Connect with us

Promozione

Anteprima Promozione: derby salvezza Monticelli-Carignano. Colorno e Piccardo in trasferta

Anteprima Promozione: derby salvezza Monticelli-Carignano. Colorno e Piccardo in trasferta

L’epifania si porta via le festività natalizie, ma regala il girone di ritorno anche nel gruppo A di Promozione. Al giro di boa, la coppia al comando formata da Piccardo Traversetolo e Felino si ritrova con un importante +4 di vantaggio rispetto al Colorno, l’altra (e l’unica) concorrente per la lotta al titolo. In coda, sarà una grande bagarre per i playout (dal Marzolara in giù tremano tutte), mentre ad oggi sembrano quasi irreparabili le posizioni di San Secondo e Monticelli, che avranno bisogno di un exploit per non scendere direttamente in Prima Categoria.

Su questi scenari, lasciati in eredità dal 2017, si aprirà la seconda metà di stagione; molti match interessanti nella diciottesima giornata, uno su tutti quello in salsa parmense tra il Terme Monticelli (8) e il Carignano (15), che si disputerà al “Raffaele Riva”. Si tratta di due formazioni che hanno arrancato per i primi mesi del torneo, tanto da ritrovarsi nei quartieri meno nobili della classifica, ma che hanno trascorso le feste con un ultimo ricordo positivo, grazie a una lieve ripresa nel mese di dicembre che ha rialzato le quotazioni di entrambe in chiave salvezza. Se ai giallorossi di Barbarini servirà mantenere un rendimento più costante, specialmente nelle gare in trasferta, al contrario, il gruppo termale di mister Botta dovrà assolutamente invertire la rotta e centrare una decina di successi per tirarsi fuori da una brutta posizione di classifica. Rosa a completa disposizione per i biancocelesti, che ritroveranno capitan Fisicaro, al rientro dopo i guai fisici; assente il solo Gennari. Il team di via Cinghio, invece, non avrà il centrale difensivo Conti (espulso nell’ultima partita).

Al “Balbo” di Sorbolo andrà in scena un interessante scontro, in chiave salvezza, tra Biancazzurra (16) e Marzolara (23). I padroni di casa, che sono nel pieno della bagarre playout, hanno chiuso positivamente il girone d’andata, vincendo una partita cruciale contro il Fontana Audax nel recupero della sedicesima giornata (disputato il 20 dicembre); tre punti che sicuramente hanno dato morale ai ragazzi di Delmonte, che hanno chiuso in quartultima posizione, davanti al Carignano, e a sole 5 lunghezze dal dodicesimo piazzamento. Le assenze per squalifica di Larosa, Quagliotti e Bianchi condizioneranno le scelte del mister bianco-azzurro. Il Marzolara, invece, rimasto sempre al di fuori della bagarre per gli spareggi, ad oggi vanta un buon margine sulla tredicesima; Adorni e soci hanno salutato il 2017 con la vittoria sul San Secondo, prima, e con il pareggio con la Castellana, poi. Aprire il 2018 con un altro risultato utile, per di più in uno scontro diretto, sarebbe un ottimo viatico per iniziare nel migliore dei modi la seconda parte della scalata salvezza.

E sempre in tema di salvezza, il San Secondo Parmense (8), fanalino di coda, dovrà incominciare a racimolare punti per non perdere troppo terreno dalle avversarie. La squadra di Macchetti, prima della pausa è sembrata essere quella più in difficoltà, tant’è che ha terminato l’andata con 3 ko consecutivi. I bianconeri, impegnati tra le mura amiche, dovranno vedersela con la mina vagante Langhiranese (28), per lunghi tratti una delle formazioni che meglio si sono espresse nei primi mesi del torneo. I grigiorossi, dopo un sensibile calo (4 punti in 5 partite), vogliono riprendersi e tornare a tallonare le “tre sorelle” in fuga, per tenere vive le speranze di playoff.

Dopo aver conquistato il titolo di campione d’inverno, la Piccardo Traversetolo (39), unica squadra imbattuta del girone A dopo 17 turni, dovrà replicare quanto di buono fatto vedere sin qui. La squadra di Stefano Dall’Asta, domani ospite sul campo della Castellana (24) senza lo squalificato Filippo Pioli, ha dato impressione di essere quella più rodata e più in forma fra le tre di testa; lo confermano gli impressionanti numeri dei gialloneri, che viaggiano a una media punti di 2,29 a partita, che hanno la miglior difesa del campionato (12 reti subite) e il secondo miglior attacco (39 gol fatti). Attenzione però ai piacentini, che non vanno al tappeto dallo scorso 5 novembre (2-0 a Montecchio): da quel giorno la formazione di Castel San Giovanni ha raccolto 3 vittorie e altrettanti pareggi.

