’è lo scontro diretto con la capolista Brescello), ecco allora che potrebbe clamorosamente riaprirsi lo spiraglio dei play off. Il Traversetolo ha nelle mani le sorti di un intero campionato. Germini riabbraccia Valenti dopo la squalifica, ma deve rinunciare ancora a Brambilla e a Franciosa.

Interessante il derby del “Riva” tra i padroni di casa del Terme Monticelli (46) e il neopromosso Il Cervo (44): si affrontano due delle sorprese di questo campionato, che ormai è ai titoli di coda. Ad inizio stagione nessuno si sarebbe aspettato che le due compagini parmensi potessero trovare la salvezza così in anticipo e senza troppi affanni. Anzi: nonostante i pronostici non fossero dalla loro parte, i termali e i collecchiesi sono andati ben oltre le aspettative: infatti, i ragazzi di Marcotti, dopo un avvio da brividi, hanno scalato la classifica con una seconda parte di stagione davvero convincente; mentre la squadra di Simone Bertani è partita come meglio non poteva fare, sfidando per diverse settimane le pretendenti ai primi posti, salvo poi calare alla distanza.
Niente derby per i nero-verdi Giumelli, Micheloni e Mazza (quest’ultimo sanzionato dal giudice sportivo con due turni di stop).

Infine, chiude il programma il Soragna (48) reduce dal roboante 5-0 casalingo rifilato al Cadelbosco sette giorni or sono. La squadra di Barbieri è lanciatissima e non perde in campionato dallo scorso 1° marzo (era la 26^ giornata), quando il Fontana Audax si impose di misura. Domani i nero-verdi saranno ospiti del Luzzara (55) quarto in classifica, che nutre ancora speranze di play off, ma saranno orfani del proprio secondo miglior bomber stagionale, ovvero Giancarlo Guarini, salito a quota 12 gol dopo la tripletta dello scorso weekend, out per squalifica. Dovrebbe essere della partita il suo partner Alessandro Testa (17 reti in campionato), che non era invece sceso in campo contro il Cadelbosco.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement
Advertisement

Altro in Calcio Dilettanti