Entra in contatto:

Serie D

Rammarico Borgo: rigore fallito al 92′, arriva un altro 0-0

Foto: Renzo Bellini

Rammarico Borgo: rigore fallito al 92′, arriva un altro 0-0

Secondo pareggio consecutivo senza reti per il Borgo San Donnino, che al debutto assoluto tra le mura amiche nel campionato di Serie D non è andato oltre lo 0-0 contro i toscani del Real Forte Querceta. C’è tanto rammarico per il risultato maturato al “Ballotta” visto che i padroni di casa hanno fallito un calcio di rigore al 92’ con Amore che si è fatto respingere il penalty dall’estremo difensore avversario Adornato.

PRIMO TEMPO Il primo spunto è del Real Forte Querceta che dopo sette minuti prova a farsi vedere con Centonze dalla corsia mancina, ma il suo cross viene letto a dovere da Frattini. All’11 comincia ad aggredire il Borgo San Donnino: Bigotto serve Lancellotti che, da due passi, manca la battuta a rete. La selezione borghigiana staziona stabilmente nella metà campo avversaria, non riuscendo però a trovare la via del gol: al 14’ c’è un contatto dubbio in area tra Maccabruni e Zambruno, con quest’ultimo che va a terra ma l’arbitro lascia correre tra le proteste generali. Al 18’ nuova iniziativa del Borgo San Donnino con l’ispirato Zambruno (poi costretto ad uscire per infortunio nella ripresa) che apre sulla destra per Bajic, il quale fallisce il traversone verso il centro dell’area di rigore. Al 27’ c’è spazio la più chiara occasione da gol per gli uomini di Bonuccelli: punizione di Bartolini sulla trequarti, pallone scodellato in area per Lazzarini che si gira nello stretto e calcia a botta sicura trovando una deviazione in corner.

SECONDO TEMPO Nella ripresa si ripete all’incirca il copione già visto nel primo tempo, con il Borgo San Donnino a fare la partita, ma senza riuscire ad impensierire più di tanto il portiere Adornato, e il Real Forte Querceta bravo ad approfittarne in ripartenza. E’ proprio da un contropiede dei toscani al 53’ che scaturisce una nitida palla gol: Pegollo calcia col mancino da posizione centrale, Frattini respinge centralmente ma Lazzarini fallisce incredibilmente il tap-in vincente. Allo scoccare dell’ora di gioco, il giovane Zambruno cerca l’eurogol in rovesciata sfruttando un cross proveniente dalla corsia di sinistra ma il pallone finisce a lato. Al 77’ il Borgo San Donnino non va lontano dal vantaggio: Vecchi lascia partire un buon sinistro da distanza ravvicinata, Adornato respinge nella zona di Soregaroli ma il capitano non riesce a ribadire in rete. In pieno recupero, al minuto 91, Cintoi si fa sorprendere da Caniparoli e lo atterra all’interno dell’area di rigore: per l’arbitro è seconda ammonizione e penalty per il Borgo San Donnino, dal dischetto si presenta Amore che va col destro a mezz’altezza in diagonale trovando la respinta di Adornato. Il Borgo San Donnino sciupa così un match point a tempo scaduto ed è costretto ad accontentarsi dello 0-0.

LE DICHIARAZIONI «Ci è mancato il gol – così il tecnico Gianluca Baratta, quando si pareggia una gara sbagliando un rigore al 92’ è difficile non avere l’amaro in bocca. I ragazzi hanno fatto il possibile, abbiamo rischiato poco in difesa e creato poco davanti: mi sento di dover fare i complimenti a Caniparoli, che si è procurato il penalty e ha lottato alla grande contro due centrali difensivi forti ed esperti per la categoria. I problemi offensivi che stiamo avendo non sono legati a lui: è la squadra che attacca poco e male l’area di rigore e non ha la conclusione in porta come sua qualità tecnica. Serve qualcosa in più da parte di tutti, ma inizialmente non si può chiedere ancora di meglio da ragazzi di 18 anni: i nostri giovani si stanno dimostrando all’altezza e per questo siamo ottimisti per il futuro».
«Abbiamo fatto una buona prestazione, ma col mister ci siamo detti che bisogna ancora trovare la quadra giusta e un’idea di gioco»
ha analizzato Marco Fogliazza. «Ci abbiamo messo tanta intensità  – ha proseguito il difensore – ed è un peccato per il calcio di rigore sbagliato in pieno recupero. Lupoli e Porcari? Si presentano da soli, la loro esperienza può certamente mancare quando si affrontano partite difficili come questa ma anche dalla tribuna non hanno fatto mancare il loro sostegno al gruppo».


BORGO SAN DONNINO – REAL FORTE QUERCETA 0-0

BORGO SAN DONNINO: Frattini, Bajic, Vecchi, Amore, Fogliazza, Soregaroli, Zambruno (64’ Casarini), Abelli, Caniparoli, Bigotto (74’ Pessagno), Lancellotti (70’ Scaramuzza). A disp: Ghidetti, Marchi, Romeo, Ghizzoni, Rossi. All: Gianluca Baratta.
REAL FORTE QUERCETA: Adornato, T. Ricci (68’ Meucci), Della Pina (46’ Bechini), Bartolini, Cintoi, Maccabruni, Bertoni (89’ Contipelli), Amico, Pegollo, Lazzarini, Centonze. A disp: Citti, F. Ricci, Pecci, Lazzoni, Gargani, Ballani. All: Vitaliano Bonuccelli.
ARBITRO: sig. Luca Selvatici di Rovigo.
ASSISTENTI: sig. Giovanni Zanon di Vicenza e sig.ra Alessia Cerrato di San Donà di Piave.
NOTE: terreno di gioco in discrete condizioni, spettatori 150 circa. Al 92’ Amore (B) ha fallito un calcio di rigore. Ammoniti: 18’ Bajic (B), 85’ Amore (B). Espulsi: 91’ Cintoi (R) per doppia ammonizione.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Serie D