Entra in contatto:
Carignano Il Cervo 1 1 3a giornata Promozione 2023 2024

Promozione gir. A

FOCUS Promozione: prima vittoria del Sala, crollo Noceto ad Alseno

Foto: Alberto Porti

FOCUS Promozione: prima vittoria del Sala, crollo Noceto ad Alseno

Si conclude la terza giornata del campionato di Promozione, che porta un bilancio scarno nelle casse delle sei squadre parmensi.

Unica (ma prima e importantissima) vittoria per il Real Sala Baganza, pareggio casalingo inaspettato del Felino contro la Riese, mentre si annullano Carignano e Il Cervo nel derby nostrano della domenica. Sconfitta in casa per la Futura Fornovo Medesano con l’attrezzatissima Gotico Garibaldina, cede di schianto l’ambizione nocetana nella trasferta di Alseno.

Derby all’insegna dell’agonismo quello tra Carignano e Il Cervo, conclusosi con un risultato di 1-1 che fa scontente entrambe, ma che rispecchia il grande equilibrio visto in campo. Lotte furibonde sui molti palloni a metà strada, mischie furiose sugli sviluppi dei palloni alti e tanti – forse troppi – falli che spezzettano il ritmo di una partita affrontata con grande spirito dalle due formazioni. Primi 15′ ricchi di occasioni da entrambe le parti, con gli ospiti che vanno vicini al vantaggio grazie a un tiro deviato di Benedini, diretto all’incrocio dei pali, e salvato da una grande parata di Peretto con la mano di richiamo. Non è da meno Oppici poco dopo, quando è costretto a volare sulla sua sinistra per negare la gioia a Russo, abile a smarcarsi con un gioco di gambe e far partire un gran tiro verso il palo lontano. Non potrà nulla qualche minuto più tardi l’estremo difensore collecchiese, che si vede infilare al 13′ dal numero 9 Kulluri (sono 3 i gol in campionato) dopo un’azione condotta sull’out di sinistra da parte dei padroni di casa. Reazione immediata del Cervo: recupera palla a metà campo Fagioli che va immediatamente da Bottioni, l’esterno restituisce al numero 8 che dal limite dell’area trova l’angolo alla sinistra del portiere e rimette in parità la partita dopo nemmeno 60 secondi.
Atteggiamento sportivamente molto aggressivo del Cervo che intimorisce così i giallorossi ed è proprio in seguito a un contrasto deciso che Orteca ruba palla alla difesa del Carignano e si ritrova solo davanti al portiere ma si lascia rimontare dagli avversari. Ci riprova Russo per i padroni di casa, scagliando una sassata da fuori area dopo un rimbalzo ma trova nuovamente una grandissima risposta di Oppici, vincitore di questo duello a distanza. Un’altra grande occasione per Orteca fa aumentare i rimpianti dei neroverdi, il giovane attaccante sciupa un contropiede architettato magistralmente da Bottioni, bravo nel recuperare palla, sontuoso nel saltare il proprio uomo con un tunnel e regalare un cioccolatino al proprio compagno solamente da scartare. Ultimo squillo nel recupero quando Porti incorna di testa una punizione dalla trequarti ma Peretto decide che un pareggio può bastare e così le due squadre se ne rientrano negli spogliatoi con un punto ciascuno.
Tanti rimpianti per gli ospiti (ora a 2 punti) ma una buonissima prestazione di cui potrà essere contento mister Fava; combattivo ma fumoso il Carignano di mister Soldi, che raggiunge quota 4 punti e entra nel gruppone d’inseguimento del Gotico Garibaldina.

Gotico Garibaldina che in questo turno ha recato visita alla Futura Fornovo Medesano, confermando il proprio status da imbattuta (tre vittorie su tre partite per i piacentini) e una difesa impenetrabile, come possibile vedere dal numero 0 alla voce gol subiti. Avvio travolgente del Gotico, sfortunato nel trovare un doppio palo prima del primo giro di lancetta: prima Raggi poi una deviazione di Landini su un cross di Cossetti colpiscono il legno della porta difesa da Corradi. Risposta per la squadra di mister Piscina che arriva al tiro con Donelli ma nuovamente il palo nega il gol ai padroni di casa. Al 17′ Pagani crossa in mezzo per Cossetti che arrivo in tuffo e colpisce di testa, palla che sbatte nuovamente sul palo tra l’incredulità generale, sfortunatissimo il Gotico. Due minuti dopo Raggi si scatena in una serie di dribbling e lascia partire un sinistro fulminante verso Corradi, questa volta non basta nemmeno la traversa a salvare la Futura e passa così in vantaggio il Gotico. Nella ripresa provano ad alzare i giri del motore i padroni di casa, specie con i calci da fermo di Traorè e le relative situazioni favorevoli ma non viene costretto a nessuno straordinario il portiere Terenzio, che ottiene per la terza partita consecutiva la porta inviolata confermando la forza dei piacentini in entrambe le fasi. La Futura resta ferma a 2 punti, alla pari del Cervo, e guarda con impazienza al derby di settimana prossima in casa del Real Sala Baganza.

