SEGUICI SUI SOCIAL

Promozione

Anteprima Promozione: Carignano e Colorno campi di giornata. La sorpresa Noceto a Felino

Anteprima Promozione: Carignano e Colorno campi di giornata. La sorpresa Noceto a Felino

Il calendario del calcio dilettantistico non bada a differenze e nel penultimo weekend di ottobre ci regalerà numerose sfide di cartello. Se in Eccellenza a farla da padrona ci sarà il derbyssimo Fidentina-Salso, nel girone A di Promozione gli appassionati avranno l’imbarazzo della scelta dei campi cui recarsi.

Iniziamo questa panoramica annunciandovi che saranno ben due i campi di giornata su cui la squadra di SportParma sarà impegnata in forze, con tanto di telecamere. Già nella serata di domani su questo sito potrete gustarvi le azioni salienti e le interviste dei match che si giocheranno a Colorno e Carignano, dove sono in programma due importanti e sentiti derby.
Sul sintetico del “Santa Sofia”, il Colorno (16) di mister Bernardi – orfano di Ottoni e Riccardi – dovrà difendere il primo posto dal tentativo di sorpasso della Piccardo Traversetolo (15), reduce da tre successi consecutivi che hanno permesso di ridurre quasi interamente il gap e avvicinarsi sensibilmente al trono. Si affronteranno le uniche due squadre rimaste imbattute in tutto il girone. I gialloverdi, sul campo amico, si sono fatti sorprendere sul risultato di parità soltanto al debutto dal Montecchio, poi nelle successive tre gare non hanno più sbagliato un colpo; i gialloneri, in trasferta, hanno giocato tre incontri, di cui due vinti e uno pareggiato (lo 0-0 di Felino). Ma il dato più importante è che lontano dal “Tesauri” i ragazzi di Dall’Asta (miglior difesa del torneo) non hanno ancora incassato gol. Se con 2 reti al passivo (entrambe, per altro, nel match col San Donnino) i traversetolesi possono vantare la difesa meno battuta, i colornesi rispondono invece con l’attacco più prolifico del campionato (19 gol messi a segno). Vedremo se una delle due squadre saprà spezzare l’equilibrio e dare un primo strappo alla classifica. A Colorno è atteso il pubblico delle grandi occasioni.

L’altro campo SportParma di giornata, come detto in precedenza, sarà il “Padovani”, dove il Carignano (6), padrone di casa, sarà chiamato ad una super prestazione per tirarsi fuori da un momento complicato. I giallorossi non vincono dalla prima giornata e, a causa di questo digiuno che dura da cinquanta giorni esatti, si trovano a dover uscire dalla zona paludosa della classifica. Il campanilistico derby con la Langhiranese (16) potrebbe dunque rappresentare il momento di svolta della stagione per i ragazzi di mister Barbarini, che puntano a risalire al più presto la china. La squadra grigiorossa, però, in campionato sta sbalordendo: infatti, non solo si trova ad amministrare il +10 rispetto a Ferrato e compagni, dall’alto del suo attuale secondo posto, ma sta tallonando anche il primato del Colorno. In settimana, la Benemerita ha affrontato anche la partita di Coppa (persa contro la Piccardo): le fatiche della terza sfida in otto giorni potrebbero iniziare a farsi sentire nelle gambe dei giocatori ospiti. Sicuramente indisponibili alcuni elementi importanti, quali Gennari (squalificato), Sorianini (sulla via del recupero dopo uno stiramento) e il portiere Mingardi (probabile strappo muscolare). Mister Paoletti ha però in serbo diverse soluzioni e potrebbe valutare di buttare nella mischia il rientrante Rispoli. Tornando ai padroni cdi casa, possiamo affermare che la rosa è a completa disposizione di Barbarini, che avrà l’imbarazzo della scelta per l’undici di partenza. Dalle parti di Carignano si respira aria di riscatto, soprattutto dopo il ko di Traversetolo.

Che dire del Felino (16)? Questa serie di incroci potrebbe giovare a Miftah e soci, i quali, tuttavia, per insediarsi al comando o comunque per rimanere a -1 dalla vetta dovranno superare un osso duro quale il Noceto (14), la squadra più in forma del momento. Mister Bacchini sembra essere riuscito nel suo intento di trovare la giusta amalgama all’interno di un gruppo che in estate era uscito profondamente rivoluzionato dal mercato. I risultati del lavoro sul campo ora stanno emergendo: i rossoblù nocetani, ko solamente alla prima con il Gotico, hanno conseguito una serie di 6 risultati utili consecutivi. Dall’altra parte, i rossoblù felinesi vorranno fare del “Bonfanti” il proprio fortino e invertire la tendenza delle ultime due uscite casalinghe, nelle quali sono arrivati un pareggio e una sconfitta. Se, da un lato, Mezgour (già a segno con 5 centri) sembra in forma, dall’altro Miftah deve ancora prendere confidenza con una categoria che sicuramente va stretta alle sue doti: Leo Pioli si augura che il suo capitano inizi ad essere quanto prima più decisivo in zona gola. Tra gli ospiti l’unica defezione di rilievo (per infortunio) dovrebbe essere quella del portiere Menta: tra i pali pronto il giovane Mora.

