SEGUICI SUI SOCIAL

Calcio Serie Minori e Dilettanti

Anteprima Eccellenza: secondo turno all’insegna degli incroci parmigiano-modenesi

Anteprima Eccellenza: secondo turno all’insegna degli incroci parmigiano-modenesi

La stagione 2017/2018 non è iniziata sotto i migliori auspici per le tre compagini parmensi del girone A di Eccellenza, tutte al tappeto dopo i primi novanta minuti. Domani, domenica 10 settembre, si disputerà il secondo turno di campionato: l’alternanza del calendario costringerà Fidentina, Pallavicino e Salsomaggiore a giocare lontano dalle mura amiche. La sorte vuole che tutte e tre le formazioni siano impegnate in trasferte in terra modenese; per presentare gli avversari che le tre parmensi si troveranno di fronte questa domenica, ci siamo avvalsi della preziosa collaborazione degli amici di Indipendente Sportivo.

Iniziamo il nostro tour sui campi dell’Emilia Romagna partendo dal “Ferrarini” di Castelfranco Emilia, dove giocherà il Salsomaggiore (0) che, dopo la sconfitta per 1-3 contro la Solierese, dovrà vedersela contro un top team come la Virtus Castelfranco (1), a caccia dei primi tre punti del torneo dinnanzi al proprio pubblico. La compagine di Castelfranco Emilia, reduce da una retrocessione dalla Serie D, è la classica nobile decaduta che non sembra affatto intenzionata ad un ruolo di secondo piano. E, anzi, darà filo da torcere a tutti nella lotta ai primi due posti. Una buona ossatura di esperti e, a contorno, giovani di qualità formano la rosa di mister Cristiani, secondo la classica ricetta firmata dal patron Chezzi, che dopo la retrocessione dello scorso maggio sembrava intenzionato ad abbandonare il Castelfranco, salvo poi cambiare idea qualche settimana dopo. Il Salso che, invece, ha iniziato in salita questa stagione, avrà l’arduo compito di provare a rientrare a casa con almeno un punto in cassaforte. Alla vigilia del match l’allenatore termale Voltolini deve pensare a come rimpiazzare alcune pedine del proprio scacchiere: tra i gialloblù peseranno, infatti, le assenze del centravanti Di Maio per squalifica e del difensore Candio per infortunio. A questi due si aggiunge pure l’esterno offensivo Di Mauro, non convocabile per impegni di natura personale. Tra i pali potrebbe rivedersi Andrea Bonati, tornato abile e arruolatile dopo l’infortunio estivo al braccio: in questo caso andrà risolto il ballottaggio con il collega Bonafini (titolare all’esordio).

Andrà a caccia dei primi punti e dei primi gol il Pallavicino (0), che ha tutte le intenzioni di riscattarsi dopo il ko casalingo col Bibbiano San Polo di una settimana fa; i bussetani saranno impegnati, in trasferta, sul difficile campo del San Felice (3), club che è partito bene grazie alla vittoria esterna (0-1) in quel di Casalgrande. I blues non saranno in formazione tipo, vista l’assenza forzata (causa squalifica) di Daniele Rieti: una defezione che costringerà Piscina e il suo staff a rivedere il reparto di difesa. Tuttavia, conteranno – e non poco – i rientri di Galeotti e Nadotti e soprattutto del bomber Stefano Cossetti, l’artefice principale dell’ultima promozione grazie ai 30 gol messi a segno nella stagione 2016/2017. Per lui dovrebbe esserci una maglia da titolare al fianco di Girometta che si è mosso bene contro il Bibbiano, seppur non sia riuscito a trovare la via del gol. I modenesi sono rimasti più o meno la stessa squadra che avevamo conosciuto nella precedente stagione e hanno riconfermato gran parte del gruppo storico. A partire dal timoniere Galantini, allenatore saggio e navigato, che ha ricevuto in regalo due attaccanti importanti come Luca Gilli dal Sant’Agostino – subito decisivo – e Gianluca Pedrazzoli dal Rolo, abituati all’Eccellenza e che poco alla volta si stanno inserendo negli schemi del mister. La forza del San Felice è rimasta nel gruppo e nel gioco che riesce a sviluppare Galantini, palla a terra e pressione intelligente sugli avversari. Per i blues non sarà un impegno per nulla facile.

A chiudere il programma c’è la sfida che attende la Fidentina (0) che, con una certa curiosità, si appresta a incrociare per la prima volta nella sua storia i modenesi della Rosselli Mutina (0).  Dopo il primo turno, entrambe si trovano un po’ a sorpresa al palo: la Fidentina, come ben sappiamo, non è riuscita a riacciuffare i ferraresi del Sant’Agostino, mentre la Rosselli Mutina ha perso il big match contro il Rolo, riuscendo comunque a limitare un passivo che sarebbe potuto essere più ampio. Sicuramente i ragazzi di Notari saranno vogliosi di centrare la vittoria per cancellare immediatamente la sconfitta di Rolo e iniziare la marcia verso le zone alte della classifica. Il mercato estivo ha fatto dei modenesi una corazzata (con l’obiettivo di arrivare alla Serie D nel giro di due anni), ma al contempo ha creato pressioni: fattore inevitabile quando si acquistano giocatori del calibro di Cozzolino e Greco. Ma a San Damaso c’è chi può gestirle, a cominciare dalla struttura societaria che ha poco da invidiare ai professionisti. Per l’incontro dell”Allegretti”, Michele Pietranera, coach dei fidentini, dovrà ancora una volta fare a meno dell’esperienza di Petrelli (squalificato) e dell’imprevedibilità di Pasaro in fase offensiva: il ventiduenne esterno ex Formigine resterà ai box per infortunio. Le buone notizie arrivano dai rientri dei giovani Maisanche e Delfante, che hanno scontato i rispettivi provvedimenti disciplinari.

Nel programma della domenica spicca l’incrocio tra Agazzanese (3) e Sanmichelese (3), entrambe appaiate a punteggio pieno; interessante il derby reggiano contro il Rolo (3) che la Bagnolese (3) avrà il vantaggio di disputare sul campo amico. La Folgore Rubiera (1), sicuramente una delle squadre più forti del gruppo A, è attesa dalla trasferta in casa del Sant’Agostino (3).

Come sempre, fischio d’inizio alle ore 15.30 su tutti i campi. Lorenzo Fava

 

(In copertina, l’ingresso al “Francani” del match Salsomaggiore-Solierese, finito 1-3 – Foto Facebook ASD Solierese)

Leggi i commenti o commenta tu stesso



 


Pubblicità
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità

ALTRO IN Calcio Serie Minori e Dilettanti