© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Eccellenza gir. A

Focus Eccellenza: il Borgo vince un derby thriller. Colorno e Felino ko

Focus Eccellenza: il Borgo vince un derby thriller. Colorno e Felino ko

La sorpresa della domenica è stata, senza ombra di dubbio, la vittoria al fotofinish del Borgo San Donnino nel derby casalingo con i cugini della Piccardo Traversetolo. L’exploit odierno dei ragazzi di mister Rastelli, che si sono imposti in pieno extra-time col punteggio di 3-2, segna anche il primo storico successo dei fidentini in Eccellenza. Tre punti preziosissimi per i locali, utili a scacciare i fantasmi della mini-crisi di inizio stagione; premiato anche il coraggi di mister Rastelli, che ha lasciato fuori dall’undici iniziale Guazzo e Napoletano per Tommasini e Lorenzini. E proprio quest’ultimo è stato il grande protagonista del pomeriggio del “Ballotta” con una doppietta decisiva.
Il match si è sbloccato dopo 5′ quando l’arbitro ha decretato un rigore in favore dei gialloneri per fallo di Fontana su Pessagno: e dal dischetto Hoxha non ha dato scampo a Spanu. La squadra di mister Melli ha mantenuto il vantaggio fino all’intervallo, ma al rientro dagli spogliatoi il Borgo è apparso più motivato, tanto che dopo pochi istanti un tiro da fuori violento di Fontana, sugli sviluppi di un corner, ha costretto Vlas al miracolo. Poi, al 60′, la traversa presa da Lorenzini su punizione ha fatto capire che il gol era maturo per il Borgo; infatti, 10′ più tardi il neoentrato Napoletano ha trasformato un rigore contestato nel gol dell’1-1. All’80’ è arrivato il sorpasso dei padroni di casa sempre su rigore; fortemente contestato dai traversetolesi, che chiedevano un precedente fallo, l’arbitro Lauri che, nella circostanza, ha ammonito per la seconda volta Rieti, autore dell’infrazione. Dal dischetto rete dello scatenato Lorenzini. La Piccardo, sebbene in meno, ha avuto una reazione immediata e ha siglato il 2-2 con il pallonetto di Kulluri. Finita qui? Neanche per sogno. Gli ospiti sprecano due ghiotte chance nel finale in contropiede con Hoxha, prima, e Pessagno, poi, e i fidentini sono spietati al 93′, quando Lorenzini di testa segna il gol vittoria.
Il successo segna anche il sorpasso del San Donnino sulla Piccardo che, dopo tre turni, deve ancora trovare il primo successo. Nota a margine che ci piace sottolineare: il San Donnino ha deciso di devolvere l’intero incasso e le libere offerte (per la somma di 1250 euro) alla Onlus “La casa di Iris”.

Vanno ko in trasferta anche Colorno e Felino, che incassano 3 gol ciascuno. Dopo un primo tempo avaro di emozioni, i gialloverdi – scesi in campo con Carlucci, Traorè, Lari, Raggi e Selpa dal primo – sbloccano il match, già visto mercoledì a campi invertiti in Coppa, grazie a una bella azione corale che parte da Setti e che, passando da Traorè e Selpa, viene finalizzata da Raggi (51′). Poi l’episodio della svolta al 58′: Raggi subisce un colpo al volto e protesta veementemente, rimediando una naturale espulsione. Da lì, il Rolo prende coraggio e nel giro di poco infila tre volte la porta di Giaroli: prima con Rinieri (58′), poi con Napoli (70′) e infine con Ferrara (89′). Settimo punto per i reggiani, primi ex aequo con il Castelfranco; Colorno penultimo con un solo pareggio in tre partite.
Al tappeto pure il Felino che, nel match delle 16.30, ha incassato una sconfitta immeritata ed eccessiva in quel di Fiorano. I modenesi subiscono le iniziative dei rossoblù, padroni del campo nei primi minuti, ma a sorpresa sbloccano il punteggio al 17′ con Costa che, da fuori, fa rimbalzare la palla davanti a Oppici e la mette in fondo al sacco. Il Felino crea svariate occasioni con Lancellotti e coglie una traversa con Mora, ma a 2′ dall’intervallo l’arbitro decreta un rigore discutibile per un tocco di mano ravvicinato di Pappalardo: dal dischetto Cheli non sbaglia e fa 2-0. Anche al rientro dagli spogliatoi il Felino è la squadra più arrembante e crea diversi grattacapi a Malpale. Ingegnoso centra una seconda traversa. Ma allo scadere Ansaloni parte in contropiede e dopo sessanta metri di corsa palla al piede supera Oppici in pallonetto. Il Felino perde l’imbattibilità in campionato e si deve accontentare solo dei complimenti degli avversari.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Eccellenza gir. A