SEGUICI SUI SOCIAL

Promozione

Anteprima Promozione: il Carignano nella tana della Piccardo. San Secondo-Biancazzurra, sfida tra panchine autogestite

Anteprima Promozione: il Carignano nella tana della Piccardo. San Secondo-Biancazzurra, sfida tra panchine autogestite

Sette giorni complessi, turbolenti, specialmente per le squadre che occupano gli ultimi posti della classifica del girone A di Promozione; sono saltate ben due panchine e – ironia della sorte – le due squadre fresche di cambio alla guida tecnica saranno dirette avversarie tra poco più di 24 ore.

Tra San Secondo Parmense (2) e Biancazzurra (1), però, sarà una sfida senza veri allenatori a bordo campo o, meglio, tra panchine autogestite. La società sorbolese, dopo la decisione di esonerare Rossi (leggi qui), ha virato prontamente sulla soluzione interna, affidando la guida della squadra allo storico vice Giovanni Azzali, affiancato da uno degli acquisti estivi, Gabriele Fabris, il quale vestirà gli inediti panni del giocatore/allenatore in quanto dotato di patentino; da quanto fatto trapelare, la decisione presa dal presidente Mazzali e dal ds Cagozzi sembra essere definitiva. Autogestione vera e propria a San Secondo, dove, in seguito alle dimissioni di Gianluca Delgrosso (leggi qui), non è ancora emerso il nome del sostituto. In attesa dell’annuncio del nuovo allenatore (Enzo Aiolfi e Claudio Oddi sembrano i due nomi più caldi), domani i bianconeri scenderanno in campo senza un vero e proprio condottiero in panchina; sarà capitan Grillo, in rappresentanza di tutti gli altri senatori, il lider maximo del gruppo. Mancheranno gli infortunati Rizzolini, Giordani e Ciccotto: se i primi due sono sulla via del recupero e potrebbero già rientrare nelle prossime settimane, per l’ex centrocampista di Traversetolo e Viarolese il ritorno sui campi non avverrà prima di un mese. Un po’ di numeri sulle due squadre: 0 vittorie in questa stagione per entrambe le compagini, 3 i punti totali (se si sommano i risultati positivi); 18 gol subiti e 5 segnati dalla formazione della bassa parmense a fronte dei 12 incassati e di 1 solo realizzato dall’équipe di Sorbolo. Se non è una sfida da ultima spiaggia, poco ci manca.

Restando nella zona calda della graduatoria, troviamo anche il Terme Monticelli (1), ancora fermo al pari del quarto turno con il Brescello; a differenza delle due squadre sopracitate, la dirigenza termale ha confermato la fiducia al proprio mister Ennio Botta, in attesa del mercato di riparazione di dicembre. I primi rinforzi però sono rappresentati dai recuperi di Cantelli e Paini che, dopo aver recuperato dai rispettivi problemi fisici  che li avevano a lungo costretti ai box, potranno tornare utili fin dal primo minuti; indisponibili Baratta (squalificato), Tagliafierro (stirato) e Setti (trauma distorsivo al piede). Intanto, i biancocelesti dovranno provare a sbloccarsi e a strappare qualche risultato positivo, anche su campi difficili come quello di domani: ad attendere Fisicaro e soci ci sarà la mina vagante Langhiranese (15), capace di vincere 5 delle 6 partite sinora disputate. I grigio rossi dovranno sopperire alle pesanti assenze del giovane talento Rispoli, ancora in fase di recupero, e del difensore Sorianini, out per stiramento. Al “Pertini” – dove gli uomini di Paoletti hanno subito l’unico ko stagionale (contro il Felino) – tutte e due le squadre dovranno giocare per la vittoria: i padroni di casa per restare sulla scia del Colorno capolista, gli ospiti per prendere una boccata d’ossigeno in chiave salvezza.

Ad oggi la posta in palio della sfida tra Piccardo Traversetolo (12) e Carignano (6) – due formazioni che lo scorso anno si contendevano i primi posti nella serrata lotta all’Eccellenza – vale per due fronti: i gialloneri continuano a mantenere invariate le proprie ambizioni di altissima classifica, anche se devono recuperare 4 punti di svantaggio dal primo posto, mentre i giallorossi, a causa di un digiuno di vittorie che si protrae dal 3 settembre, si ritrovano a dover uscire dalle sabbie mobili della graduatoria. Partita dalle forti emozioni per i gialloneri Pioli, Mantelli, Tognoni e Nardi, freschi ex di turno; se il tecnico dei traversetolesi (migliore difesa del torneo con soli 2 gol subiti, tutti nel match contro il San Donnino) Dall’Asta dovesse confermare la stessa formazione vista nel ultime due uscite, lascerebbe ancora una volta fuori dall’undici iniziale gli stessi Nardi (che ha qualche problemino fisico) e Tognoni, al pari di capitan Margini, sempre in ballottaggio nel ruolo di terzino destro col giovane Sana. Sul fronte ospite, la novità per mister Barbarini è l’arrivo del ventiduenne ex Bagnolese Luca Lucchini (leggi qui), che sarà subito nella lista dei diciotto convocati.

