Connect with us
 

Eccellenza

Focus Eccellenza: tutto facile per il Colorno. Pallavicino e Felino, che disfatte!

Focus Eccellenza: tutto facile per il Colorno. Pallavicino e Felino, che disfatte!

Fiocca la neve, ma fioccano anche le reti nella ventunesima giornata di Eccellenza. Sono clamorose e rovinose le cadute di Felino e Pallavicino: la sconfitta di quest’ultima coincide, naturalmente, con un largo successo del Colorno che si aggiudica dunque il sentito derby della bassa. Tornano a casa con un punticino dalle rispettive trasferte Salso e Piccardo.

Partiamo dunque dalla sfida – ripresa dalle telecamere di SportParma – che vedeva opposte sul sintetico dell’impianto di via “IV novembre” Colorno e Pallavicino. Tra le due squadre non c’è stata storia: i gialloverdi sono stati assoluti padroni del campo e hanno regolato i bussetani con due gol per tempo. Il team di mister Bernardi parte arrembante e dopo 1′ si porta avanti grazie ad una precisa rasoiata di Pessagno. Poco dopo, marca il tabellino anche il compagno di sempre Delporto: sono passati 12′ e il punteggio è già di 2-0. Ad inizio ripresa, il tecnico dei bussetani Nicolini ricorre fin da subito a un triplice cambio nel tentativo di dare ai suoi una scossa, che però non ci sarà. Infatti, il Colorno triplica dopo 18′: è ancora Delporto, su rigore, ad andare a segno, portandosi così a quota 12 realizzazioni in appena 11 presenze complessive.
Nel finale Traorè, con una giocata strappa applausi, fissa il punteggio sul definitivo 4-0. Brutta battuta d’arresto per il Pallavicino, apparso rassegnato a una classifica che lo inchioda sempre più all’ultimo posto. Grande festa per il Colorno che sale al quinto posto (35 punti) e scavalca la Piccardo.

Piccardo Traversetolo che oggi ha raccolto un buon punto contro l’Agazzanese sull’insolito campo di San Nicolò, affittato per l’impraticabilità del “Baldini” di Agazzano. Parmensi sfortunati in avvio quando, al 15′, l’arbitro Benevelli di Modena concede, tra l’incredulità degli ospiti, un generoso penalty ai piacentini per trattenuta di Santurro ai danni del Reggiani in maglia amaranto. Sul calcio di rigore si esalta l’altro Reggiani, il portiere giallonero, che respinge il tiro dal dischetto di Lucci. Lo stesso Lucci, però, è più lesto di tutti a ribadire in rete. La truppa di mister Dall’Asta non si dà per vinta e alla mezz’ora va vicina al pari con Lusoli, la cui conclusione scheggia la traversa di Daffe. Il canovaccio della partita non cambia nemmeno nel secondo tempo, tanto che dopo soli 6′ Daffe è costretto agli straordinari su una incornata da posizione ravvicinata di Attolini, che aveva ricevuto da una spizzata di Bovi. Lo stesso Bovi segna il gol dell’1-1 finale al 30′ con una punizione magistrale su cui Daffe non può proprio arrivare.

Pareggio esterno anche per il Salsomaggiore, che ha accarezzato per quasi tutti i 90′ il sogno di rientrare dalla proibitiva trasferta di Bagnolo con l’intera posta in palio. Passano soli 4′, infatti, e il solito Fontana (al 4° centro stagionale) sblocca il punteggio con un preciso colpo di testa sugli sviluppi di un corner. La Bagnolese, forse ancora provata dalla vittoria infrasettimanale della finale di Coppa Italia (per altro celebrata ad inizio gara), non c’è e rimane addirittura in dieci uomini per l’espulsione di Silipo. Il Salso è assoluto padrone della situazione, ma getta alle ortiche la possibilità di chiuderla: Compiani e Hoxha si divorano un gol ciascuno a tu per tu con Auregli. La Bagnolese ringrazia e trova fortunosamente il pari al 36′ della ripresa con un tiro-cross del classe 2000 Marani, da poco entrato. Nell’occasione viene sorpreso il portiere Matarrese, oggi tra i pali al posto di Bonati; il numero uno del Salso si rifà nel finale, salvando su Zampino (subentrato in corso d’opera assieme al compagno di reparto Formato). Chiude in dieci uomini anche il Salso per l’espulsione del difensore Marchignoli. Pareggio, forse un po’ stretto ai termali, che hanno solamente sfiorato l’impresa; il punto non cambia molto la situazione di classifica, ma consente ai ragazzi di mister Barbarini di rimanere a -5 dalla salvezza diretta.

È debacle per il Felino che viene annichilito dalla Sanmichelese nella gara giocata alle 16.45 sul sintetico del “Pertini” di Langhirano. Va tutto storto ai rossoblù che, dopo aver terminato il primo tempo sotto di un gol (vantaggio di Puglisi al 38′), alzano bandiera bianca nel corso della peggior ripresa della stagione. I ragazzi di mister Brandolini, mai pericolosi dalle parti di Giaroli, non reggono il gioco dei modenesi, in completo controllo della gara. Al 28′ Caselli fa 0-2 ribadendo in rete una respinta di Terenzio; al 33′ Casta mette dentro un bel traversone di Zocchi e fa calare i titoli di coda. Gli ultimi 5′ di gara sono ancor più disastrosi per i felinesi: prima arriva il quarto gol (firmato ancora Puglisi), poi Leo Martinez, subentrato, si fa espellere per un battibecco con i tifosi ospiti in tribuna, infine Caselli sul gong cala la manita con un facile tap-in. Partita da archiviare quanto prima per un Felino di fatto non pervenuto, come vi testimonieranno i nostri consueti highlights; ottima prova per la Sanmichelese che torna a far punti e a sperare nella salvezza diretta.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Eccellenza