Connect with us

Promozione gir. A

Anteprima Promozione: quanti ex in Salso-Carignano e San Secondo-Viarolese!

Anteprima Promozione: quanti ex in Salso-Carignano e San Secondo-Viarolese!

Tornano in campo anche le squadre del girone A di Promozione, pronte a debuttare nel 2020 dopo due domeniche di riposo per la sosta natalizia. Il vasto numero di formazioni parmensi arricchirà, come sempre, di derby “nostrani” e sfide interessanti il menù della giornata.

La Fidentina (37), laureatasi campione d’inverno, sarà attesa dal più classico dei testa-coda: i granata, imbattuti (e, sin qui, imbattibili) al “Ballotta”, riceveranno il fanalino di coda Basilicastello (4) che nel girone d’andata non è mai riuscito a trovare la via del successo. Dando un’occhiata ai numeri, la gara non dovrebbe avere storie. 33 punti di differenza separano le due compagini che stanno agli antipodi anche per quanto riguarda le statistiche sui gol: il gruppo di mister Germini, peggior attacco (12 gol segnati) e peggior difesa del campionato (36 reti incassate), dovranno fare un miracolo per scalfire la miglior difesa (15 reti al passivo). Niente di meglio per i borghigiani che vorranno anche rinsaldare i numeri da record fatti registrare in casa (9 vittorie su 9). Unico neo: l’assenza di bomber Montali per squalifica dopo i cinque cartellini gialli accumulati.
La più diretta inseguitrice della truppa di Montanini, il Salsomaggiore (36), dovrà districarsi bene nel fortino del “Francani” per avere la meglio del Carignano (19) allenato dal grande ex Bazzarini, il mister che fu artefice del memorabile salvezza della primavera 2018, salvo poi essere esonerato alla fine dello stesso anno solare. Entrambe hanno chiuso il girone d’andata con una vittoria di misura e ora sono chiamate a ripetersi per rimanere sulla scia dei rispettivi obiettivi. Tra i padroni di casa mancherà il terzino sinistro Morza, un’assenza che obbligherà mister Bertani a rivedere non solo la difesa ma anche la disposizione degli under; nelle fila dei giallorossi da segnalare la presenza degli ex Carpi e Tortora.
Saranno tantissimi i volti noti nel derby della bassa fra Tonnotto San Secondo (24) e Viarolese (11) che vale non solo per il campanilismo storico, ma anche e soprattutto per dare la svolta a cammini sin qui non del tutto convincenti o addirittura insufficienti. I due tecnici sono i primi grandi ex: il bianconero Fabbi per 4 anni, dal 2014 al 2018, ha lavorato per il club di strada Cornazzano a stretto contatto con l’amico e ds Bobba, mentre il collega azzurro-granata Pompini tornerà a San Secondo, assieme al ds Edo Manini, dopo la doppia parentesi (da dicembre 2012 a giugno 2015 e da dicembre 2016 a maggio 2017). Non mancheranno le vecchie conoscenze che sono passate da uno scuderia all’altra nemmeno tra i giocatori in campo: Pescosta e Lavezzini tra le fila dei locali, Bagatti, Camara, Giordani, Gualtieri e giovani tra quelle degli ospiti.

Strano derby salvezza anche al “Cavagna” di Busseto, dove un Pallavicino (14) in caduta libera – 3 ko di fila e appena 5 punti nelle ultime 10 giornate – dovrà cercare di riemergere dal terzultimo posto e riavvicinarsi alla Langhiranese (20), ora tredicesima. I grigiorossi, orfani degli squalificati Bottarelli e Lauriola in attacco, hanno per le mani la possibilità di andare in fuga rispetto a una concorrente per la zona playout; per i blues è forse l’ultimo treno per la salvezza.

Chiuso il lungo capitolo dedicato ai derby in scena sul nostro territorio, passiamo in rassegna anche le restanti partite della prima domenica di ritorno. Il Noceto (21), che ha salutato il 2019 con 2 ko dopo un filotto di 4 successi in stecca, riapre in casa con il più quotato Brescello che sarà orfano degli squalificati Attolini, Bertoli e mister Siligardi. Giocherà in casa, sul sintetico del “Camp Nòv” anche il Sorbolo (24), sorpresa assoluta del girone d’andata: i ragazzi di mister Liperoti se la vedranno con il Gotico Garibaldina (27) che si è messo all’inseguimento del quinto piazzamento che porta ai playoff. Infine, giocherà in casa sempre con un’altra piacentina il Terme Monticelli (22). I biancocelesti, a secco di successi da ben 10 turni, vogliono rompere il digiuno contro la Pontenurese (24), per altro già sconfitta all’esordio; il ritorno alla vittoria potrebbe consentire ai ragazzi di mister Piscina di tenersi a debita distanza dai playout e soprattutto di effettuare il sorpasso ai danni del team della val Pure.

Inizio alle ore 14.30 su tutti i campi.

(In copertina, Luca Carpi in azione durante Pallavicino-Carignano 1-2 del 17^ turno)

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Promozione gir. A

© RIPRODUZIONE RISERVATA