© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Eccellenza gir. A

Focus Eccellenza: Campagnola ai playout senza giocare, il Pallavicino va ko e retrocede

Focus Eccellenza: Campagnola ai playout senza giocare, il Pallavicino va ko e retrocede

Pioggia protagonista un po’ su tutti i campi dell’Emilia. A Campagnola non si disputa il match salvezza (per i rosanero) contro il Nibbiano&Valtidone a causa del maltempo, ma nonostante il turno di “stop” il team reggiano festeggia l’accesso allo spareggio playout, a discapito del Pallavicino che, perdendo a Rubiera, si fa fuori da solo. I verdiani, giunti al “Valeriani” con l’obbligo di vincere (e sperare in un risultato non biscottato da Campagnola), partono fin dall’inizio con un grande spirito d’iniziativo e già al 4′ passano in vantaggio: l’indisturbato Di Mauro sferra un diagonale che taglia in due l’area rubierese e insacca la palla alla destra di Lanzotti. I verdiani insistono generosamente, e al 13′ Corbellini si rende autore di un insidioso tiro-cross: il pallone supera Lanzotti in uscita, ma poi Porrini spazza via a ridosso della linea di porta. Poco dopo l’estremo biancorossoblù interviene con prontezza su Di Mauro; il team allenato da Aldo Nicolini preme e al 30′ci riprova con una gran punizione angolata di Decò che viene respinta di pugno da Lanzotti. Ma in casa Pallavicino piove sul bagnato quando al 45′, a pochi istanti dall’intervallo, Hoxha tira dalla distanza e trova la leggera e inefficace deviazione del portiere bussetano Aimi: palla sul palo destro e poi in fondo al sacco. Il Pallavicino torna in campo nella ripresa con un buon piglio e al 13′ Pellegrini impegna alla parata il nuovo entrato Burani. Qualche istante dopo il duello tra i due si ripete e viene vinto ancora dal numero 12 rubierese che sventa un tiro dalla lunga distanza. La Folgore non crolla e al 28′, un po’ a sorpresa, passa in vantaggio grazie a Zogu che insacca di testa un bel cross di Hoxha. Passano 2′ minuti e gli uomini di Semeraro sferrano il colpo del ko: Zogu raccoglie un tiro dalla distanza di Hoxha e realizza la personale doppietta, fissando il punteggio sul 3-1. Per il Pallavicino è la fine: dopo due anni il club verdiano retrocede e torna in Promozione.

I blues si congedano dall’Eccellenza addirittura in penultima posizione perché vengono scavalcati dai cugini del Salsomaggiore che battono di misura il Formigine/Rosselli Mutina regalandosi, così, la magra consolazione di raggiungere la quota dei 30 punti. Ai gialloblù basta il sigillo di Berti, arrivato al 78′, per conquistare il settimo successo in campionato, soltanto il terzo tra le mura amiche del “Francani”. Peccato non sia riuscito l’ennesimo miracolo alla compagine termale che chiude con due vittorie di fila, ma non aggancia i playout per la regola dei 6 punti. Nel fiale di una partita in cui i modenesi stavano già pensando all’impegno dello spareggio-promozione mister Barbarini ha dato spazio ai giovani della Juniores Andreoli, Pelati e Mesoraca, subentrati dalla panchina. Elementi che potrebbero avere un ruolo da protagonisti nel prossimo Salso targato Simone Bertani, pronto a tornare sulla panchina dei gialloblù.

Il Colorno termina, assieme al Rolo, al quarto posto in classifica. E sì, perché la squadra gialloverde è stata battuta in rimonta dalla Correggese per 2-1 ed è stata staccata dalla Bagnolese (vittoriosa ieri sulla Cittadella). L’undici di mister Bernardi – che ha fatto esordire tra i pali il giovane Giaroli – ha sbloccato il punteggio al 22′ con il centrocampista Pessagno, al gol della sua memorabile annata. Al 35′, però, i reggiani trovano l’1-1 con Carrasco e nella ripresa completano la rimonta grazie al timbro di Valim (54′).
Domenica positiva, dopo tanti turni da dimenticare, per la Piccardo Traversetolo che vince per 4-5 il pirotecnico match in casa del Castelvetro. Vantaggio traversetolese dopo 5′: lancio di Bovi per Mezgour che s’infila tra le maglie dei modenesi e mette al centro per Dallaglio che sblocca il punteggio. Al 13′ raddoppia l’indemoniato Mezgour che fa tutto da solo: recupera palla alla distratta difesa modenese, aggira il portiere e deposita in rete. Al 20′ Carubini fa 1-2 insaccando sugli sviluppi di una punizione passata attraverso l’area giallonera, ma la Piccardo allunga ancora al 23′ quando Dallaglio capitalizza una spizzata di Mezgour. Al 35′ il Castelvetro coglie una traversa e poco dopo, al 40′, subisce pure il quarto gol, fimato da Capitani che segna in pallonetto. Prima dell’intervallo Ruopolo su rigore fa 2-4. Dopo 8′ della ripresa Mofardin va in rete di testa su un cross di Ruopolo. A 10′ dal termine i ragazzi di mister Masitto fanno 4-4 con un siluro da fuori di Bevis, ma s’inginocchiano all’ultimo istante quando Mezgour riceve da Lusoli e con una zampata sigla il gol partita. Successo utile ai gialloneri per chiudere davanti di un punto – a quota 48 – ai cugini del Felino, anch’essi vittoriosi contro la Solierese nell’anticipo del sabato (clicca qui per gli highlights e le interviste).

 

(In copertina, il gol partita dell’Agazzanese sul Pallavicino nel match del 33^ turno – Foto di Leandro Cavanna)

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Eccellenza gir. A