© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Calcio Dilettanti

Promozione: una giornata tra mercato, ambizioni, derby e voglia di riscatto

Promozione: una giornata tra mercato, ambizioni, derby e voglia di riscatto

Mancano tre giornate alla sosta natalizia (due al termine dall’andata) e al terzo posto del girone A di Promozione, dopo 15 turni di campionato, troviamo il Montecchio e, soprattutto, la matricola Il Cervo (27), neopromossa desiderosa di agganciare il secondo gradino del podio, che consentirebbe l’accesso ai play off al termine della stagione.
La banda di mister Simone Bertani, uscita vittoriosa dal derby casalingo contro il Monticelli, sarà di scena sul campo di una Falkgalileo (13) terzultima e reduce da quattro sconfitte di fila; l’ultimo successo della compagine reggiana risale allo scorso 2 novembre, quando a sorpresa inflisse una scottante sconfitta alla Medesanese sul proprio campo. Il momento no della squadra ha portato mister Golinelli a dare le dimissioni: al suo posto in panchina è stato scelto l’ex Brescello Ferrarini.

Nel menù della 16^ giornata spicca il match tra Fontana Audax (23) e Traversetolo (24); i piacentini, ottavi in graduatoria, arrivano allo scontro con un momento di forma invidiabile, reso manifesto dai 12 punti raccolti nelle ultime 5 giornate.
Anche la squadra di Germini, nonostante il ko subito domenica scorsa per mano della schiacciasassi Vigor Carpaneto (41), stanno vivendo un periodo positivo: i gialloblù, infatti, nelle giornate precedenti avevano trovato un pareggio a reti bianche contro Il Cervo e poi avevano battuto Castelnovese e Biancazzurra. Non sarà a disposizione Alexandru Grandabur, squalificato dal giudice sportivo per due turni, e che rientrerà, dunque, soltanto il 21 dicembre nell’ultima domenica di campionato del 2014.
In settimana il Traversetolo ha puntellato la difesa con l’arrivo di Filippo Curti (classe ’90) dal Colorno.

Il Soragna (21) è la variabile più indecifrabile del campionato: partita per fare una stagione ambiziosa, la squadra di Barbieri, nel corso del mese di ottobre e all’inizio di novembre, si è ridimensionata a causa dei soli 7 punti in 9 partite che l’avevano fatta sprofondare ai margini della zona play out; ora, i neroverdi hanno inanellato una serie positiva di risultati che dura da 3 giornate, in cui hanno raccolto un pareggio e due successi, l’ultimo dei quali contro il Luzzara (25). Testa e compagni proveranno ad allungare il momento positivo nel difficile match in casa del Brescello (29), l’attuale seconda forza del girone A. Non sarà della partita il borghigiano Dioni, in gol ma poi espulso nel match della precedente domenica. Pericolo numero uno per Gallicani e la difesa del Soragna il “sempreverde” bomber Roncarati. L’incontro, che si giocherà al “Morelli” di Brescello, è stato anticipato a questo pomeriggio: fischio d’inizio alle ore 15.30.

Il match che molti appassionati attendono con maggior trepidazione è quello che mette a confronto Terme Monticelli (21) e Biancazzurra (16): non è soltanto un semplice derby, ma è uno scontro diretto che potrebbe dare diverse indicazioni riguardo le sorti delle squadre che lottano per non retrocedere. Infatti, se la squadra di Marcotti, reduce dalla sconfitta contro Il Cervo, è in una posizione di classifica che per il momento fa vivere sonni tranquilli, altrettanto non si può dire per la compagine di Bizzi, che ha un distacco di 5 punti dal penultimo posto e che si trova in piena bagarre play out.
I padroni di casa, guidati dal bomber Andrea Cantelli (a segno 6 volte fin qui), vogliono tornare a fare punti contro una diretta concorrente per poter abbandonare definitivamente le sabbie mobili della classifica.
La formazione di Sorbolo invece arriva al match con due sconfitte consecutive sul groppone, che l’hanno costretta a rimanere al 14^ piazzamento in graduatoria.

Nei mari più agitati del campionato navigano anche Valtarese e Medesanese, entrambe appaiate a 18 punti.
La compagine di Borgo Val di Taro ha ottenuto la miseria di 4 punti negli ultimi 7 incontri di campionato – con l’unica vittoria che è arrivata lo scorso 9 novembre (contro il Royale Fiore) –, e la netta sconfitta (4-0) subita per mano della Castelnovese (11), penultima, ne ha accentuato ancor di più il momento di crisi nera. Il tecnico Bozzia è atteso da una partita a dir poco proibitiva: infatti, tra le mura amiche – dove la Valtarese ha raccolto ben 14 punti, perdendo solo una volta (0-5 contro il Soragna) – riceverà l’imbattibile Vigor Carpaneto (41), indiscussa capolista che dietro a sé ha fatto terra bruciata. La sfida nella sfida è quella che mette a confronto i bomber delle rispettive formazioni: da una parte il temibile duo formato da Centofanti e Valla (21 gol in due), dall’altra il giovane Camara, che grazie alle 11 marcature in campionato, ha fatto piombare su di sé l’attenzioni di diverse squadre di categorie superiori. Mancherà per squalifica il portiere titolare Ralli, espulso per doppia ammonizione la passata domenica al 20′ del secondo tempo; al suo posto tra i pali farà l’esordio dal primo minuto il “dodicesimo” Marchini.

Analogo il percorso della Medesanese, a secco di vittorie ormai da tre domeniche (ultimo successo alla 12^ contro il derelitto Cadelbosco). Thomas Terranova e soci hanno subito due sconfitte, contro la Vigor Carpaneto e, poi, contro un (apparentemente) risorto Luzzara, che hanno risucchiato la squadra nel discorso play out: una zona di classifica che nessuno in società si sarebbe aspettato a inizio stagione. A puntellare la panchina di mister Francesco Bertani è arrivato l’importante pareggio casalingo contro il più forte Brescello, acciuffato all’ultimo istante dal solito bomber Roncarati, che ha lasciato con l’amaro in bocca la truppa medesanese che stava già assaporando il dolce sapore della vittoria. Nell’ultimo match casalingo del 2014 sul campo di Medesano, Bertani non può permettersi ulteriori passi falsi e contro la Castellana (22), trascinata dalla vena realizzativa di Roberto Zanaboni (salito al primo posto della classifica cannonieri a quota 12 gol), chiede di ripartire da quanto di buono fatto vedere nell’ultima partita. Il tecnico di casa dovrà fare a meno dello squalificato Calzi.
Il club del presidente Ceci è molto attivo sul mercato, dove è alla ricerca di un portiere da affiancare a Varazzani e soprattutto di attaccante che possa sopperire alla lunga assenza di Franzese: l’arrivo di Nicola Piras (classe 1991) dal Lentigione sembra molto vicino alla conclusione.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Dilettanti