Connect with us
 

Eccellenza

Anteprima Eccellenza: Salso-Nibbiano, si salvi chi può. Test verità per il Colorno

Anteprima Eccellenza: Salso-Nibbiano, si salvi chi può. Test verità per il Colorno

Trascorrono le giornate, ma non si sciolgono i dubbi relativi alla bagarre salvezza e alla lotta per il secondo posto dell’incerto girone A di Eccellenza. La terzultima giornata di campionato sicuramente darà grandi indicazioni in merito, anche se c’è da starne certi che non emetterà sentenze definitive.

Dopo il primo scontro diretto andato a buon fine, il Colorno (53) si giocherà le chance di accorciare le distanze in chiave playoff proprio contro l’Agazzanese (57) seconda classificata. Grazie al successo sulla Correggese, a cui ha inflitto il primo stop stagionale, il gruppo della val Luretta ha potuto mantenere invariato il margine di vantaggio sui ducali che, dalla loro, hanno intenzione di continuare a risalire la china, così come avvenuto nel 2019. Infatti, nel girone di ritorno la squadra gialloverde ha mantenuto un rendimento costante che ha fruttato ben 28 punti in 14 gare disputate: soltanto 1 in meno rispetto alla Correggese capolista. Ai padroni di casa basterà non perdere contro Caraffini e amministrare il vantaggio nelle restanti due gare post pasquali. Uno squalificato per parte: tra i piacentini out Calegari, tra i parmensi il giovanissimi attaccante Carlucci. Weekend in rappresentativa per il difensore classe 2000 Callegari, che dunque dovrà essere rimpiazzato da uno tra Melegari e Ferrara nell’undici di partenza.

Scontro diretto anche al “Clemente Francani”, ma il match in terra salsese riguarderà un drammatico incrocio in chiave playout. Il Salsomaggiore (24), tornato ultimo in classifica a pari merito con la Solierese, non può più perdere tempo e deve battere un Nibbiano&Valtidone (35) tutt’altro che al sicuro. La stagione dei gialloblù è stata costellata da numerosi e gravi infortuni (in ultimo quello occorso al ginocchio del giovane centrocampista Simone Granelli, classe 2001) e da una buona dose di sfortuna: i ragazzi di Barbarini, dopo il ko immeritato in casa della Cittadella, non possono permettersi di piangersi addosso e devono tornare a vincere per non abbandonare anzitempo la categoria. Le notizie liete arrivano dai rientri del portiere Bonati e del giovane jolly offensivo Mesoraca, ma la lista degli assenti sarà comunque lunga: oltre ai vari infortunati, mister Barbarini sarà privo pure del talentuoso Taoussi, convocato in rappresentativa regionale. Solo i tre punti consentirebbero ai gialloblù di andarsi a giocare ancora con qualche speranze le ultime due sfide con Solierese e Rosselli Mutina e, soprattutto, tirerebbero di nuovo in ballo la formazione guidata dal parmense Alberto Mantelli.

Domenica da dentro o fuori anche per il Pallavicino (26) che, dopo 7 turni a digiuno, è tornato a vincere e a sperare in un posto playout. La rincorsa dei blues, però, dovrà necessariamente proseguire nella delicata trasferta in casa di un Rolo (54) reduce da un pesante scivolone che deve essere subito corretto. I reggiani, inoltre, sono ancora pienamente in gioco per il secondo posto e potrebbero trarre vantaggio dallo scontro diretto di Agazzano. Per sua fortuna, mister Nicolini potrà tornare a fare affidamento su Viani e Pescosta, al rientro dopo il turmo di stop per ragioni disciplinari.

Infine, chiudono il recap della trentaduesima di campionato le sfide in esterna delle già sazie Piccardo Traversetolo (45) e Felino (41). Attualmente settimi classificati, i gialloneri saranno attesi dal match sul campo del Campagnola (28) affamato di punti in vista dei playout e desideroso di tenersi alla larga dalle possibili rimonte delle inseguitrici Pallavicino, Solierese e Salsomaggiore. La formazione parmense, a secco di successi dal 3 marzo scorso, non sta concludendo il proprio commino con le aspettative di chi voleva concludere la stagione nella “top five” e dovrà riscattare il ko casalingo con la Rosselli Mutina. Non partirà per la trasferta reggiana il capitano Santurro, stoppato dal giudice sportivo per un turno dopo la decima ammonizione stagionale.
Dovrà fare i conti con le diverse squalifiche anche il Felino, impegnato nel delicato incontro con i campioni della Correggese (74), i quali tuttavia nelle ultime due settimane hanno dimostrato di avere (forse) staccato la spina dopo un percorso impressionante. Mister Giordani dovrà far fronte alle assenze obbligate di Guastalla (due turni di stop), Di Giuseppe e Avagliano; anche per i rossoblù occorre riscattare l’ultima, seppur onorevole, sconfitta.

Fischio d’inizio su tutti i campi alle ore 15.30 di domani.

 

(In copertina, il portiere del Salsomaggiore Andrea Bonati – ©Foto SportParma di Lorenzo Fava)

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Eccellenza