Connect with us
 

Promozione

Anteprima Promozione: Carignano al bivio e ultimo treno per il Real Val Baganza

Anteprima Promozione: Carignano al bivio e ultimo treno per il Real Val Baganza

Sarà una domenica spartiacque per molte parmensi di Promozione. Il periodo dei giudizi è ancora lontano, ma il ventesimo turno di campionato può segnare nel profondo il destino di alcune squadre protagoniste del girone A.

Una su tutte: il Real Val Baganza (8). Ultima solitaria in classifica da parecchie settimane, la formazione di Sala Baganza in questo weekend affronterà la Bobbiese (15), l’unica squadra che ha saputo sconfiggere in questa nefasta stagione. A un girone esatto dall’ultima vittoria, la compagine ora allenata da Mino Franzese si ritroverà di fronte a quello che sembra essere davvero l’ultimissimo treno per rientrare in tempo nella lotta salvezza. Pellacini e compagni non dovranno farsi trovare impreparati all’appuntamento. La Bobbiese, allenata dal parmigiano Piscina, ha probabilmente valori superiori alla media, ma non riesce proprio a emergere dai bassifondi della classifica. Anche perché pure in val Trebbia la vittoria manca da parecchio tempo (11 novembre).

Giornata crocevia anche per il Carignano (26) che deve riscattarsi dalla bruciante sconfitta di settimana scorso col Borgo San Donnino, tornare al successo che manca da 5 partite e indirizzare il proprio cammino in un campionato sin qui positivo, ma altalenante. La sfida di domani pomeriggio per i giallorossi avrà un peso molto particolare: l’undici di mister Delmonte affronterà in trasferta il Brescello (36), che ha iniziato a ingranare dopo gli innesti sul mercato di dicembre. La sfida non sarà importante solo ai fini della classifica, ma avrà anche un grande impatto psicologico: mercoledì, infatti, le due formazioni si affronteranno nuovamente per il ritorno dei quarti di Coppa Italia. E arrivarci con una buona condizione mentale ed emotiva potrebbe essere il fattore discriminante.

Restando nei quartieri nobili della graduatoria, il ventesimo turno potrebbe sorridere alle prime due della classe, che potrebbero essere agevolate dallo scontro fratricida tra Bibbiano e Gotico Garibaldina. Gli impegni per Fidentina (38) e Borgo San Donnino (37) sembrano essere agevoli, almeno sulla carta. I granata di mister Montanini sono consapevoli di avere il fiato sul collo delle numerose contendenti al primo posto e per questo non possono concedersi passi falsi al “Furlotti” contro un Basilicastello (15) assetato di punti per la salvezza. Anche nello spogliatoio dei rossoblù il profumo della vittoria inizia a mancare da diverso tempo; la squadra di Bizzi, poco più di un mese fa, era stata comunque in grado di costringere al pari, sul campo amico, proprio l’altra compagine borghigiana che, da parte sua, in questo turno, sarà opposta alla Castelnovese Meletolese (41). Reduce da 3 ko di fila, il club reggiano deve cercare l’impresa per provare a schiodarsi dal penultimo posto e ridurre contestualmente il gap dalla tredicesima. Difficile pronosticare un ribaltone del Borgo, anche se Voltolini dovrà sostituire a centrocampo gli squalificati Billone e Tortora.

Sulla strada della temibile Pontenurese (35) ci sarà l’ottima Viarolese (26) di queste ultime uscite. Il lavoro di Pompini ha iniziato a dare i primi frutti già dal mese di dicembre: e così il team del Cornazzano ha risalito la china, allontanandosi dalle posizioni pericolanti, con 10 punti nelle ultime 4 gare. Ma, se si estende la serie alle ultime 6, sono addirittura 13 i punti totalizzati; tanti quanti ne erano stati portati a casa nelle prime 13 domeniche. Dede e Gualtieri sono pronti a pungere la compagine della val Nure che cercherà un pronto riscatto dopo il ko casalingo col Brescello.

Incrocia una piacentina anche la Langhiranese (19) che si appresta ad ospitare sul sintetico del “Pertini” la Castellana Fontana (36). La squadra di mister Costa ha messo nel mirino la prima posizione, raggiungibile con una vittoria e con un concomitante scivolone delle due di Fidenza. La Langhiranese, però, non può permettersi di recitare la parte dell’agnello sacrificale; la classifica dei grigiorossi si è fatta di nuovo complicata dopo il solo punto strappato negli ultimi 3 incontri. Doppia grana per lo staff tecnico della Benemerita, costretto a dover rinunciare in attacco sia a Faelli sia a Dallafiora, entrambi stoppati dal giudice sportivo.

Profumano di salvezza le sfide che riguardano le rimanenti due parmensi del girone A, Marzolara e Noceto, entrambe opposte a squadre della provincia di Reggio. Il Marzolara (23) proverà la febbre al convalescente Montecchio (24): la solidità dei ragazzi di mister Gussoni, reduci da una sonora vittoria che ha permesso di tirare una boccata d’ossigeno dopo un periodo negativo, verrà testata dai biancoblù, nelle cui fila mancherà Alessandro Colacicco: facile prevedere che, nello scacchiere di coach Savi, lo slot del 2000 verrà rilevato dall’esterno offensivo Ghirardi.
Stesso discorso per il Noceto (23) che, dopo il ko di misura con la Castellana che ha messo fine a una serie di risultati positivi, cerca punti dalla sfida casalinga con il Luzzara (25), che ha trovato il primo acuto sotto la nuova gestione Artoni, ma di fatto contro l’ultima della classe. Tra i parmensi il terzino Cabrini seguirà il match dagli spalti assieme al suo tecnico, Davide Cerri: infatti, entrambi sono squalificati.

Su tutti i campi, il fischio d’inizio è previsto per le ore 14.30.

 

(In copertina, un momento del match Real Val Baganza-Noceto 1-1 dell’8^ turno – Foto di Claudio Porti per ASD Noceto)

 

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Promozione