Entra in contatto:

Promozione gir. A

Focus Promozione: Fidentina campione d’inverno. Langhiranese rimonta tre volte, ma non basta

Focus Promozione: Fidentina campione d’inverno. Langhiranese rimonta tre volte, ma non basta

Il titolo di campione d’inverno va alla Fidentina che, approfittando dei mezzi passi falsi di San Donnino e Bibbiano, ha risolto al fotofinish il difficile match di Montecchio. I ragazzi di Montanini passano al 22′ con un’incornata di Allepo che sblocca una partita maschia su un campo proibitivo (per una metà ghiacciato e per l’altra troppo usurato).
Nella ripresa il Montecchio si fa pericolo al 48′ dopo una bella azione corale che porta Bedogni a colpire, ma il difensore Costa s’immola; poi,
arriva il gol del pari con Paini che al 50′ batte Bonafini. I reggiani però restano in dieci per il doppio giallo a Ravanetti e pagano l’inferiorità a caro prezzo perché la Fidentina alza il baricentro, alla ricerca del successo. E al 93′ bomber Franchi segna, dopo tre tentativi consecutivi (uno dei quali si era infranto sulla traversa), il gol della vittoria. Ma fino a un minuto prima della marcatura di Franchi era la Castellana Fontana ad avere in tasca il titolo di campione d’inverno: i piacentini, grazie al successo odierno sul Marzolara, avevano momentaneamente scavalcato i granata. Gara infuocata all'”Amoretti” con i locali infuriati con la terna arbitrale. La squadra di mister Savi reclama per un rigore sacrosanto punito con una punizione da fuori area, un fuorigioco inesistente che ha impedito a Pozzi di andare in porta e il gol vittoria degli ospiti firmato Gennari (35′) viziato da posizione di offside. Il team della val Baganza, che ha impensierito il portiere ospite Lucini colpendo anche un palo e una traversa, avrebbe meritato sicuramente miglior fortuna.

Se la Fidentina va alla pausa da prima della classe, buona parte del (de)merito è anche dei cugini del Borgo San Donnino che non vanno oltre lo 0-0 contro l’inguaiata Bobbiese, rimasta addirittura in inferiorità numerica nel finale. Stesso risultato anche per il Bibbiano San Polo che sbatte contro la Viarolese, tenuta a galla, prima, dal portiere Mingardi (oggi schierato al posto di Marcobello), autore di una parata sensazionale su Bedotti, e vicinissima al colpaccio con Gualtieri che s’è fatto parare un rigore all’ultimo minuto. Secondo risultato utile consecutivo per i ragazzi di Pompini che confermano il buono stato di forma fermando un’altra big.

La Langhiranese è stata beffata dalla Pontenurese al termine di 90′ per cuori forti. vantaggio ospite con il tap in di Livelli (5′), ma l’1-1 è immediato grazie alla splendida punizione di Dallafiora (12′). Poi Delfanti calcia sul palo un rigore concesso per un mani in are di Monteleone. Nella ripresa la Pontenurese raddoppia con lo stesso Delfanti, ma i griorossi la riprendono al 60′ su rigore trasformato da Urbano. Le amnesie difensive dei locali vengono costano caro e Franchi (70′) porta per la terza volta avanti il team della val Nure. Al 75′ il portiere parmense Ferrari, dopo uno scontro di gioco, perde conoscenza e viene trasportato via con l’ambulanza. Il cuore della squadre della val parma è immenso e Babboni con un tiro da fuori (85′) impatta per la terza volta. Ma Russolillo, in pieno recupero, trova l’incredibile rete del 3-4. 

Fioccano i gol anche sui campi di Noceto e Sala Baganza. L’unico derby parmense del diciassettesimo turno, quello in programma tra Noceto e Carignano, si è chiuso in parità. A inizio partita De Angelis è protagonista nel bene e nel male: prima regala a Dulla la palla dell’1-0, poi colpisce in pieno la traversa in una mischia furibonda. L’1-1 è nell’aria e arriva a inizio ripresa con il giovane Savoia che insacca una respinta corta di Menta. Dessena a dieci dalla fine salva con una parata da fuoriclasse su una incornata di Messineo e, poco dopo, Batchouo ben servito dallo stesso Savoia trova il gol del sorpasso che sembra dare la vittoria ai ragazzi di Delmonte. Il Noceto però all’ultimo minuto acciuffa il 2-2 grazie a capitan Ferri che, sugli sviluppi di un corner, ribadisce in rete l’ennesima parata di Dessena. Pari più utile ai rossoblù che si mantengono imbattuti da tre turni e restano vicini alla quota salvezza diretta, mentre il Carignano va a -7 dai playoff.
Sfortunato il nuovo Real Val Baganza di Franzese che tiene testa al Gotico Garibaldina, andando due volte in vantaggio. Dopo un primo tempo chiuso sull’1-1 (con Oppedisano che ha risposto al rigore di Pellacini), le emozioni maggiori arrivano a fine ripresa: il Real, dapprima, va sotto, a un quarto d’ora dalla fine, quando Volpe segna su punizione, poi torna in parità grazie al nuovo entrato Bendini (77′). Ma l’ennesimo calcio piazzato, stavolta di Zanaboni (82′), ribalta nel giro di pochi secondi il punteggio e consegna definitivamente la vittoria agli ospiti. Finisce 2-3, grande beffa per i salesi, sempre ultimi.

Emozioni e gol anche a Basilicanova dove il Basilicastello passa addirittura in vantaggio contro il più quotato Brescello. L’arbitro concede un penalty per un tocco di mano furtivo, Groppi lo realizza. Al 30′ i ragazzi di Bizzi sprecano il secondo tiro dagli undici metri: stavolta Fabbri nega a Groppi la via del gol. Avanzini a pochi secondi dall’intervallo fa 1-1. La doppia doccia fredda gela il sangue ai parmensi che nella ripresa si arrendono ai colpi di Mariniello e Addae, che fisano il punteggio sull’1-3.

 

(L’ingresso in campo di Langhiranese e Pontenurese – Foto da Asdb Langhiranese Calcio)

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Promozione gir. A