Entra in contatto:

Calcio Dilettanti

TOP5: il ritrovato Sorbolo, il bis di Cissè e la topica al “Pertini”

TOP5: il ritrovato Sorbolo, il bis di Cissè e la topica al “Pertini”

Ritorna finalmente la nuova rubrica di Sportparma.com riservata esclusivamente al calcio di Parma e provincia.

TOP5 sarà il nostro appuntamento domenicale per riassumere le grandi imprese e i risultati migliori delle squadre parmensi impegnate nei campionati di Eccellenza e Promozione, stagione 2021-22.
Una classifica virtuale per esaltare vittorie e gol della domenica calcistica e per ripercorrere i principali avvenimenti della giornata.

 


TOP 5


INCANTESIMO SPEZZATO, HURRÀ SORBOLO
Dopo 8 sconfitte consecutive, mister Bacchini spezza l’incantesimo e trova finalmente la prima vittoria della sua gestione alla guida del Sorbolo. Successo tanto inatteso quanto prestigioso per i rossoblù che, grazie a un avvio sprint, si sbarazzano del Castellarano, terza in classifica nel girone B (prima di stasera): al “Camp Nòv” è 3 a 1. Dopo lo spavento iniziale a trenta secondi dall’avvio (doppio miracolo di Zini), i rossoblù aprono le danze con Martinez (2′) su punizione, raddoppiano con Riccardi (11′) che finalizza un’azione corale, e triplica con il classe 2002 Bacchini, bravo a insaccare sotto la traversa dopo un paio di finte ubriacanti in area. Nella ripresa, normale amministrazione per i parmensi, che tremano solo al 79′ quando Corbelli trova il gol della bandiera con una bella volée dal limite. Seconda affermazione in campionato per il Sorbolo, che non festeggiava dal 26 settembre scorso: ridotto a 5 punti il gap dal trio Guastalla, Monticelli, Luzzara.

 

CISSÈ BUSSA DUE VOLTE: SALSO-SANMICHELESE 2-0
Il “Francani” si conferma il fortino inviolato: il Salsomaggiore raccoglie ancora una volta punti (stavolta tre) tra le mura amiche. Sul 2-0 alla Sanmichelese c’è la firma del nuovo acquisto Salif Pape Cissè. Dopo un primo tempo completamente dominato (ma la mira di Berti al 16′ e al 30′ e, nel mezzo al 21′, di Habachi è di poco imprecisa), i termali passano all’80’ grazie all’ex attaccante dell’Urbino che in sforbiciata capitalizza l’assist dalla destra di Compiani. Il raddoppio dei gialloblù arriva all’86’: angolo corto tra Storchi e Berti, pallone in area per Cissè che di testa chiude i conti. Per i ragazzi di mister Cristiani 14° punto sui 24 disponibili in casa, 27° in 19 giornate di Eccellenza e settimo posto in classifica.

 

CARIGNANO, LA RIMONTA DEI SENATORI
È nel segno dei senatori dello spogliatoio la vittoria, in rimonta, del Carignano sul campo sintetico del Vigolo Marchese. Piacentini in vantaggio al 17′ grazie a Corbellini, che segna all’ex compagno di squadra (ai tempi del Pallavicino) Menta. I giallorossi trovano il guizzo giusto solo al 65′ quando Ibrahimi segna l’1-1 col suo mancino su calcio di rigore, festeggiando così nel migliore dei modi la nascita del piccolo figlio Diego. A 5′ dallo scadere, poi, ci pensa un altro mancino, il subentrato De Angelis (da 6 anni in giallorosso), a segnare il gol vittoria, che consolida gli uomini di Bazzarini al quarto posto a 30 punti. Prima rete stagionale per il terzino sinistro che era rimasto a lungo ai box in questa stagione.

 

TONNOTTO, VIAROLESE E PALLAVICINO: ALTI E BASSI… NELLA BASSA
Le squadre della bassa parmense inaugurano l’anno nuovo così come avevano chiuso il vecchio: il Tonnotto vince, Viarolese e Fiore Pallavicino perdono. Nel derby del “Delgrosso”, il team di mister Cerri, primo in classifica, batte con un gol per tempo i giovani cugini della Viarolese, allenata dall’ex Fabbi: apre su rigore Terranova (12′), chiude Lorenzini (27′); nel mezzo un’ingiusta espulsione all’azzurro-granata Manici, al 51′, per un eccesso di severità. Tre punti meritati, ma più sofferti del previsto per i sansecondini; insufficiente la direzione di gara.
Il Fiore Pallavicino perde di misura contro la Bobbiese, che sfiora più volte il gol che arriva al 38’ con Leonardo Bongiorni, che ha il tempo di stoppare e calciare al volo mettendola all’angolino. Nella ripresa, più equilibrata, ghiotta chance per i bussetani che al 69′ non sfruttano un rigore: dal dischetto Balde calcia troppo angolato e la palla termina fuori. Inutile il forcing finale, arriva un altro ko. E settimana prossima ci sarà lo scontro tra le due “cenerentole” del girone A.

 

TOPICA ARBITRALE E PARI NEL FINALE, FUTURA BEFFATA A LANGHIRANO
Quattro gol, due espulsioni, un traversa e un gol annullato che fa discutere: succede di tutto al “Pertini”. La Futura Fornovo Medesano trova con Maramotti (17′) il gol del vantaggio in casa della Langhiranese, che non si scompone e, con il piatto di Drebli (18′) su assist di Dalla Fiora, impatta immediatamente. L’arbitro Astorri, poi, al 35′ espelle Palma per una gomitata a Dalla Fiora. Gli ospiti, in dieci uomini, tornano avanti a inizio ripresa con la conclusione dal limite di Bernardini (58′), al secondo gol di fila, che non dà scampo a Bonati. Al 75′ si complica la strada della Futura: espulso anche Moscatiello per doppia ammonizione. I grgiorossi pareggiano con Anarfi (77′), che in velocità brucia il portiere Filippini al debutto. Nel finale la traversa ferma Pellegri, ma sarebbe stata una beffa oltremodo clamorosa per la compagine di mister Valenti che, tra i tanti episodi arbitrali contro, recrimina veementemente per la rete annullata a Capocasa per un fuorigioco che non può mai esserci. Come dimostrano le immagini…

 

(In copertina, una foto d’archivio di Davide De Angelis in maglia Carignano)

Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Calcio Dilettanti