Connect with us

Calcio Giovanile

Felino, largo ai giovani. Il club investe nel “progetto Allievi”

Felino, largo ai giovani. Il club investe nel “progetto Allievi”

La stagione 2019/2020 in casa G.S. Felino è già iniziata ed è ricca di novità. E non solo perché la prima squadra, iscritta per il secondo anno di fila al campionato di Eccellenza, ha già iniziato da giovedì sera ad allenarsi agli ordini di mister Abbati.
Nella nuova stagione il club rossoblù punterà forte sulla valorizzazione dei giovani della prima squadra e del proprio vivaio. Saranno, infatti, ben tredici le compagini iscritte ai rispettivi campionati FIGC: dalla succitata prima squadra, passando per la Juniores Regionale e le due formazioni di Allievi e Giovanissimi, proseguendo con i Pulcini 2008 e 2009, fino alla Scuola Calcio, che include le annate dal 2010 al 2014. Il potenziamento e allargamento del settore giovanile è un progetto fortemente voluto dal presidente Dante Bola e da tutto il consiglio direttivo, spalleggiato dal direttore sportivo Maiavacchi. Il nuovo responsabile del settore giovanile è stato individuato in Alberto Cavalca, reduce da esperienze professionistiche, sia come giocatore che come dirigente.
A Felino ricoprirà grande importanza il “progetto Allievi” – al via da quest’anno – attraverso il quale si lavorerà per programmare e per dare l’opportunità a ragazzi della provincia di arrivare a giocare in un campionato prestigioso come l’Eccellenza.
«Saper aspettare e investire sui ragazzi in ottica futura, senza stressare la loro preparazione calcistica alla ricerca di risultati immediati, è determinante – sostiene il ds Maiavacchi – Sono pochi i ragazzi della nostra città che fanno parte delle rose dell’Eccellenza: noi vogliamo provarci, lavorare sul loro accrescimento, con l’intento di promuoverne il più possibile, investendo su tecnici preparati, sull’organizzazione e sulla mentalità, sebbene si tratti sempre di dilettantismo».
Maiavacchi ha anche specificato l’importanza delle due categorie Allievi che saranno il sostegno dell’intero progetto societario: «Preparare ragazzi per due anni prima di raggiungere la Juniores Regionale vuol dire dare loro un minimo di cinque anni di crescita. E prefissandogli già un obiettivo: arrivare ad esordire e giocare in prima squadra. Abbiamo volutamente creato un area Allievi e creato uno staff in grado di lavorare intensamente e con unità di intenti e metodo per ottenere questo risultato». Mauro Villani sarà il responsabile del progetto, coadiuvato dal team manager Antonio Cavazzini, dal segretario Valter Missorini e dal responsabile organizzativo Marco Villani; riguardo all’aspetto tecnico, la squadra dei 2003 sarà affidata ai mister Tassi e Cirelli, mentre gli Allievi 2004 verranno allenati dalla coppia Schiaretti-Cerdelli. La preparazione atletica verrà gestita da Michele Guareschi, mentre quella dei portieri da Medioli e Bricoli; infine, la parte medica e fisioterapica sarà affidata alla dottoressa Concetta Sagone e al fisioterapista Claudio Sasso. La stagione delle giovanili del Felino inizierà con il ritiro a Dimaro (in Trentino).

(Nella foto, da sinistra: il ds Gianluca Maiavacchi, il giocatore dei 2004 Antonio Cotrufo e il responsabile del “progetto Allievi” Mauro Villani)

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement
Advertisement

Altro in Calcio Giovanile

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br>Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br><br> Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi