Entra in contatto:

Calcio Dilettanti

TOP5: la scalata del Monti, l’hat trick di Altinier, Dalla Fiora à la Palanca

Foto: Alberto Grasso

TOP5: la scalata del Monti, l’hat trick di Altinier, Dalla Fiora à la Palanca

Prosegue la nuova rubrica di Sportparma.com riservata esclusivamente al calcio di Parma e provincia.

TOP5 sarà il nostro appuntamento domenicale per riassumere le grandi imprese e i risultati migliori delle squadre parmensi impegnate nei campionati di Eccellenza e Promozione, stagione 2021-22.
Una classifica virtuale per esaltare vittorie e gol della domenica calcistica e per ripercorrere i principali avvenimenti della giornata.

 


TOP 5


MONTICELLI, SCALATA SENZA SOSTE
17 punti conquistati nelle ultime 7 di campionato, nona piazza in classifica, 12 punti di margine sul penultimo posto e 6 sul terzultimo: sono i numeri della scalata che non ammette più soste di un Terme Monticelli che si sta guadagnando la salvezza a suon di risultati e prestazioni da applausi. Ne sa qualcosa anche il Boretto, capolista del girone B di Promozione, che s’è dovuto inchinare alla supremazia dei ragazzi di Liperoti, vittoriosi al “Riva” per 2 reti a 0: Cortelazzi (55′) e Remigini (75′) i marcatori di giornata, che hanno regalato ai termali il settimo successo di una stagione che ha avuto nel 2022 una svolta impressionante.

 

L’HAT TRICK DI ALTINIER E L’ENNESIMA MANITA DEL COLORNO
È ormai indubbio che il Nibbiano&Valtidone abbia la testa già in vacanza da diverse settimane, ma la prova di forza del Colorno – autore della seconda “manita” consecutiva – è stata incontrovertibile. Nell’1-5 rifilato a domicilio ai piacentini c’è la firma del bomber Altinier, protagonista assoluto con un hat trick che lo ha fatto salire a quota 7 centri in stagione. Suo il gol al 12′ del momentaneo vantaggio, a cui Maione (21′) ha prontamente risposto; poi, dopo l’immediato sorpasso firmato Bandaogo (22′), altre due reti (26′ e 29′) dell’ex attaccante del Lentigione hanno consentito ai ragazzi di mister Bernardi di portare a quattro le marcature. Nella ripresa, il figlio d’arte Morrone (56′) ha messo la firma sul primo pokerissimo esterno dei gialloverdi, il terzo in stagione dopo quelli rifilati, in casa, ad Agazzanese e Fidentina.

 

SALSO, FORTINO “FRANCANI”… ANCHE A PORTE CHIUSE
Anche a porte chiuse (al netto della squalifica imposta dalla LND dopo il match di Coppa Italia), il “Francani” si conferma un fortino inespugnabile. Il Salsomaggiore mantiene la propria imbattibilità interna in campionato nel derby parmense contro la Piccardo Traverstolo. Poche occasioni da gol in una gara che si conclude giustamente sullo 0-0. Dopo 10′ buona palla gol per Truffelli che è bravo ad anticipare Spanu in uscita: ma il pallonetto finisce sulla parte alta della traversa. Allo scadere del primo tempo Mangiarotti impegna Spanu. Anche nella ripresa nessuna delle due squadre prevale sul piano del gioco né crea grattacapi alle difese avversarie. Per i gialloblù di mister Cristiani arriva il 12° risultato utile in casa, dove sono ben 22 sui 38 totali i punti conquistati; Salso ancora al quarto posto e pronto al ritorno di Coppa a Fossombrone. Per la Piccardo un pari che, probabilmente, suona come una resa verso la rincorsa al secondo posto. 

 

LA FUTURA VINCE DI MISURA
I rigori voltano le spalle per la seconda domenica di fila al Carignano che, dopo il ko contro il Gotico (deciso da un gol fallito e da uno subito dagli undici metri), deve arrendersi anche al cospetto della Futura Fornovo Medesano. Il derby del “Maniforti” lo vincono i padroni di casa, che segnano al 12′ grazie al penalty trasformato da Moscatiello. Un gol che vale l’intera posta in palio, il 28° punto nel torneo e anche, di fatto, l’anticipata salvezza in favore del team di mister Valenti, che scavalca proprio i giallorossi in una speciale graduatoria: con 22 punti (+2 rispetto al Carignano) in 11 partite la Futura è la terza miglior squadra per rendimento interno stagionale. Quinto ko stagionale per i ragazzi di coach Bazzarini, sempre terzi ma con la Bobbiese ora alle calcagna.

 

DALLA FIORA À LA PALANCA E LA LANGHIRANESE BLOCCA IL TONNOTTO
Pareggio a sorpresa per la Langhiranese che, parzialmente, riscatta il momento di down, trovando un punticino insperato contro il più quotato Tonnotto San Secondo. Al 23′ Dalla Fiora sorprende gli ospiti con una prodezza, segnando direttamente da calcio d’angolo, come faceva Massimo Palanca ai tempi del Catanzaro in Serie A. Prima dell’intervallo, dopo una chance non sfruttata da Drebli in contropiede, due occasioni per i bianconeri: prima, Lorenzini mette a lato; poi, sul tentativo di Anastasia, Sana salva sulla riga. Nella ripresa si materializza il pari della truppa di Cerri al 58′: punizione laterale, mischia furibonda in area e tap in vincente di Pescosta. Nel finale di gara palo di Mariniello per il Tonnotto, ma il punteggio resta sull’1-1. Un risultato che non accontenta in realtà nessuna delle due squadre.

 

 

(In copertina, il bomber del Colorno Altinier – Foto: Alberto Grasso) 

Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Calcio Dilettanti