SEGUICI SUI SOCIAL

Promozione

Anteprima Promozione: Langhiranese-Piccardo, derby da capogiro. Felino pronto alla fuga?

Anteprima Promozione: Langhiranese-Piccardo, derby da capogiro. Felino pronto alla fuga?

A cinque giornate dallo stop per la pausa natalizia la classifica del girone A di Promozione sembra aver maturato una forma pressoché definitiva. Il  calendario del tredicesimo turno, tuttavia, presenta diversi snodi cruciali che potrebbero indirizzare in modo ancora più netto la bagarre sia per il titolo sia per evitare la retrocessione.

Un incontro sicuramente determinante per le sorti dell’alta classifica sarà quello del campo sintetico del “Pertini”, dove la Langhiranese (24), padrona di casa, cercherà di fare il primo sgambetto ad una Piccardo Traversetolo (26), che è rimasta l’unica formazione imbattuta dell’intero raggruppamento. Non solo i 17 km di distanza che separano le due località dell’appennino parmense, ma pure i soli 2 punti di distacco in classifica contribuiranno a fare dell’incontro del “Pertini” il match clou del pomeriggio di domani. In virtù di una rosa allestita fin dall’estate per puntare al primo posto e alla luce di un rendimento esterno eccellente (4 successi e 2 pareggi), i gialloneri partiranno, forse, con i favori del pronostico, ma di fronte avranno una formazione che sinora, nonostante qualche passo falso proprio tra le mura amiche, ha saputo stupire e restare sulla scia delle “tre sorelle”. Il tridente offensivo grigiorosso Aracri-Rispoli-Tazzioli avrà il compito di scardinare la miglior retroguardia del campionato.

Il menù della domenica potrebbe avvantaggiare la capolista Felino (28) che, al “Ninetto Bonfanti”, ospiterà una Viarolese (17), come sempre, scorbutica da affrontare e desiderosa di tornare a far punti dopo i recenti ko contro San Donnino e Piccardo. Ma sulla carta le qualità della truppa di mister Pioli (che potrà tornare a fare affidamento su Angelini e sul portiere titolare Terenzio, entrambi al rientro dopo le squalifiche) non dovrebbero lasciar spazio ad incredibili colpi di scena. I rossoblù nelle ultime settimane, però, ci hanno abituato a gare rocambolesche e dall’andamento incerto: vedere per credere il ko con la Biancazzurra e la vittoria, in rimonta, contro il già citato Borgo San Donnino. Saranno assenti Bottarelli e Curti, fermati dal giudice sportivo per un turno; Fabbi, tecnico ospite, dovrà accomodarsi in tribuna (per lui la squalifica terminerà soltanto il 6 dicembre prossimo). Se la compagine ora capitanata da Mezgour dovesse affermarsi, potrebbe esserci un primo tentativo di fuga.

Dovrà sfruttare il turno apparentemente agevole anche il Colorno (25) che farà visita ad un San Secondo Parmense (5) in grande difficoltà e alle prese con una posizione di classifica pressoché disperata. I 20 punti di distacco basterebbero già per capire che tra le due forze in campo non dovrebbe esserci partita. Ma resta pur sempre un derby della bassa parmense, che ritorna a distanza di molti anni. I bianconeri di Macchetti, al tappeto per la nona volta in stagione domenica scorsa a Carignano, sono pronti a fare le barricate contro l’attacco più prolifico del campionato (28 le reti segnate dei colornesi), il quale dal canto suo potrebbe andare a nozze contro la difesa più perforata del girone (30 gol incassati). Bernardi, nel fare la formazione, potrà fare affidamento sul rientro di Bertoli, mentre Bartoli non sembra ancora al meglio. Non sarà dell’undici titolare gialloverde Nando Piro, che ha già pronte le valigie in vista del mercato di dicembre: su di lui gli occhi proprio del vicino San Secondo, oltre che di Noceto e Brescello. Tra i locali partita da ex per Grillo, Schiaretti e Spaggiari.

Per mantenersi saldamente in zona playoff la sorpresa Medesanese (18) non potrà bucare l’appuntamento coi tre punti, contrariamente a quanto successo nelle precedenti due uscite. Dopo il ko di misura con il Colorno e il pirotecnico 2-2 di Castel San Giovanni, i biancoblù saranno sottoposti all’esame Brescello (11): dopo un avvio da incubo, i reggiani guidati dall’ex coach Piccinini (che fu alle dipendenze del presidente Ceci nella stagione 2013/2014) sembrano aver trovato il bandolo della matassa e, con due vittorie di fila, si sono rilanciati in chiave salvezza diretta, ora a 4 punti di distacco. Uno squalificato per parte: capitan Guasti tra i padroni di casa, il centrale difensivo Caiti nelle fila del team d’oltr’Enza.

Dopo l’importante pareggio di Colorno, ottenuto con una clamorosa doppia rimonta, il Noceto (19) è pronto ad affrontare con rinnovato spirito il pericolante Fontana Audax (14). Al “Noce” saranno contrapposte due formazioni dagli opposti momenti di forma: i nocetani, pur avendo rallentato il passo, sono sempre a ridosso del quinto posto, mentre i castellani – reduci da tre pari di fila, ma a secco di successi da quattro turni – si ritrovano nella zona calda, a dispetto degli ambiziosi proclami estivi.

Marzolara (16) e Gotico Garibaldina (18) si sfideranno per la zona medio-alta della graduatoria; ma se per il team della val Baganza l’obiettivo rimane quello di conquistare quanto prima i punti salvezza, i piacentini (1 punto in tre partite) devono tornare a far risultato per non perdere terreno dal quinto posto che vale i playoff. Mister Savi ha preparato questo delicato match, che potrà disputare sul campo amico, sapendo di non poter avere a disposizione lo squalificato Alessandro Ghirardi.

Domenica di fuoco per il Borgo San Donnino (16) che, al “Francani”, dovrà arginare lo straripante momento di forma del Montecchio (15), in serie utile da sei giornate, grazie allo score di 2 pareggi e 4 vittorie di fila. Paga a caro prezzo le proteste contro l’arbitro nella partita dell’ultima domenica il tecnico fidentino Simone Bertani, che dovrà non potrà essere in panca a causa della squalifica inflittagli in settimana dal giudice sportivo.

Al Carignano (11) di mister Barbarini servirà un’altra prestazione convincente come quella dell’ultima domenica per superare l’ennesimo scontro salvezza posto dal calendario. I giallorossi saranno di scena in trasferta sul campo di una Castellana (15) al momento fuori dalla bagarre playout, ma che ricopre sicuramente una posizione che potrebbe diventare tutto a un tratto traballante.

Ultimo, ma non per importanza, il confronto diretto in salsa parmense che che vale una grossa fetta della zona rossa. Al “Balbo” di Sorbolo la Biancazzurra (9), terzultima, proverà a mettere altri tre punti di distacco tra sé e la cenerentola Terme Monticelli (2), desolatamente sempre più fanalino di coda, al netto delle cinque sconfitte consecutive che stanno affossando Fisicaro e soci.

(L’undici di partenza del Felino nella 12^ giornata – Foto G.S. Felino)

Leggi i commenti o commenta tu stesso



 


Pubblicità
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità

ALTRO IN Promozione