Il Felino (39), che va a braccetto con i cugini di Traversetolo, risponderà con la sfida a distanza contro l’altra formazione del paese piacentino, il Fontana Audax (17). L’undici gialloverde, in piena lotta playout, ha chiuso la prima parte di campionato con una sola vittoria e 4 sconfitte nelle ultime 5 giocate e domani arriverà allo stadio di Felino senza due pedine importanti quali Cerati e Bottini. I parmensi, invece, si sono ritrovati agli ordini di mister Pioli dopo l’importante successo strappato nel match clou contro il Colorno, che ha regalato a Mezgour e compagni un Natale trascorso con 4 punti in più rispetto ai canarini.

La ripresa del Colorno (35) si aprirà con la partita dl “Notari” di Montecchio, prima partita di un trittico di trasferte (un poker, in realtà, se si aggiunge pure quella di Felino nell’ultima d’andata) che vedrà Caraffini e soci impegnati nelle prossime settimane pure sui campi di Monticelli e Carignano. La pausa natalizia è servita ai gialloverdi per intensificare gli allenamenti (che si sono fermati il 30 dicembre e che sono ripresi il 2 gennaio, prima dell’amichevole di mercoledì col Fornovo) e per accumulare voglia di riscatto dopo l’amaro epilogo della sfida del “Bonfanti” di Felino (clicca qui per gli highlights). A disposizione di mister Bernadi si è aggregato il classe ’99 Mamadou Traorè, già di proprietà della società ducale e di ritorno dopo l’esperienza nell’Eccellenza pugliese al Barletta. I padroni di casa del Montecchio (19), orfani del loro allenatore Gussoni (squalificato), proveranno a bissare il clamoroso pari dell’andata, anche se lo stato di forma pre-natalizio lasciava trapelare un po’ di preoccupazione.

A Salsomaggiore, nella tana del “Francani”, il Borgo San Donnino (21) debutterà contro un avversario comodo quale il Brescello (24). Due compagini separate da pochi punti, ma destinate a lottare per obiettivi differenti: i reggiani, dopo una partenza da incubo, stanno risalendo la hina e sognano l’aggancio al quinto posto valevole per i playoff, i parmensi hanno un vantaggio risicato sul tredicesimo posto e hanno bisogno di punti per mettersi in salvo. Nelle ultime cinque uscite, la squadra di coach Bertani – condizionata anche da qualche assenza del bomber Montali – ha mantenuto un rendimento altalenante, ottenendo 2 pareggi, 1 vittoria e 2 sconfitte.

Per la lotta al quinto posto sarà da seguire la sfida tra il Noceto (25) e il Gotico Garibaldina (26), separate in classifica da un solo punto. Qualche passo falso di troppo ha fatto sì che le due formazioni accumulassero un vantaggio insistente dal secondo posto, che ad oggi escluderebbe uno dei due playoff. Soprattutto per la squadra guidata in panchina da coach Mazza l’obiettivo sarà quello di accorciare le distanze, mentre i ragazzi di Bacchini proveranno a confermarsi come mina vagante nei quartieri alti.

Chiude infine il menù della prima di ritorno il derby parmense dell'”Unicef” di Viarolo tra i locali della Viarolese (22) e gli ospiti della Medesanese (26). Roberto Fabbi, allenatore degli azzurro-granata, è consapevole della difficoltà dell’impegno, non solo per la forza degli avversari, ma anche per le pesanti assenze nel suo undici di due pezzi da novanta quali il difensore Pescosta e l’attaccante Camara. I biancoblù di mister Stefano Peraddi saranno privi del difensore Simone Barbarini e dell’esterno offensivo Dede, entrambi fuori per un turno di squalifica.

Si inizia, come ogni domenica, alle ore 14.30.

 

(In copertina, l’ingresso in campo di Langhiranese-Medesanese 1-2, valevole per la 16^ giornata – Foto Asdb Langhiranese)

 

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Promozione