SEGUICI SUI SOCIAL

Eccellenza

Focus Eccellenza: il derby è del Pallavicino, notte fonda per la Fidentina

Focus Eccellenza: il derby è del Pallavicino, notte fonda per la Fidentina

Nella dodicesima d’andata diventa sempre più profonda la crisi delle parmigiane: si salva solo il Pallavicino che vince il derby esterno contro il il Salsomaggiore; sconfitta interna per la Fidentina contro la Sanmichelese.

Salsomaggiore – Pallavicino 1-2
Derby molto tirato oggi allo stadio Francani: il primo tempo è del Pallavicino, abile a sfruttare due indecisioni difensive dei padroni di casa. Trovano il vantaggio gli ospiti al 10′ con Cossetti, raggiunto da un passaggio filtrante. Il giocatore non lascia scampo a Bonafini, con un tiro a fil di palo. Il raddoppio arriva al 35′, quando Corbari sfrutta al meglio un batti e ribatti in area. Dal dischetto del rigore non lascia scampo a Bonafini in uscita. La partita sembra in discesa per gli ospiti, ma nel secondo tempo scende in campo un Salsomaggiore molto più determinato, che comincia a spingere e a schiacciare in area i blues bussetani. La pressione salsese trova sbocco al 25′, quando Di Maio concretizza una furiosa mischia sotto porta. Ci credono i padroni di casa, e anche negli ultimi venti minuti mettono a dura prova la resistenza del Pallavicino. L’allenatore Piscina corre ai ripari coi cambi e blinda la linea difensiva. Si chiude così la gara sul risultato di 1 a 2. Oggi allo stadio Francani sia per i padroni di casa che per gli ospiti, l’importante era portare a casa i tre punti. Le squadre hanno giocato un tempo per una e alla fine si è imposto di stretta misura, ma con merito, il Pallavicino. Con questa vittoria il Pallavicino si è riportato in una zona di classifica più tranquilla; notte fonda per il Salsomaggiore, ora fanalino di coda con poche possibilità di salvezza.

Fidentina – Sanmichelese 1-2
Partita non bella oggi allo stadio Ballotta, decisa in sostanza da tre episodi: dopo un inizio bloccato, al 3′ Provenzano non inquadra la porta con un difficile tiro al volo. Le squadre molto coperte si fronteggiano a centrocampo. Al 12′ Ierardi si libera di Adofo, ma poi tira fuori da posizione decentrata. Ferretti impegna il portiere ospite Giaroli al 23′, ma le squadre si vedono poco in avanti. Sempre Giaroli al 34′ per poco non si fa sorprendere da uno spiovente. Passa in vantaggio la Fidentina al 43′ su calcio di rigore. Su segnalazione di un assistente il direttore di gara punisce la Sanmichelese per un pallone intercettato con un braccio. Tira e realizza Ferretti. Nella ripresa Provenzano ha una buona occasione al 5′. Poi la Sanmichelese trova il pareggio. E’ il 10′ quando il direttore di gara giudica falloso un intervento in area su Casta. Batte il rigore Ierardi infilando sulla destra Ghiretti. Raggiunto il pareggio, dopo soli cinque minuti gli ospiti raddoppiano. E’ la difesa della Fidentina ad offrire un’autostrada a Casta, che entra in area libero e tira. La palla viene ribattuta, ma il giovane talento modenese riprende e non lascia scampo a Ghiretti.
La Fidentina accusa il colpo e non riesce a reagire. E al 43′, Caselli si mangia il gol dell’1 a 3: Ierardi gli appoggia una palla perfetta, ma il numero 7 ospite spara malamente alto. L’ultimo atto della partita vede l’espulsione diretta di Petrelli al 47′. Di misura, ma la Sanmichelese esce con merito vincente dallo stadio Ballotta. Si è vista più Fidentina nel primo tempo, ma poi nella ripresa sono venuti fuori gli ospiti. La differenza l’ha fatta il giovane Casta, sicuramente oggi il migliore in campo. Preziosa la prova di Ierardi, costante punto di riferimento dell’attacco modenese. Pessima la direzione arbitrale, che ha condizionato negativamente la gara di entrambe le squadre.
Molto discutibili i due rigori assegnati: le tante decisioni sbagliate hanno acceso una partita sostanzialmente corretta. Pesa sul risultato un rigore non concesso per un fallo su Provenzano sul risultato di 1 a 2. Non giusta l’espulsione di Petrelli. Diventa sempre più pesante la situazione di classifica della Fidentina, che nelle prossime cinque partite non potrà più permettersi passi falsi.

LE ALTRE – Per il resto la dodicesima giornata ha visto la capolista Axys faticare tanto a piegare la Casalgrandese. Continua l’ascesa verticale del Rubiera targato Greco-Hoxha. Si è interrotto con un pareggio il filotto di vittorie del Rolo. Una tripletta di Di Gennaro ha permesso al Nibbiano di asfaltare il Bibbiano. Più in generale si è creata una voragine tra la testa e la coda della classifica. E le parmigiane, tranne il Pallavicino, sono a concreto rischio di estinzione.

 

(Nella foto Andrea Ierardi, ex di turno e protagonista dellasfida Fidentina-Sanmichelese – foto di Marco Pamucci)

Leggi i commenti o commenta tu stesso



 


Pubblicità
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità

ALTRO IN Eccellenza