© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Eccellenza

Focus Eccellenza: Pallavicino, la vittoria della speranza. Il Colorno schianta il Rolo

Focus Eccellenza: Pallavicino, la vittoria della speranza. Il Colorno schianta il Rolo

Si è conclusa la trentunesima giornata di Eccellenza e i risultati di oggi lasciano aperti ancora tutti i giochi sia in vetta sia in coda.
Il Colorno ha annullato un Rolo troppo brutto per poter essere vero e credibile nella lotta al secondo poto; tornati sul campo principale di via IV novembre, i ragazzi di mister Bernardi hanno vinto e convinto aggiudicandosi per 3-0 il match ben diretto dall’arbitro bolzanino Simone Di Renzo. Alla mezz’ora il giovane Traorè ha sbloccato l’incontro con una rete di pregevole fattura; poi, ad inizio ripresa bomber Delporto si è procurato un calcio di rigore, per atterramento del portiere Della Corte, che ha realizzato con freddezza. Al 53′ altro sigillo del “fenicottero” Delporto, salito così a 15 marcatura nel torneo. Tre gol e tre punti che lasciano i gialloverdi al quarto posto, ma a -1 dalla truppa di Ferraboschi; non diminuisce, invece, il gap dall’Agazzanese, andata a vincere a Correggio contro la capolista (già promossa), a cui ha inflitto la prima amarezza stagionale.

Domenica di gioia anche per il Pallavicino che vince in casa contro il già salvo Castelvetro e resta in corsa per i playout. Ai bussetani basta il gol di Pellegrini su calcio di rigore al 33′ del primo tempo per portarsi a casa un successo che consente di sperare ancora; nella ripresa lo scatenato Pellegrini avrebbe segnato anche la personale doppietta, ma la terna arbitrale ha vanificato la sua rete poiché il pallone, messo in mezzo da Viani, aveva varcato la linea di fondo al momento del cross. Nota di merito per il portiere Dondi, autore di buoni interventi sugli attacchi finali della coriacea compagine modenese. Il Pallavicino abbandona l’ultimo posto e si porta a -2 dalla quindicesima, il Campagnola.

Non gira la ruota della fortuna per il Salsomaggiore che cade contro un Cittadella Vis San Paolo che conquista i tre punti decisivi per la salvezza. I gialloblù sono usciti immeritatamente sconfitti dal “Botti” nonostante una prestazione intraprendente. Il primo tempo è stato di marca parmense con una punizione di Fontana e i tentativi di Marco Compiani e Berti. Il copione non cambia nemmeno ad inizio ripresa: il Salso c’è e sfiora il gol con Compaore che mette alto di pochissimo col piattone un cross proveniente da un corner. Gol sbagliato, gol subito: la Cittadella s’affaccia in avanti al 65′ con Alicchi che fa partire dall’out sinistro un traversone raccolto a centro area dall’incornata di Ascari che vale l’1-0. I termali gettano il cuore oltre l’ostacolo e all’ultimo secondo sfiorano il pari con la punizione bomba di Fontana che fa la barba al palo. Il Salso si giocherà il tutto per tutto nei restanti scontri diretti con Nibbiano, Solierese e Formigine/Rosselli: ma lo spettro della retrocessione dopo stasera è veramente molto vicino.

Male anche la Piccardo Traversetolo che perde in casa contro la pericolante Rosselli Mutina. Gli ospiti concretizzano una legittima superiorità soltanto al 68′ quando Scarlata fredda Reggiani nell’uno contro uno e sblocca il match. Il pareggio è quasi immediato: Dallaglio si conquista un rigore e Bovi dal dischetto è implacabile. La Piccardo, però, è scarica e concede agli ospiti ampi spazi. All’80’ Santurro tocca con le mani il pallone all’interno della propria area e per l’arbitro è rigore. Brini Ferri non sbaglia e regala ai modenesi una vittoria preziosissima. Traversetolesi senza vittorie da 5 turni; boccata d’ossigeno per i formiginesi, che volano a +4 dal Campagnola.

Va al tappeto anche il Felino che subisce la rimonta della Folgore Rubiera davanti al pubblico del “Bonfanti”. Dopo il vantaggio di Lancellotti al 10′ grazie a un preciso calcio di punizione, i ragazzi di mister Giordani devono controllare la sfuriata degli ospiti pericolosi con Porrini che prima colpisce un palo e poi segna il gol dell’1-1 con un bel diagonale. La ripresa si apre con un espulso per parte (fuori Guastalla e Vacondio per scaramucce). La Folgre colpisce il Felino in contropiede al 17′, procurandosi un rigore per un evidente fallo di mano di Gennari. Dal dischetto Rinieri sigla il gol vittoria. Poco prima del recupero i parmensi restano pure in nove uomini per il rosso a Di Giuseppe.

(In copertina, l’esultanza dei giocatori del Pallavicino contro il Felino nel 18^ turno – Foto Marco Barani)

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Eccellenza