Entra in contatto:

Serie D

Borgo: c’è da fermare il Prato per restare in scia playout

Foto: Renzo Bellini

Borgo: c’è da fermare il Prato per restare in scia playout

Altro incrocio da brividi per il Borgo San Donnino, in campo domenica 10 aprile alle 15 al “Ballotta” contro il Prato per la 32ª giornata del girone D di Serie D: per la squadra di mister Nicolini sarà un altro impegno fondamentale nella corsa salvezza.

Reduce da due battute d’arresto consecutive contro Ghiviborgo e Lentigione, il Borgo San Donnino si trova all’ultimo posto della classifica con due lunghezze di ritardo da Tritium e Progresso che saranno impegnate rispettivamente contro Sammaurese e Forlì. Agganciare i Playout è ora l’obiettivo primario di Fogliazza e compagni, ai quali serviranno a tutti i costi i tre punti: davanti al proprio pubblico – che, tra l’altro, per l’appuntamento di domenica potrà usufruire del prezzo scontato del biglietto (a soli 10 euro) – il Borgo ha ottenuto 13 punti sui 42 disponibili con due vittorie, sette pareggi e cinque ko.

Il Prato arriva “lanciatissimo” a questa trasferta di Fidenza avendo vinto quattro delle ultime cinque gare ufficiali (l’unico ko è giunto contro il Ravenna secondo in classifica): i toscani hanno sconfitto per 3-0 la Tritium nello scorso weekend e occupano il nono posto della classifica con 41 punti, a -5 dai Playoff. Nelle fila dei lanieri milita il terzino Stefan Bajic, impegnato nella prima parte di stagione con la casacca del Borgo (12 presenze in campionato).

La partita tra del “Ballotta” sarà diretta dal sig. Gerardo Garofalo di Torre del Greco, coadiuvato dagli assistenti Andrea Manzini di Voghera e Manuel Cavalli di Bergamo.

 

(In copertina l’undici di partenza del Borgo sceso in campo contro il Seravezza Pozzi nel 28° turno)

Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Serie D

© RIPRODUZIONE RISERVATA