Entra in contatto:

Promozione gir. A

Bonati saluta il Salso e ritrova il fratello alla Pontenurese

Bonati saluta il Salso e ritrova il fratello alla Pontenurese

Albert Camus sosteneva che «Non c’è altro posto nel mondo in cui l’uomo sia più felice che in uno stadio di calcio». Sostituendo solo la parola “calcio” e inserendo semplicemente “Salsomaggiore”, ecco che l’aforisma sarebbe perfetto da applicare al portiere Andrea Bonati.

Salsese doc, l’estremo numero uno classe 1997 è stata una delle colonne portanti dell’ultimo decennio circa dei termali. Ma ora, dopo una vita trascorsa con lo scudetto dei gialloblù cucito sulla pelle, è giunto il momento di voltare pagina e aprire il un nuovo capitolo – il secondo – di una carriera che, fin qui, aveva avuto spazio per una sola maglia e una sola passione: il Salsomaggiore. Dalla prossima stagione, infatti, le strade si separeranno: il club termale (che intanto ha ingaggiato il difensore classe ’99 Ilario Furlotti dal Borgo San Donnino) punterà ancora sull’esperienza e il carisma di Antonio Spanu, mentre Andrea Bonati scenderà in Promozione dopo aver detto sì nelle scorse ore alla proposta della Pontenurese, che era alla ricerca di un numero uno di affidabilità. Tra le fila del club piacentino ritroverà il fratello Cristian (’94), che aveva dato il suo arrivederci a fine 2020 (clicca qui), ma anche l’ultimo acquisto: quello che porta il nome del centrocampista Tommaso Fontana (’92), che in gialloblù era stato protagonista dal 2017 al 2019.

«È stata un’esperienza indimenticabile – confessa il portiere che debuttò in Eccellenza il aprile 2014 in Fiorenzuola-Salsomaggiore (finale 2-1 con conseguente festa promozione in D dei rossoneri, ndr) – e ringrazio tutta la realtà Salso Calcio che mi ha permesso di giocare in un gruppo fantastico». Difficile, quasi impossibile, trovare un solo e unico ricordo per un giocatore che, dall’età di 5 anni, era abituato a gioire e soffrire con la squadra del suo paese: «Sono tanti i momenti belli trascorsi durante questi anni: sicuramente le salvezze raggiunte con i vari playout – prosegue Andrea Bonati – sono quelle che mi porterò sempre dentro e che mi hanno permesse di crescere calcisticamente e come uomo. che sia un addio o un arrivederci, al Salso va il mio più sentitissimo Grazie!».

Per i fratelli Bonati, di nuovo insieme (stavolta) alla Pontenurese, è già testa al derby in famiglia. Quello che si giocherà contro i rivali dell’Alsenese, tra le cui fila è tesserato papà Maurizio, di mestiere preparatore dei portieri. Un altro “ex” cuore Salso.

 

(In copertina, l’ex Salsomaggiore Andrea Bonati nella stagione 2018/2019 – ©Foto SportParma)

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Promozione gir. A