© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Eccellenza gir. A

Anteprima Eccellenza: Pallavicino appeso a un filo. A Felino si gioca oggi

Anteprima Eccellenza: Pallavicino appeso a un filo. A Felino si gioca oggi

Ultimo banco di prova per le cinque compagini parmensi del girone A di Eccellenza prima dei giudizi conclusivi e delle pagelle di fine anno. I 90′ conclusivi saranno carichi di significato solo per il Pallavicino, che nutre ancora speranze (seppur residuali) di essere rimandato all’esame di riparazione rappresentato dai playout; per tutte le altre, invece, il destino è già segnato e la trentaquattresima domenica di campionato – in cui le gare inizieranno eccezionalmente alle ore 16.30 – assumerà i contorni dell’ultimo giorno di scuola

La partita più significativa – si diceva – di questo turno si disputerà al “Valeriani”, teatro del drammatico scontro tra Folgore Rubiera (52) e Pallavicino (29): l’esito dell’incontro dirà a quale epilogo sarà destinata la formazione di mister Nicolini, ancora matematicamente in corsa per raggiungere il terz’ultimo posto, mentre la squadra di casa di coach Semeraro sa già che si classificherà come sesta forza del girone. La situazione in casa dei bussetani è pressoché compromessa e solo un miracolo e una combinazioni di risultati favorevoli potrebbe allungare ancora la loro stagione fino allo spareggio-salvezza: il Pallavicino, orfano del portiere titolare Dondi e dell’attaccante Viani (squalificati), dovrà infatti sconfiggere i rubieresi che stanno onorando il finale di stagione (7 punti in 3 partite) e sperare che il Nibbiano&Valtidone (39) già salvo, benché tredicesimo, non vada sul campo della Campagnola (32) per fare una gita. Al club rosanero basta infatti un solo punto per estromettere dalla corsa il Pallavicino e per scongiurare il rischio retrocessione diretta in caso di arrivo a pari punti coi parmensi.

Nella giornata di domenica assisteremo anche all’ormai inutile confronto tra il già retrocesso Salsomaggiore (27) e il Formigine/Rosselli Mutina (34) che, dal canto suo, si è già assicurato un pass per il playout. Per l’undici gialloblù allenato da Barbarini sarà l’occasione per congedarsi, magari con un risultato positivo, dal pubblico amico del “Francani”, che in questa stagione non si è rivelato un fattore favorevole: in casa i termali, sin qui, hanno fatto peggio di tutti, raccogliendo 11 punti in 16 partite. Rientrerà il vice capitano Frigeri che assieme ai suoi compagni di squadra cercherà di battere i modenesi per abbandonare l’Eccellenza con dignità e con due vittorie consecutive che scongiurerebbero il “cucchiaio di legno” dell’ultimo posto. Gli ospiti di mister Balugani potrebbero fare un po’ di turnover in ottica playout, che in caso di pareggio verrebbe giocato certamente sul campo di casa di Formigine.

Colorno (57) e Piccardo Traversetolo (45) chiuderanno i rispettivi percorsi in trasferta con stati d’animo del tutto contrapposti. Il team gialloverde avrà la propria passerella finale in casa dei campioni della Correggese (77): i ragazzi di Bernardi, reduci dalla vittoria nel derby col Felino, non possono più raggiungere il secondo posto, ma vorrebbero comunque provare a conservare l’onorevole terza posizione, attualmente condivisa con Rolo e Bagnolese.  Comunque vada, i ducali festeggeranno per il trionfante girone di ritorno che ha regalato ben 32 punti e che ha visto Caraffini e compagni completare la rimonta dall’ottavo posto fino alle soglie del playoff.
Per la formazione traversetolese, invece, il girone di ritorno (soltanto 13 i punti raccolti) è stato un vero e proprio incubo, specialmente in questo scorcio conclusivo: dopo 3 ko di fila e 7 turni di digiuno Dall’Asta e il suo gruppo devono vincere per contro il Castelvetro (44) per evitare brutte figure e per scongiurare il clamoroso sorpasso all’ultima curva da parte del gruppo di mister Masitto. L’armata giallonera sarà priva, per l’occasione, del difensore Rieti e del mediano Musiari – entrambi appiedati dal giudice sportivo – ma potrà tornare a contare sul fantasista Bovi.

Giocherà d’anticipo il Felino (44) che ospiterà nel pomeriggio al “Bonfanti” la già retrocessa Solierese (25). Mister Giordani vuole riscattare il ko di Colorno, ma può ripartire con fiducia dalla buona prestazione fornita; un successo potrebbe consentire il sorpasso sui cugini/rivali della Piccardo e rappresenterebbe il miglior modo di mandare in archivio una stagione che ha premiato la squadra felinese, salvatasi con largo anticipo pur da neopromossa. Non ci sarà il mediano Polichetti, ma la nota lieta è rappresentata dal ritorno tra i convocati del difensore Pappalardo, out da metà novembre per il grave infortunio al ginocchio (clicca qui). La gara tra Felino e Solierese – che verrà ripresa, come sempre, dalle telecamere di SportParma – avrà inizio alle ore 17 di oggi e prevederà un ingresso gratuito per il pubblico.

 

(In copertina, un’azione del match Pallavicino-Agazzanese 0-1 – Foto di Leandro Cavanna)

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Eccellenza gir. A