Pareggio in casa per il Felino, avversario della Riese in questa terza giornata del campionato di Promozione, che conferma il trend negativo casalingo e si accontenta di un magro punticino in seguito al 2-2 finale. Partono forte i rossoblù e non sono passati nemmeno 5 minuti quando Bruschi trova il vantaggio su assist di Sutera, intelligente nel trovare il compagno smarcato che indisturbato mette in fondo al sacco. Trema al 15′ la squadra di casa: uscita di Vlas che riesce solamente a prolungare la traiettoria del calcio d’angolo, Pedrazzoli di contro balzo centra in pieno la traversa. Trova il raddoppio il Felino con Sutera al 25′, che sfrutta un ottimo cross sul secondo palo di Bruschi e Sutera colpisce al volo centrando così il raddoppio per i suoi.
Al quarto d’ora del secondo tempo l’espulsione del reggiano Albertini (subentrato all’8′) lascia i felinesi a gestire il doppio vantaggio e la superiorità numerica ma l’eccessiva sicurezza gioca un brutto scherzo alla formazione di mister Rizzelli. Al 32′ il numero 9 dei rossoneri Fantastico salta Pioli che lo stende in area e causa rigore in favore degli ospiti.È lo stesso Fantastico che spiazza Vlas e si prende il titolo di eroe di giornata allo scadere dei minuti regolamentari: slalom gigante sulla corsia di destra, ingresso in area, dribbling ad evitare uscita del portiere e ultimo uomo e palla in porta. Per il Felino una conclusione amara di una partita messasi in discesa sin dal primo tempo e facilitata dopo l’espulsione del  numero 13 avversario. Classifica che recita 4 punti per i rossoblù e un derby all’ultimo sangue con il Cervo in programma per il prossimo weekend.

4 punti anche per il Real Sala Baganza, vittorioso in trasferta nello scontro diretto con i reggiani del Luzzara, ora ultimi in classifica a 1 punto. Partita ricca di gol e cartellini, con emozioni che piovono fin dai primi minuti grazie al gol di Tinterri che porta avanti i padroni di casa. Equilibrio ristabilito al 18′ da Tommasini, abile nello sfruttare una torre di Alfieri e trovare una sforbiciata diretta all’incrocio dei pali. Compie pochi giri di lancetta l’orologio prima che i padroni di casa restino in dieci uomini: capitan Tinterri si fa ammonire due volte nel giro di 5 minuti e lascia in inferiorità i rossoblù. Poi, al 6′ del secondo tempo il numero 11 salese Spaggiari riesca a bucare il portiere Tosi con un gran tiro all’incrocio dei pali e manda in vantaggio i parmensi. La gara assume contorni sempre più agonistici, troppo agonistici secondo il parere del direttore Piva che a 8′ dalla fine manda sotto la doccia in anticipo anche  Saviola (oltre all’allenatore Silvestri) per il Luzzara, che si ritrova in 9 uomini. Non è il doppio svantaggio numerico a intimidire i reggiani, bravi a trovare il pareggio in mischia al minuto 88 con Oliverio e ad andare vicini al gol vittoria nel recupero, prima che il nuovo arrivato Carpio (classe 2003) raccolga un cross di Marco Rossetti e regali la gioia della prima vittoria alla squadra allenata da mister Lombardi. Real Sala Baganza che raggiunge cosi in classifica a 4 punti i cugini di Felino e Noceto e ora attende nella propria casa la Futura Fornovo Medesano domenica prossima.

Crollo verticale del Noceto (4 punti), ospite in casa dell’Alsenese in un duello di (momentanea) alta classifica. I ragazzi di mister Setti trovano nei primi minuti il gol del vantaggio grazie al giovante attaccante Sipone ma è poco più che illusorio lo 0-1 in favore dei gialloblù. Ci pensa, infatti, Marzoli a riaprire i giochi per l’Alsenese allo scadere del primo tempo (44′), mentre nella seconda frazione prima Cocchi (56′) e poi Luca Barbarini con una doppietta (59′ e 78′) mettono la parola fine alle speranze giualloblù. Prima sconfitta in campionato per la truppa di mister Setti, che mantiene una classifica promettente in vista del derby con il Carignano che potrebbe decretare la candidatura a outsider dell’una e il ridimensionamento dei sogni dell’altra.

 

(In copertina, un momento di Carignano-Il Cervo – Foto: Alberto Porti/Pol. Il Cervo)
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Promozione gir. A