Connect with us
 

Eccellenza

Anteprima Eccellenza: Pallavicino-Salso, un derby da vincere. Colorno, emergenza squalifiche

Anteprima Eccellenza: Pallavicino-Salso, un derby da vincere. Colorno, emergenza squalifiche

Sembra tutto scritto: l’assegnazione del titolo di campione del girone A di Eccellenza dovrebbe materializzarsi questa domenica. La Correggese (70) capolista indiscussa da inizio stagione è vicinissima al ritorno in Serie D e la festa potrebbe scoppiare già al termine della ventinovesima giornata: gli uomini di mister Serpini riceveranno sul campo di casa il Rolo (53), secondo ex aequo con l’Agazzanese, che ha un gap di 17 punti. Quel che è certo è che la vittoria consegnerebbe automaticamente lo scettro nelle mani del team reggiano, a cui potrebbe addirittura bastare il pareggio: infatti, se l’Agazzanese non dovesse vincere il proprio match contro la Folgore Rubiera, non potrebbe più raggiungere la Correggese nelle successive (e ultime) 5 giornate di campionato. Insomma, a Correggio il countdown è pronto e gli spumanti sono già in ghiacciaia.

Se i giochi per la vetta sono pressoché definiti, è ancora tutta da scrivere l’appassionante lotta in fondo alla classifica che ad oggi riserverebbe un solo spareggio playout. Domani tutte le attenzioni saranno focalizzate sul campo di Busseto, teatro di uno scontro diretto non adatto ai deboli di cuore. Al “Cavagna” il Pallavicino (22) ospiterà in un derby delicatissimo i cugini del Salsomaggiore (22): un incrocio diretto tra squadre praticamente disperate che non possono più permettersi di rimandare l’appuntamento con la vittoria. Pallavicino o Salso: il pareggio non sarebbe d’aiuto a nessuno, ma chi invece avrà più coraggio nell’ottenere i tre punti potrà sperare ancora in un difficile aggancio alla zona playoff. Ad oggi si va delineando solamente uno spareggio e la coppia parmense è lontana 5 lunghezze: un gap che soltanto questo derby – che sa dannatamente di ultimatum – può consentire di ridurre. Il Pallavicino di mister Nicolini (che recupera Longhi per la difesa, ma non gli acciaccati Barani e Nadotti) ci arriva reduce da un tris di pareggi, mentre il Salso nelle ultime 3 uscite ha ottenuto 4 punti.

Deve e vuole chiudere il discorso salvezza il Felino (37), a cui manca davvero poco per potersi mettersi definitivamente al sicuro, sebbene la classifica al momento non crei alcun assillo. Solo che i rossoblù hanno perso l’abitudine a vincere (1 solo punto nelle ultime 5) e mister Giordani è intenzionato ad invertire la rotta; la prestazione più che positiva contro il Rolo, nonostante il beffardo ko maturato nel finale, ha lasciato ben presagire in vista di un altro impegno insidioso, come quello di domani quando al “Bonfanti” Terenzio e compagni riceveranno la Bagnolese (48). La squadra allenata da Gallicchio è attardata di 5 punti rispetto alla corsa al secondo posto, ma sta puntando forte sulla Coppa di Eccellenza, dove è reduce dalla netta vittoria infrasettimanale (0-3 in trasferta) sul Foligno nella gara d’andata dei quarti di finale. In previsione del match di ritorno, fissato per mercoledì prossimo, è possibile che nei reggiani (tra cui mancherà in difesa lo squalificato Capiluppi) possa essere varato un po’ di turnover.

Ha un grosso problema con le squalifiche il Colorno (47) chiamato a riscattarsi dopo il primo ko del 2019 per provare a sperare ancora nel sogno playoff. Contro il Castelvetro (38) dei bomber Solinas e Ruopolo, i gialloverdi, infatti, si troveranno in piena emergenza in difesa, dove mancheranno per un turno di stop inflitto dal giudice sportivo il giovane Callegari e capitan Caraffini, oltre all’indisponibile Alessandrini. Mister Bernardi – anch’egli squalificato – dovrà, dunque, rifondare la coppia dei centrali difensivi: un posto spetterà sicuramente a Melegari, per l’altro potrebbe esserci l’adattamento o di terzino (Lungu?) oppure l’arretramento di un mediano (Pessagno?).

Partita da non sbagliare per la Piccardo Traversetolo (43) che vuole scongiurare il pericolo del terzo ko consecutivo – evento mai capitato all’armata giallonera – contro la Solierese ultima della classe (21), ma ancora in gioco per risalire la china fino alle soglie dei playout. Certo, per i modenesi un’altra sconfitta suonerebbe come una condanna; ma, in virtù di una classifica molto corta, i gialloblù arriveranno al “Tesauri” per giocarsi la partita ad armi pari. I traversetolesi, benché siano rimasti senza particolari velleità di classifica, non possono permettersi di rimanere un’altra settimana a bocca asciutta, sia in termini di punti sia in termini di gol.

Per l’ultima volta in stagione si giocherà nella fascia oraria invernale, con le partite che avranno inizio alle ore 14.30. Poi, da settimana prossima scatterà l’ora legale.

 

(In copertina, il capitano del Colorno Michele Caraffini in azione – ©Foto SportParma) 

 

 

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Eccellenza