Entra in contatto:

Calcio Dilettanti

TOP5: l’highlander Sorbolo, i clean sheet in Eccellenza e i 7 gol di Marzolara

TOP5: l’highlander Sorbolo, i clean sheet in Eccellenza e i 7 gol di Marzolara

Dodicesimo appuntamento della stagione 2022/2023 con la rinnovata rubrica di Sportparma.com riservata esclusivamente al calcio di Parma e provincia.

TOP5 sarà l’appuntamento del lunedì per riassumere le grandi imprese e i risultati migliori delle squadre parmensi impegnate nei campionati di Eccellenza, Promozione e Prima Categoria.
Una classifica virtuale per esaltare vittorie, gol e parate del weekend calcistico e per ripercorrere i principali avvenimenti della giornata.

 


TOP 5


HIGHLANDER SORBOLO BIANCAZZURRA: MORINI REGALA I 3 PUNTI
La frase di lancio di un noto film del 1986 di Russel Mulcahy, divenuta celebre, diceva: «ne resterà soltanto uno». Quel film, Highlander – L’ultimo immortale, è perfetto per il Sorbolo Biancazzurra di mister Bizzi, l’ultima squadra rimasta ad aver conservato lo zero alla voce “sconfitte”. E il merito è dell’attaccante Luca Morini che al 93′, sfiorando impercettibilmente una punizione messa in area dalla lunga distanza, ha colto di sorpresa il portiere Coruzzi e la Langhiranese tutta, regalando ai rossoblù tre punti che valgono la vetta solitaria del girone B di Prima. Anche perché la Valtarese, l’altra highlander, è stata sopraffatta a sorpresa sul campo del Montanara, vittorioso nel secondo tempo (Myrtaj e Hien Siè). E ora è rimasto davvero solo il Sorbolo.

IL TRIPLETTISTA CAPITANI (TERME MONTICELLI)
Sembrava un pomeriggio stregato, maledetto, con una partita iniziata male e proseguita peggio per il Terme Monticelli. Il Solignano, avanti dopo una decina di minuti con Gioacchini, preserva il vantaggio anche alla mezz’ora quando il portiere di casa Esposito neutralizza il penalty calciato da Vecchiattini, fin qui infallibile dal dischetto nei precedenti due tentativi. Ma poi ci ha pensato Cesare Capitani, che ha preso in mano le redini della situazione e da vero condottiero ha portato i suoi compagni alla vittoria firmando una tripletta tra 33′, 47′ e 58′, che ha steso la formazione della val Taro e ha fatto gioire quella di mister Liperoti. Capitani si nasce.

MARZOLARA-GATTATICO, UNA RIPRESA PIROTECNICA
7 gol nella ripresa hanno animato al campo “Amoretti” di Marzolara l’anticipo del sabato pomeriggio di Prima B. Dopo uno 0-0 comunque vivace nel primo tempo (traversa di Selloum al 37′ e diversi interventi prodigiosi dei due portieri, Piccinini e Torelli), Marzolara e Gattatico si sono scatenate nei secondi 45′. Pronti-via e, al 48′, Zuelli in pallonetto beffa il portiere ospite ex di turno, il quale viene poi sorpreso dalla punizione defilata di Pioli al 51′; ancora Zuelli al 58′ cala il tris e anche il sipario, ma i cambi di Valenti migliorano i reggiani e il subentrato Nardomarino (73′) accorcia con un preciso diagonale rasoterra sul palo lontano. La partita, da chiusa come sembrava, si riapre quando Pin (80′) con una volée da fuori area infila la palla alla destra del portiere di casa. Il 3-2 dura un lampo, perché Alfieri, subentrato da 120″, conclude al meglio un contropiede e fa 4-2. Prima della fine, però, di nuovo il bomber ospite Nardomarino (93′) va a segno svettando di testa su calcio d’angolo e si regala così la soddisfazione della doppietta, che non evita però il ko per 4-3. Boccata d’ossigeno per i biancoblù della val Baganza che, con una vittoria meno scontata del previsto, si rilanciano a quota 17.

LE PORTE INVIOLATE DI BORGO SAN DONNINO, COLORNO E PICCARDO
Le vittorie parmensi di ieri in Eccellenza sono state tutte nel segno del “cortomusismo”. Borgo San Donnino, Piccardo Traversetolo e Colorno hanno messo fuori il naso per prime e hanno poi conservato l’1-0 nei rispettivi match contro Anzolavino, Nibbiano&Valtidone e Castellana Fontana. Da segnalare, però, c’è il comune denominatore rappresentato dai clean sheet, tutti con numeri differenti. I fidentini per la settima volta in 16 gare hanno mantenuta inviolata la porta di Monteverdi, evento che non si era più verificato dal derby contro i cugini granata del 6 novembre (0-1 anche quella volta); l’armata giallonera di Traversetolo, seconda miglior difesa con 16 reti al passivo (3 in meno dei borghigiani), ha conseguito il quarto clean sheet stagionale, il secondo consecutivo; i gialloverdi invece, hanno chiuso la terza partita con la “porta pulita” nel torneo e soprattutto interrotto una serie negativa (aperta il 25 settembre) di 11 partite con almeno 1 o più reti incassate.

LA VIAROLESE SISSA TIENE VIVA OGNI “SPES”
In una giornata avvilente per tutte le parmensi del girone A di Prima, è invece positivo il debutto di Zambrelli sulla panchina della Viarolese Sissa: l’ex fresco mister del Vicofertile porta a casa un pari, dal sintetico “Puppo”, in pieno recupero contro il più quotato Spes Borgotrebbia. I ringraziamenti vanno a Terbonati che al 93′ trova il guizzo vincente che permette alla squadra di strada Cornazzano di rimettere a posto i conti, che dal 65′ erano in favore dei locali grazie alla marcatura d Melampo. Per il team del comune di Sissa Trecasali è anche la prima volta che riesce a restare imbattuto per due giornate di fila: il punto muove solo la classifica, ma i bianco-azzurro-granata restano vivi. E sì sa che — come scrisse Cicerone — l’anima tiene in vita ogni speranza. Aegroto dum anima est, spes esse dicitur.

 

(In copertina, un undici di partenza stagionale della Viarolese Sissa)

Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Calcio Dilettanti

© RIPRODUZIONE RISERVATA