Connect with us

Eccellenza

Anteprima Eccellenza: Pallavicino in emergenza a Soliera. Salso e Fidentina a caccia di punti

Anteprima Eccellenza: Pallavicino in emergenza a Soliera. Salso e Fidentina a caccia di punti

Situazione sempre molto delicata per le parmensi del girone A di Eccellenza. Domani si disputa la ventesima giornata, la terza di ritorno, e la quota salvezza continua a essere un obiettivo ancora lontano da raggiungere. Dorme sonni tranquilli soltanto il Pallavicino (26) che, dall’alto del +12 sul terzultimo posto e del +3 sul tredicesimo, al momento è al riparo da possibili rischi; anche se ai ragazzi di mister Alessandro Piscina mancano almeno quattro vittorie per tagliare il tanto agognato traguardo dei 40 punti. I blues – che stanno attraversando un periodo positivo (2 successi e 1 pari nelle ultime 3) – domani pomeriggio saranno impegnati in trasferta in un vero e proprio match point che vale una fetta anticipata della torta salvezza; i verdiani se la vedranno con la matricola Solierese (29) che, da quando è iniziato il torneo, si è sempre tenuta alla larga dalle posizioni più hot della classifica. L’undici di Maestroni ha cambiato qualche interprete durante il mercato di dicembre (è arrivato El Madi, che ora in attacco affianca bomber Belluzzi), ma non la filosofia di gioco: corsa, cuore e grinta prima di tutto per centrare un’insperata salvezza. Quella dello “Stefanini” di Soliera sarà una gara particolarmente ostica per il team di Busseto, soprattutto al netto delle pesanti assenze degli infortunati Dondi e Lombardi e degli squalificati Girometta e Berishaku che costringeranno l’allenatore parmense a rivedere la formazione di partenza.

Altra sfida in salita per il Salsomaggiore (14) che, dopo la corazzata Virtus Castelfranco, affronterà un Sant’Agostino (25) rigenerato nello spirito e nelle gambe da una pausa natalizia che è stata come un toccasana. Le due vittorie contro Folgore Rubiera e Fidentina in questo avvio di 2018 non solo sono servite ad allontanare i ferraresi dalle paludi dei playoff, ma anche ad allungare la striscia positiva: i ramarri si presenteranno all’incontro di domani pomeriggio forti di un filotto 10 punti in 4 partite (1 pareggio e, poi, 3 vittorie consecutive). Servirà un Salso in formato super per avere la meglio sulla formazione di mister Ghedini (privo dello squalificato Vinci); il giovane team a disposizione di Vittorio Bazzarini, prima del ko della scorsa settimana, aveva raccolto una serie utile di 6 partite consecutive, grazie alle quali era tornato in corsa per la zona spareggi. La redazione amica di Indipendente Sportivo ci ha aiutati a capire che avversario si troveranno di fronte i salsesi. Il cambio di modulo con il passaggio al 4-3-1-2 sembra essere stata la svolta per il Sant’Agostino che, oltre alle solite certezze Costantino (in porta) e Pallara (al centro della difesa), ora può fare affidamento su una punta di peso che ha già saputo esser decisiva: si tratta di Ciarlantini, che dal suo arrivo a dicembre ha già segnato 3 gol in 4 match. Da non dimenticare, poi, il sempre pericoloso Davide Giuriola, schierato nella posizione di trequartista.

La Fidentina (15), beffata in extremis nell’ultimo turno dalla Rosselli Mutina, ha tutte le intenzioni di riscattarsi per tornare a fare punti, cosa che non si è ancora verificata nell’anno nuovo. I borghigiani riversano in quartultima posizione; ad oggi è molto più realistico guardarsi le spalle (il penultimo posto è soltanto a un punto di distacco) che non avanti: troppe, ad oggi, le 10 lunghezze da colmare per arrivare al dodicesimo posto. Certo che i recuperi di Ferrari, Spagnoli, Allepo e Pasaro, assenti sette giorni fa per le rispettive influenze, amplieranno le scelte di coach Francesco Montanini, che scioglierà le riserve sugli impieghi di Franchi in attacco e Ghiretti in porta solamente all’ultimo minuto. Se non dovessero farcela, spazio al “dodicesimo” Taino tra i pali e al rientrante Provenzano (che ha scontato la squalifica) come centravanti. L’avversario di turno per i granata, che saranno impegnati in trasferta, è l’ostica Bagnolese (35), terza forza del girone al pari della sopracitata Rosselli. I reggiani, che avevan disputato un girone d’andata sopra le righe, tanto da mettere in discussione la leadership dell’Axys, non vincono da 3 turni e nel 2018 hanno raccolto solamente 2 pareggi.

Il match clou di giornata si giocherà all’interno dello storico stadio “Braglia” di Modena, dove la Rosselli Mutina (35) riceverà una big come la Folgore Rubiera (33), uscita con le ossa rotte dal recente incontro con il Sant’Agostino; per entrambe l’obiettivo resta quello di agguantare il secondo posto che vale il playoff a fine torneo. Secondo posto di dominio attuale del Rolo (36), impegnato nella lunga trasferta in val Tidone contro il Nibbiano (23) bisognoso di punti per uscire dall’impasse. Derby modenese tra San Felice (18) e Fiorano (31): per i padroni di casa sarà imperativo vincere per recuperare crediti in chiave salvezza.

(In copertina un momento di Salsomaggiore-Virtus Castelfranco 0-2 – Foto by salsomaggiorecalcio.it)

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Eccellenza