SEGUICI SUI SOCIAL

Eccellenza

Anteprima Eccellenza: Salso ad Agazzano, Fidentina e Pallavicino contro due modenesi

Anteprima Eccellenza: Salso ad Agazzano, Fidentina e Pallavicino contro due modenesi

Ancora 270 minuti separano le tre compagini parmensi da una più che mai provvidenziale pausa natalizia, utile soprattutto per ricaricare le pile e ricominciare nel 2018 con rinnovate energie. Tempo permettendo, domani si disputerà la quindicesima giornata stagionale, la prima dopo l’apertura del mercato di dicembre.

Nel menù della domenica di Eccellenza non sono previste gare sul nostro territorio. Le tre rappresentanti della provincia parmense giocheranno tutte quante in trasferta: sarà quasi d’obbligo tornarsene a casa con qualche punto in tasca per continuare a muovere la classifica. Dopo i 4 punti strappati nelle ultime due settimane, il Salsomaggiore (6) sarà chiamato ad allungare la serie di risultati utili; ma di fronte ai piani salvezza dei gialloblù ci sarà l’agguerrita Agazzanese (20), che immaginiamo si presenterà in campo con la voglia di riscattarsi che anima chiunque si sia visto interrompere un filotto di 6 risultati positivi di fila. Se per l’Agazzanese il traguardo raggiunto, in termini di punti, ancor prima del giro di boa è un buon viatico nel percorso salvezza, altrettanto non si può dire per la formazione termale che, dopo il primo successo stagionale (spezzato l’incantesimo che durava da 203 giorni, clicca qui) arrivato domenica, va ora in cerca di continuità. Gli uomini di Bazzarini dovranno migliorare il rendimento esterno, sin qui davvero negativo (2 pareggi in 7 partite; 3 gol fatti e 11 subiti), e per farlo si affideranno all’estro e alla classe del proprio numero 10 Luca Di Mauro, ancora a caccia del primo gol stagionale, pronto a ispirare Dioni e Libreri.

Stando alla situazione attuale di classifica, il match tra San Felice (11) e Fidentina (11) vale come un playout anticipato. Se i modenesi sono in caduta libera (al netto dei soli 5 punti nelle ultime 8), i parmensi si presentano incoraggiati dal successo prezioso contro il Bibbiano – altra concorrente per la zona calda -, ma non ancora usciti dal momento di impasse. L’undici allenato da Montanini, che in settimana ha sostenuto una memorabile amichevole a Chiavari contro la Virtus Entella (formazione di Serie B), cercherà la seconda vittoria esterna nel torneo; in trasferta i fidentini hanno conquistato piena tre punti, grazie al successo di Casalgrande. In attesa dei volti nuovi in arrivo sul mercato (sono caldi i nomi di Franchi, per l’attacco, e Alessandrini, per la difesa), Ferretti e soci dovranno provare ad imporsi su una diretta concorrente per la lotta per non retrocedere. Il gruppo è praticamente tutto a disposizione del tecnico; ad occupare l’infermeria rimarrà soltanto l’infortunato di lungo corso Messineo. Stando a quanto riferitoci dalla redazione amica di Indipendente Sportivo, in casa San Felice è sempre in emergenza per mister Galantini, che tuttavia, in vista di domani pomeriggio, potrebbe recuperare Lartey. I modenesi sono una squadra che, a dispetto della traballante posizione di graduatoria, ama giocare sempre palla a terra e che tatticamente è brava ad di imbrigliare qualsiasi avversario: c’è da attendersi che la formazione del Panaro approccerà a viso aperto il match, cercando di imporre il proprio gioco davanti al pubblico amico. Davanti, poi, bomber Gilli sarà chiamato a fare i miracoli.

Il Pallavicino (19), la squadra più in salute del trio parmense, vivrà una domenica di passione sul campo del Fiorano (19). Un incontro che rievoca brutti ricordi per i bussetani, che ritorneranno sul campo dei biancorossi a due anni di distanza dal nefasto match valevole per i play out che li condannò alla retrocessione in Promozione, salvando invece i modenesi, nel maggio 2016. I verdiani, che vantano un margine di +4 sulla zona calda, proveranno a centrare il quarto risultato utile consecutivo, dopo le vittorie contro Salso, Casalgrandese ed il pari in casa dell’Axys. Squadra che fa bene non si cambia: Piscina sembra orientato a riproporre l’undici che ha fermato la capolista: e dunque spazio di nuovo a Spadi tra i pali, a Rieti solito leader del reparto difensivo e alla coppia Girometta-Cossetti in attacco, supportati dalla fantasia di Decò che agirà in mediana. Momento difficile per i padroni di casa, a secco di successi dallo scorso 5 novembre; il Fiorano si sta facendo recuperare spesso e volentieri, non riesce più a chiudere le partite come avveniva nella scorsa stagione e il timore che si respira da quelle parti è che i punti persi potrebbero pesare in futuro. I ragazzi di mister Fontana attuano il solito calcio veloce, pieno di tagli e ribaltamenti di fronte, mancano però di cinismo e, inoltre, dietro si subiscono troppo spesso gol (20 in totale).

Nel resto della giornata spicca la sfida ad alta quota del “Braglia” di Modena tra la matricola Rosselli Mutina (26), alla seconda gara casalinga consecutiva, e la capolista Axys Zola (33). L’undici di Roberto Notari ha forse l’ultima chance da sfruttare per mettere il fiato sul collo alla prima della classe, che dal canto suo non potrà permettersi un’altra domenica senza i tre punti per non rischiare di mettere a repentaglio la leadership. Il Rolo (25) può continuare a salire la classifica e prolungare l’ottima serie utile (9 giornate da imbattuto) in casa di una Solierese in netto calo (20): la squadra allenata da Maestroni non vince da 6 turni.

Fischio d’inizio su tutti i campi alle 14.30 di domani. Neve (annunciata, ma non ancora scesa) permettendo.

(In copertina il numero 10 del Salso Luca Di Mauro in azione contro la Sanmichelese Sassuolo – Foto da salsomaggiorecalcio.it)

Leggi i commenti o commenta tu stesso



 


Pubblicità
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità

ALTRO IN Eccellenza