Entra in contatto:
Uno scontro di gioco della finale di Winter Cup 2022 2023 dei 2013 fra Bassa Parmense e Montebello

Calcio Giovanile

Finali Winter Cup 22-23: tutte le vincitrici dopo 342 partite giocate

Finali Winter Cup 22-23: tutte le vincitrici dopo 342 partite giocate

Tanto entusiasmo e tanti gol per le sei finali della 10^ edizione della Winter Cup 22-23, organizzata da Bassa Parmense, Audace e Asd Taneto sui campi sintetici di Trecasali e di Taneto di Gattatico.

Una manifestazione con 120 squadre ai nastri di partenza provenienti dalle province di Parma, Reggio e Cremona, per la quale, in 3 mesi, fino a domenica 26 febbraio, si sono disputate 342 partite, con oltre 15 mila minuti di calcio giocato da circa 2500 atleti. Nei 10 week end del torneo hanno assistito alle partite oltre 10 mila persone sul campo di Trecasali e circa altrettante sull’impianto di Taneto. “Siamo felicissimi per l’esito della competizione – spiega Tito Cofano ds della Bassa Parmense, organizzatore dell’evento assieme a Luigi Mavilla dell’Audace e ai dirigenti dell’Asd Taneto – Abbiamo consentito a tantissimi ragazzi di cimentarsi in un’attività molto stimolante anche in inverno, nel rispetto dei valori dello sport che da sempre animano la nostra attività. Per noi organizzatori si è stata una cavalcata intensa, ma il sorriso e la gioia sui volti dei tantissimi bambini che sono scesi in campo ci hanno ripagato di tutti gli sforzi profusi”.

I risultati delle 6 categorie e tutti i premi individuali
A livello di risultati, nei 2010 vince il Cus Parma per 9-8 sull’Arsenal, dopo i calci di rigore tirati in seguito al pareggio di 4-4 al termine dei tempi regolamentari. Il capocannoniere dei 2010 è stato Lorenzo Zaccaro (Cus Parma) autore di 26 reti; il titolo di miglior giocatore è andato a Francesco Pioli dell’Arsenal, mentre il miglior portiere è risultato Tomas Finardi del Tonnotto San Secondo.

Nei 2011 trionfano i ragazzi del Junior Traversetolo che superano l’Audace A per 3-2. Andrea Prudente (Audace A), autore di 16 gol, è stato il capocannoniere, Christian Giannini del Junior Traversetolo il miglior giocatore, mentre il miglior portiere è risultato Samuele Savarino dell’Arsenal B.

Nei 2012 i reggiani del ViaEmilia vincono il titolo, battendo il Montanara per 5-2, ma il capocannoniere del girone è stato Adam El Khaldaoui del Celtic Cavriago, autore di 10 reti, Filippo Puglia (Team Fidenza) il miglior giocatore e Mathias Bozzi (ViaEmilia) il miglior portiere.

Nei 2013 esultano i padroni di casa della Bassa Parmense, che hanno superato in finale il Montebello per 3-2, forti dei gol di Gabriel Fasano (Bassa Parmense), capocannoniere con 14 reti. Il miglior giocatore è invece risultato Matteo Pettorazzi (Team Fidenza B), mentre Tommy Minuti (Bassa Parmense) è stato votato come miglior portiere.

Nei 2014 l’Audace/Le Folgori “A” ha vinto il titolo contro il Carignano per 2-0, ma il Carignano ha portato a casa sia il titolo di capocannoniere grazie agli 8 gol di Brian Cela, che quello del miglior portiere, grazie alle parate di Diego Del Monte. Il titolo di miglior giocatore, in questo caso giocatrice, è stato invece vinto da Aicha Keita dell’Audace A, che conferma il suo personale successo dall’edizione passata.

Nei 2015 trionfa invece per l’Audace/Le Folgori “A” sul Fonta Calcio per 5-4. Diego Torelli del Guastalla A, con 15 gol all’attivo, è il capocannoniere, mentre Martin Mantovani (Fonta Calcio) è il miglior giocatore. Nicolò Vicini (Audace B), invece, risulta il miglior portiere.

Due quadrangolari con la Cremonese
Sempre nel pomeriggio, a Trecasali, la Bassa Parmense, nei due campi in erba naturale, dalle 14,30 alle 18, ha dato vita a due quadrangolari con i 2014 e i 2013 della Cremonese per il progetto “Gioventù grigiorossa”, ai quali hanno preso parte sei squadre della Winter Cup, oltre appunto alle due formazioni degli atleti lombardi: Carignano, Audace/Le Folgoro A e Bassa Parmense, nel quadrangolare coi 2014 grigiorossi, mentre Montebello, Bassa Parmense e Team Fidenza, assieme ai 2013 della Cremonese, sono stati i protagonisti del secondo quadrangolare.

Poi tutti in festa con l’accoglienza della Bassa Parmense per atleti e genitori nelle due strutture coperte e riscaldate create all’interno del Centro Sportivo, il tutto supportato dall’ottimo servizio ristoro che ha funzionato fino al tardo pomeriggio in modo eccellente, grazie al quale un ottimo vin brulé, in una giornata fredda come quella di domenica, ha scaldato gli animi di vincitori e vinti dopo una magnifica giornata di calcio giovanile.

Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Calcio Giovanile