Un altro derby del nostro territorio verrà disputato a Salsomaggiore tra il Borgo San Donnino (8) e la San Secondo Parmense (4). A entrambe le squadre urge un cambio di rotta deciso: i fidentini, che hanno un margine di 2 punti sulla zona “gialla” della classifica, vorranno rifarsi dopo la beffarda sconfitta di Noceto e soprattutto dovranno dimostrare di riuscirci passando non solo dai gol di Luca Montali. La truppa di mister Bertani, sin qui, si è aggrappata alle prodezze del proprio centravanti (che ha realizzato il 66, 6% delle reti messe a segno). Domenica importante anche per i bianconeri che per la prima volta saranno guidati in panchina dal nuovo tecnico Andrea Macchetti: vedremo se l’insediamento darà i primi frutti. Certo è che i numeri e la classifica di Grillo e squadra non lasciano sperare nulla di confortante.

Archiviata la trasferta amara di Castel San Giovanni, la Viarolese (10) cercherà tra le mura dell'”Unicef” l’ennesimo risultato positivo di questo primo scorcio di stagione. Senza Lavezzini ancora squalificato, ma con Donati tornato arruolabile, mister Fabbi è pronto a disporre il suo undici anti Brescello (5). Scontro insidioso per gli azzurro-granata che di fronte si troveranno una compagine sicuramente di caratura superiore, ma che in questo avvio di stagione non è stata accompagnata dalla fortuna e che, soprattutto, è incappata in una serie di risultati negativi. Il tecnico dei reggiani, Piccinini, sta difendendo strenuamente il proprio operato ed è convinto di poter risalire la china; un altro passo falso però invischierebbe seriamente (e clamorosamente) i gialloblù, ancora a caccia della prima vittoria, nella lotta per non retrocedere.

Stesso copione per il Marzolara (11) che andrà a far visita al convalescente Fontana Audax (8) di questo periodo. I piacentini devono far fronte a un momento critico che sta ridimensionando le aspettative di alta classifica di fine estate: mister Paganelli ha raccolto appena 2 pareggi nelle ultime 4. I parmensi, forti dello storico 0-0 strappato al Colorno, proveranno a fare il colpaccio su un campo ostico come quello del “Soressi”; a patto che bomber Poka torni a gonfiare la rete così come ci aveva abituati nella passata stagione.

Non sarà una domenica facile per il Terme Monticelli (2): i ragazzi di mister Botta – costretto a seguire dalla tribuna, causa squalifica – proveranno a salvare la pelle contro il favorito Gotico Garibaldina (12), che punta dichiaratamente alla zona playoff: i piacentini, allenati da Mazza, nell’ultima trasferta erano riusciti a espugnare persino il “Ninetto Bonfanti” di Flelino, ma settimana scorsa non sono andati oltre il pari a reti inviolate con il fanalino di coda Montecchio. In un altro match sulla carta tutto in salita, i termali, orfani del difensore Bigi, out per un turno di stop inflittogli dal giudice sportivo, proveranno a dar seguito al punto conquistato in extremis con la Langhiranese. Fisicaro e compagni davanti al pubblico del “Riva” cercheranno anche la prima rete casalinga della stagione.

Capitolo Biancazzurra (2). A Sorbolo, in attesa dei primi timbri di un ottimo centravanti quale è Giuseppe Pasquariello, si sono goduti la prima vittoria stagionale; ma la squadra affidata alla strana coppia Azzali-Fabris sa che il percorso che porta alla salvezza è pieno di ostacoli da superare. Il pessimo è rappresentato dai piacentini della Castellana (10) che, pur procedendo a fasi alterne, si ritrovano comunque a ridosso della zona playoff. Si gioca al “Balbo”, dove i sorbolesi circa un mese fa erano riusciti a fermare un altro team piacentino, il Gotico.

Chiudiamo il nostro consueto recapito con l’ultima partita dell’ottavo turno. A Montecchio i padroni di casa allenati da Gussoni, in cerca di punti per rinsaldare panchina e posizione in classifica, non avranno vita semplice contro una Medesanese (11) già in fuga. Mister Peraddi può dirsi soddisfatto della partenza dei suoi ragazzi che, con 3 vittorie e 2 pareggi, hanno già messo da parte punti preziosi per i mesi invernali. Con un altro successo, i biancoblù potrebbero fare un allungo decisivo sulle dirette concorrenti per la salvezza e provare a stabilizzarsi in posizioni più nobili della graduatoria. Cucchi e soci possono sfruttare la fase di impasse dei reggiani che, per altro, al “Notari” sin qui sono sempre andati al tappeto.

Ultima domenica con fischio d’inizio previsto alle ore 15.30.


(In copertina il capitano del felino Hicham Miftah – Foto G.S. Felino)

 

Leggi i commenti o commenta tu stesso



 


Pubblicità
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità

ALTRO IN Promozione