Entra in contatto:

Calcio Dilettanti

TOP5: batticuore Fidentina, hat trick Delporto, saracinesca Menta

TOP5: batticuore Fidentina, hat trick Delporto, saracinesca Menta

Prosegue la nuova rubrica di Sportparma.com riservata esclusivamente al calcio di Parma e provincia.

TOP5 sarà il nostro appuntamento domenicale per riassumere le grandi imprese e i risultati migliori delle squadre parmensi impegnate nei campionati di Eccellenza e Promozione, stagione 2021-22.
Una classifica virtuale per esaltare vittorie e gol della domenica calcistica e per ripercorrere i principali avvenimenti della giornata.

 


TOP 5


 

HAT TRICK DI DELPORTO: IL NOCETO PASSEGGIA SUL FIORE PALLAVICINO
Il Noceto riassapora il gusto della vittoria dopo più di un mese di astinenza. Contro i bussetani del Fiore Pallavicino finisce addirittura 5-0. Già nel primo tempo i padroni di casa prendono il largo con le reti di Billone, con una punizione all’angolino (10′), e di Delporto (35′ e 39′), a segno con due deviazioni sotto misura. Nella ripresa il team gialloblù dilaga: Delporto finisce tra i marcatori anche al 59′ quando sfrutta l’assist di Luca Barbarini e festeggia così la tripletta personale e anche la settima rete in stagione. Quinta rete di giornata firmata dall’ultimo arrivato, Leandro Martinez (86′), che raccoglie un tiro deviato da Tasevski e lo deposita alle spalle del portiere. Boccata d’ossigeno importante per mister Rastelli che trova il quarto successo in campionato, utile a riavvicinarsi al quinto posto (a 2 punti di distanza) e a rinsaldare la panchina. Traballa ancora di più, invece, quella del collega Fossati: il suo Fiore incassa il settimo ko e resta in fondo.

 

FIDENTINA DA BATTICUORE, TRE PUNTI IN RIMONTA
Partita da batticuore e vittoria al cardiopalma per la Fidentina che centra un colpo esterno di vitale importanza contro la Sanmichelese (2-3), riuscendo a rimontare per ben due volte dalla situazione di svantaggio e aggiudicandosi l’intera posta in palio in zona Cesarini. La gara si sblocca al 13′ quando Smaldone buca la porta della Fidentina e porta in vantaggio i modenesi. Gli undici di mister Montanini non ci stanno ed impattano con Scappi (24′), ma è un pari illusorio, poiché i modenesi, prima della fine del primo tempo, si portano avanti di nuovo con Casta (31′) su rigore. La partita sembra incanalarsi sui giusti binari per la squadra allenata da Firigeri che, però, viene rimontata (e beffata) a pochi minuti dalla fine di quella che avrebbe potuto essere la prima vittoria stagionale: infatti, al 76′ Viani trova il pari, e all’90’ Pasaro ha il guizzo giusto per segnare il gol che regala i tre punti ai fidentini, che balzano al settimo posto a quota 12 punti.

 

CARIGNANO: LE MANI DI MENTA SULLA VITTORIA DI LANGHIRANO
Al 21′ il “solito” Montali, sull’assist al bacio dell’amico Ferretti, porta in vantaggio il Carignano sul campo della Langhiranese, al 60′ il subentrato Ciervo (autore poco dopo di un clamoroso palo su tiro a botta sicura) chiude il match con una giocata personale. Non sono soltanto gli autori dei gol i protagonisti dei giallorossi nell’ennesima domenica vittoriosa (sesta affermazione su nove partite): in copertina, per una volta, ci finisce il portiere Andrea Menta. Ci sono anche i suoi guantoni sui tre punti raccolti al “Pertini”: il numero uno dei parmigiani, poco impegnato dalla squadra grigiorossa, è stato tuttavia decisivo al 39′ del primo tempo quando, in seguito a un tocco di mani in area del compagno Talignani, si è trovato ad affrontare Xeka nel testa a testa dagli undici metri, parando un rigore che avrebbe potuto dare una svolta diversa alla partita e contribuendo a mantenere il clean sheet di quella che è la seconda miglior difesa del campionato. Saracinesca Menta.

 

LA DIFESA BUNKER DELLA FUTURA
Ormai è un bunker. Parliamo della difesa della Futura Fornovo Medesano, capace di non far segnare i propri avversari per la settima volta in campionato. Nulla da fare nemmeno per la giovane Viarolese: Maramotti, Cazzato, Diakite e Ferrari, davanti al portiere Bertolazzi, sono stati (ancora) una linea Maginot invalicabile. Sì, certo, nel 2-0 del “Maniforti” sugli azzurro-granata le luci della ribalta se le prende il bomber di casa, Ivan Martini, a segno con la doppietta decisiva; ma la prestazione della retroguardia meno battuta del girone A strappa gli applausi. Appena 2 gol subiti in tutto, uno in trasferta (a Castel San Giovanni) e uno in casa (contro la Bobbiese). E i playoff sono sempre a 1 punto.

 

IAQUINTA SEGNA ANCORA, MA IL FELINO SBATTE SU DUE AUTOGOL
Terzo gol stagionale con la maglia del Felino per il classe 2002 Giuseppe Iaquinta, che trova il momentaneo 1-1 in casa del Cittadella dopo che la squadra di Salmi si era portata avanti con Trombetta (12′). Poi al 39′ ecco il gol del figlio d’arte: pasticcio difensivo tra Boilini e Vezzani, Iaquinta ne approfitta e, involato a rete, supera Agazzi in uscita disperata. Il suo gol non basterà, perché poco prima dell’intervallo Sarr (44′) insaccherà di petto nella propria porta e, a inizio ripresa, anche Mayingi (60′) trafiggerà Terzi con un rimpallo sfortunato sullo stinco dopo la parata del portiere. Lieggi (64′), su verticalizzazione di Sarr, riapre la gara, ma la vittoria alla fine va alla capolista Cittadella, che vince 2-3 grazie a ben due autoreti felinesi.

 

(In copertina, l’attaccante Francesco Delporto in maglia Noceto – ©Foto: SportParma)

 

Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Calcio Dilettanti