Connect with us

Eccellenza

Focus Eccellenza: Salso da sballo, Pallavicino punto d’oro

Focus Eccellenza: Salso da sballo, Pallavicino punto d’oro

Colpo grosso del Salsomaggiore, che oggi ha portato casa tre punti da Rolo. Ottimo pareggio per il Pallavicino a Bagnolo; cade tra molte recriminazioni la Fidentina in casa contro il Rubiera.

BAGNOLESE – PALLAVICINO 0-0
Grande gara del Pallavicino oggi a Bagnolo, su un campo al limite estremo della praticabilità: un palo, una traversa ed un miracolo del portiere reggiano su rovesciata di Corbari, negano ai Blues una vittoria ampiamente meritata. Prestazione corale al limite della perfezione per il Pallavicino. Punto d’oro comunque quello conquistato oggi contro una delle maggiori forze di questo girone.

ROLO – SALSOMAGGIORE 2-4
Non finisce di stupire il Salsomaggiore in questo girone di ritorno: oggi la squadra di Bazzarini ha travolto i padroni di casa con una prova di carattere e forza. Gli ospiti trovano il gol del vantaggio sul finire di primo tempo con Pedretti; prima della pausa raddoppia Mbengue di testa completamente smarcato. Nella ripresa il Rolo si lancia all’assalto, con gli ospiti sempre in agguato. Prima Bellesia e all’89’ Ziliani riportano la gara in parità. Quando i giochi sembrano chiusi, il Salsomaggiore segna due volte nel recupero: prima Taoussi e poi Frigeri fissano il risultato sul 2 a 4. Grossa prestazione del Salsomaggiore oggi a Rolo: il punteggio descrive in pieno la netta superiorità della squadra di Bazzarini, che agguanta il San Felice e non vede più la salvezza come un miraggio.

FIDENTINA – FOLGORE RUBIERA 0-1
La Fidentina conferma la formazione che ha pareggiato domenica scorsa contro l’Axys. Ottima la prestazione dei padroni di casa nel primo tempo: i granata fanno la partita con un efficace possesso palla. Il Rubiera si limita a contenere con grande imprecisione in fase di impostazione. L’esterno offensivo ospite Hoxha si sposta a destra e sinistra senza trovare sbocchi. La Fidentina gioca corta e chiude tutti gli spazi.
I portieri sono di fatto inoperosi. Al 19′ Rota del Rubiera è protagonista di una bella discesa, che però si perde in fase conclusiva. Il pericolo più grosso del primo tempo lo passa il Rubiera: sugli sviluppi di una punizione di Longhi, la Fidentina colpisce un palo a portiere battuto. Poco accade sino alla pausa. Nella ripresa sembra che il Rubiera voglia fare la partita. Ma la Fidentina contiene bene le manovre offensive ospiti. Al 10′ accade un episodio che condizionerà l’esito della gara. Un lungo lancio raggiunge sulla sinistra lo smarcato Provenzano. L’attaccante granata anticipa il portiere Rizzo (entrato nel secondo tempo) in uscita. Provenzano si allunga il pallone verso il dischetto del rigore e viene travolto in piena area da Rizzo, che commette anche un chiaro fallo da ultimo uomo. Il direttore di gara sig. Di Nosse lascia correre. Non passano cinque minuti che le parti si invertono. Questa volta è Adofo ad avere un contatto in area granata con un attaccante ospite.
Questa volta il direttore di gara non ha dubbi ed assegna il calcio di rigore al Rubiera. Non solo: espelle anche Adofo per doppia ammonizione. Tira Greco e segna, ma l’arbitro fa ripetere. Tira ancora Greco che porta in vantaggio il Rubiera. Ridotta in dieci, la Fidentina non riesce a reagire. Con i padroni di casa stanchi e sbilanciati, il Rubiera al 29′ potrebbe raddoppiare: ma un doppio e strepitoso intervento del portiere Ghiretti nega all’ottimo giovane Rota il gol. L’esperienza e la qualità del Rubiera fanno poi la differenza.
Sconfitta grave ma immeritata oggi della Fidentina: come sette giorni fa contro l’Axys, i ragazzi di Francesco Montanini hanno giocato alla pari contro una delle squadre più forti di questo campionato. Un netto rigore negato e uno molto generosamente concesso (con relativa inferiorità numerica) hanno fatto la differenza. Ora la situazione di classifica della Fidentina è fortemente compromessa: le possibilità di salvezza si sono ridotte al livello di guardia.
E domenica prossima si giocherà un infuocato derby allo stadio Francani di Salsomaggiore Terme.

LE ALTRE
Nel resto delle gare in programma si è ulteriormente ridotto il numero delle squadre che si giocherà la vittoria finale: il salto in serie D se lo giocheranno ormai Axys e Rosselli Mutina. Si è formato un blocco al centro classifica oltre i 30 punti che potrà gestirsi il discorso salvezza in tutta tranquillità. Questo è quanto a dieci gare dal termine.

Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Eccellenza

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -
Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -

Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi