Connect with us

Promozione gir. A

Focus Promozione: impresa Viarolese, stop Fidentina, Langhiranese corsara

Focus Promozione: impresa Viarolese, stop Fidentina, Langhiranese corsara

Giornata da incorniciare per la Viarolese che coglie il risultato più clamoroso del sedicesimo turno di Promozione. All'”Unicef” i ragazzi di coach Pompini hanno inflitto la prima sconfitta della gestione Voltolini al Borgo San Donnino capolista. gara ottimamente condotta dalla squadra del Cornazzano che ha giocato con intensità e agonismo fin dalle prima battute, mettendo in difficoltà i fidentini presentatisi con la terribile coppia d’attacco Burgazzoli-Montali, insieme per la prima volta. Decisiva la rete di Molinari, abile a smarcarsi e ad insaccare sugli sviluppi di un corner, poco dopo la mezz’ora del primo tempo. Grandi protagonisti i portieri: voti alti in pagella per Spanu e Marcobello, con quest’ultimo che ha preservato l’imbattibilità della propria porta e regalato la vittoria ai suoi con almeno due interventi decisivi. Da sottolineare, infine, l’ultima presenza in maglia Viarolese dell’attaccante Frigeri (schierato dal primo minuto con Gualtieri), destinato al Fornovo Medesano.

Si blocca anche la Fidentina che in casa, nel derby contro il Noceto, non va oltre lo 0-0. Partita avara di occasioni al “Ballotta” e le uniche due emozioni sono arrivate da azioni isolate: un palo del Noceto su punizione nel primo tempo, mentre il portiere nocetano Menta ha compiuto un miracolo su girata al volo di Franchi a cinque minuti dalla fine. Granata in dieci per la doppia ammonizione di Coscelli nel finale. Da domenica prossima a disposizione di Montanini ci sarà pure il nuovo acquisto Visioli, tornato dopo le esperienze con Rolo e Agazzanese e oggi sugli spalti.

Rumoroso tonfo del Carignano che crolla davanti al pubblico di casa, rigenerando un Bibbiano San Polo reduce un periodo di crisi. I giallorossi vanno al tappeto dopo un inizio di gara equilibrato e già al termine del primo tempo sono sotto di due gol (Remigini e Cilloni). Nella ripresa, gli ospiti chiudono la pratica con la doppietta di Remigini, che dopo 5′ fa 0-3. Nel finale succede di tutto: Volponi si fa espellere, uno degli ex di turno Mantelli realizza il poker e poi Spoto con un pallonetto “alla Totti” da centrocampo segna il gol della bandiera. Prima rete per il classe 2001, probabilmente alla sua ultima in maglia Carignano: in settimana passerà al Felino (Juniores).

Precipita spaventosamente il Real Val Baganza che soccombe dinnanzi allo strapotere del rinnovato Brescello. I reggiani s’impongono per 5 reti a 0: i gol di Avanzini, Coli e poi di Addae, Bertoli e Genova certificano l’ennesima sconfitta stagionale dei salesi, sempre più isolati all’ultimo posto dopo la vittoria della Castelnovese Meletolese sul Marzolara. Il team della val Baganza è stato sopraffatto dal gol di Battigaglia, concesso dall’arbitro nonostante le proteste degli ospiti che reclamavano un clamoroso e ripetuto tocco di mani che ha viziato l’avvio dell’azione decisiva. Dopo 3 ko in stecca, ora mister Savi e il suo gruppo iniziano a guardarsi le spalle.

Un Basilicastello in versione “Babbo Natale” regala la vittoria alla Pontenurese dopo un avvio sprint. In terra piacentina i ragazzi di mister Bizzi passano con l’incornata del nuovo acquisto Thomas Fava; poi Ferrari si divora il possibile 0-2 e, allora, il team della val Nure è cinico a pareggiare con Cetti e a completare il sorpasso con Bongiorni, complice anche un’uscita a vuoto di Biagini. L’assedio dei parmensi – che lamentano un rigore non concesso – nella ripresa non porta al meritato pareggio e rimangono invischiati in zona playout.

Dalle posizioni più calde si sta tirando fuori la Langhiranese: quarto successo di fila grazie all’affermazione sul difficile campo della Bobbiese. I trebbiensi fanno la partita e sfiorano il vantaggio in più occasioni: dopo la traversa clamorosa di Silva, i nuovi Zarbano e Picchi creano grattacapi al portiere Ferrari; ma la Langhiranese segna al 43′ il gol partita con Babboni che capitalizza l’assist di Urbano. La ripresa è una sofferenza, perché i ragazzi di Piscina cercano disperatamente di tornare in partita e sprecano pure un calcio di rigore: Ferrari non fa passare nulla e para il tiro dal dischetto di Scabini. Il numero uno della val Parma sfodera altri interventi decisivi e regala una vittoria cruciale alla squadra dei mister Magnani e Gussoni, che ora sale a quota 18 punti assieme al Noceto, a -1 dalla salvezza diretta.

 

(In copertina, una foto della Viarolese – ©Foto SportParma)

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti

Commenti Recenti

Altro in Promozione gir. A