Connect with us

Promozione gir. A

Focus Promozione: Berti fa il re Mida, il Salso gode. Rimonta Fidentina, Langhiranese sciupona

Focus Promozione: Berti fa il re Mida, il Salso gode. Rimonta Fidentina, Langhiranese sciupona

Federico Berti, attaccante del Salsomaggiore, è il grande protagonista dell’ultima domenica di Promozione, tornata in campo nonostante un altro pomeriggio di maltempo. La squadra gialloblù, grazie alla tripletta del suo fantasista, è riuscita a conquistare tre punti d’oro nello strano derby con il Tonnotto San Secondo. Dopo l’iniziale vantaggio di Berti (4′) ci ha pensato il bomber ospite Lorenzini a ribaltare le gerarchie con una doppietta (13′ e 18′) che ha fatto sognare a lungo il colpaccio ai bianconeri. Nel finale, però, è salito in cattedra il “nipote d’arte” che si è preso sulle spalle la compagine termale, a cui sono serviti altri suoi due gol (82′ e 91′) per aggiudicarsi una partita dalle grandi emozioni. Il Salso balza al secondo posto, a quota 24 punti, gli stessi del Brescello, clamorosamente fermato in casa dal fanalino di coda, il Basilicastello. Gli uomini di Germini, dopo l’iniziale vantaggio di Bianchini (3′), cadono sotto i colpi dei reggiani (Attolini, Longhi e Dallaglio), ma nel finale completano una rimonta da sogno, grazie a Comani (71′) e Aracri (83′). Il punto non cambia la classifica dei rossoblù, sempre ultimi, ma capaci di un altro risultato sorprendente.

Resta aggrappata al primo posto la Castellana Fontana, che si accontenta di un altro pareggio nella seconda uscita di fila al “Pertini”, stavolta dinnanzi alla Langhiranese, andata addirittura sul doppio vantaggio. Un tiro-cross di Lauriola deviato nella propria porta da Marabelli al 44′ e un gol da manuale del calcio del giovane Sutera (47′) hanno illuso, a cavallo dei due tempi, i grigiorossi, beffati in extremis dal ritorno degli ospiti, a segno con Cossetti (82′) e Arghieri (90′). Finale amaro per mister Bizzi e i suoi, rimasti in nove per i rossi a Riccardi e Xeka, i quali saranno assenti nel derby di settimana prossima in casa del Carignano, nettamente sconfitto (4-2) dal Noceto. A inizio gara si assiste a un botta e risposta immediato: al gol di Cosentino (9′) risponde Carpi (11′); poi i locali mettono la freccia con la doppietta di Barbarini (39′ e 54′). I giallorossi provano a riaprirla con Talignani (85′), ma subiscono in contropiede il poker firmato da Davide De Girolamo (94′) che certifica, così, il ritorno al successo per il team allenato da Cerri, di nuovo in corsa per i playout. Sconfitta pesante per il moale e per la classifica per la squadra di Bazzarini, ora risucchiata nelle sabbie mobili e con una partita in più.

Dopo la tempesta, torna il sereno in casa Fidentina, vittoriosa grazie a una rimonta indimenticabile contro il Montecchio nell’acquitrino del “Ballotta”. I granata restano negli spogliatoi nei primi 7′ e vanno sotto 0-2 su due errori difensivi su cui Messori non fa sconti. Al 10′ è la difesa del Montecchio che va in tilt e lascia libero davanti alla porta Pasaro: 1-2. Al 32′ pareggia Petrelli su cross di Sciurba. Prima della fine di tempo per tre volte Montali e Pasaro sprecano occasioni ghiotte. Cade il diluvio universale tra il primo e il secondo, ma il direttore di gara decide di giocare. Il campo è allagato e giocare è impossibile. Dopo il 30′ cala il Montecchio e la Fidentina trova il vantaggio con Rizzi che gira in rete da pochi metri. Gli assalti finali del Montecchio non mutano il punteggio. Nonostante il pessimo inizio, vittoria meritata per la Fidentina.

Ancora una volta è indigesta la trasferta piacentina al Terme Monticelli: dopo l’Alsenese, è il Gotico Garibaldina a infliggere un dispiciare (il secondo stagionale) al team biancoceleste. Al “Levoni” decide un gol di Pietra dopo 25′ del primo tempo. Termali ko, ma sempre in zona playoff, a +3 dalla sesta. Vince 1 a 0 il Sorbolo grazie al sigillo di Parmiggiani (18′) che allontana i rossoblù dalla zona calda e manda sempre più nello sconforto la Viarolese, che non sa più vincere e che resta in fondo alla graduatoria.
Non ha giocato invece il suo match (contro l’Alsenese) il Pallavicino: campo “Cavagna” impraticabile, l’arbitro non fa giocare. E per i blues adesso le partite da recuperare sono ben due.

 

(In copertina, un momento del match Langhiranese-Castellana Fontana – Foto di Enrico Fereoli)

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement
Advertisement

Altro in Promozione gir. A