Partita inedita all'”Amoretti”, dove il Marzolara (10), padrone di casa, ospiterà per la prima volta nella sua storia il Colorno (16). I gialloverdi hanno conseguito una preziosa serie di 5 vittorie consecutive e sperano in un’altra domenica da tre punti, prima che il calendario inizi a farsi in salita (Piccardo, Langhiranese e Gotico in rapida sequenza). I biancoblù, invece, hanno già messo da parte la legna per i mesi più freddi dell’inverno: il team della val Baganza è a quota 10 in classifica, a +4 dalla zona salvezza e a -1 dai playoff. Rispetto alla precedente annata, il gruppo di mister Giorgio Savi ha già fatto 4 punti in più. Ma occhio alle assenze: sicuri i forfait di Bottali, Iacca e Reggi, infortunati;  verso il forfait Ghirardi, a mezzo servizio. Mentre il giovane Berti giocherà oggi pomeriggio con la formazione Juniores di mister Brusca. Il tecnico ospite Mattia Bernardi, grazie ai ritorni a pieno regime dei centrocampisti Mattia Bovi e Nicolò Galli, avrà ampie scelte per quanto riguarda l’undici titolare, dove mancherà il solo Ottoni (ancora ai box) assieme al non convocato Ortalli.

La terza forza del campionato, il Felino (13), impegnata in trasferta, avrà il suo bel da fare contro la matricola Medesanese (11), vera sorpresa di questo primo scorcio di stagione; la squadra di mister Peraddi, neopromossa tramite ripescaggio, ha saputo andare oltre ogni più rosea aspettativa, raccogliendo già 3 vittorie e 2 pareggi a fronte dell’unico ko subito nella rocambolesca gara contro la Castellana. Tra le mura del “Maniforti”, inoltre, Guasti e compagni sin qui si sono dimostrati praticamente infallibili: 7 punti in 270 minuti, 8 gol fatti e 1 solo subito. Archiviata la sfortunata sconfitta, giunta al fotofinish, contro il Gotico e passato il “mal di panchina” di capitan Miftah, la squadra rossoblù non potrà permettersi di rimanere a secco per la terza volta nelle ultime quattro domeniche. Coach Pioli si aspetta una reazione dai sui e soprattutto si augura che i tre tenori Miftah, Potenza e Mezgour (chissà che non possano scendere tutti insieme dall’inizio) inizino a segnare gol a grappoli.

La Viarolese (10) è di scena in trasferta a Castel San Giovanni dove affronterà una Castellana (7) rinfrancata dal successo allo scadere ottenuto contro il San Secondo. I piacentini, alla loro seconda gara interna consecutiva, interna a sfruttare il fattore campo, dove sin qui hanno fatto 6 sui 9 punti disponibili. Sono in palio punti salvezza, visto che l’obiettivo di entrambe le compagini è quello di centrare prima possibile il traguardo dei quaranta punti. A questo proposito, possiamo dire che i parmensi di mister Fabbi sono già ad un terzo dell’opera, grazie al sorprendente avvio di stagione. Azzurro-granata attesi al banco di prova della terza trasferta stagionale: nelle prime due uscite sono arrivati due risultati positivi (pareggio a Medesano e vittoria a San Secondo). Mister Fabbi, che dovrà sopperire alle squalifiche di Donati e Lavezzini (quest’ultimo punito con due giornate), potrà se non altro esser fiducioso per i ritorni di Pescosta in difesa e Camara al centro dell’attacco.

A chiudere il nostro articolo di presentazione c’è il match tra il Noceto (11) e il Borgo San Donnino (8) che segnerà il ritorno dei fidentini nell’impianto del “Noce” in cui erano stati ospitati per tutta la stagione 2016/2017. I ragazzi di mister Bacchini sono reduci da un periodo di forma esaltante: dopo il ko dell’esordio i rossoblù hanno inanellato una serie utile di 5 risultati, che vale al momento la quinta piazza da condividere assieme a Gotico Garibaldina e Medesanese. Il team di Fidenza, al contrario, nelle ultime tre settimane non è riuscito a dare continuità ai propri risultati, alternando una vittoria a due sconfitte. Spanu & co, per non rischiare di essere assorbiti nelle sabbie mobili, dovranno muovere la classifica portando a casa almeno un punto. Mancherà il tecnico ospite Simone Bertani, che sarà costretto per squalifica a seguire il match dagli spalti.

 

(In copertina, la rosa della Piccardo Traversetolo per la stagione 2017/2018)

 

Leggi i commenti o commenta tu stesso



 


Pubblicità
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità

ALTRO IN Promozione