SEGUICI SUI SOCIAL

Promozione

Anteprima Promozione: Felino e Medesano i campi caldi. Viarolese all’assalto dei playoff?

Anteprima Promozione: Felino e Medesano i campi caldi. Viarolese all’assalto dei playoff?

Tra notizie di mercato e partite di campionato alle porte il girone A di Promozione sta riscaldando gli animi degli appassionati anche in queste prime fredde ore del mese di dicembre. Se la neve non dovesse sorprenderci nelle prossime ore, sui campi di provincia si disputerà il quindicesimo turno, il terzultimo prima dello stop previsto per le festività di Natale.

Puntiamo i nostri fari principalmente su due campi: Felino e Medesano. Al “Bonfanti” si assisterà al più classico dei testacoda: la cenerentola del campionato, il Terme Monticelli (3), avrà l’arduo compito di mettere i bastoni tra le ruote ai padroni di casa del Felino (32). I 29 punti di differenza in classifica dovrebbero bastare a testimoniare l’ampio gap tecnico che separa le due compagini; sulla carta l’impegno di domani dovrebbe essere una formalità per i rossoblù. Mister Pioli dovrà fare a meno ,degli squalificati Lauriola e Sartori (con quest’ultimo che potrebbe essere sostituito dal debuttante Delfante, arrivato dalla Fidentina), mentre l’ex capitano Miftah, sempre più distante dal sodalizio felinese, non dovrebbe far parte dell’undici di partenza. Sponda Monticelli: rientrerà Setti e sarà già a disposizione l’attaccante Alessandro Cornali, tesserato ieri sera dal Brescello. Out il difensore Bigi: squalificato per un turno e fuori dai progetti tecnici (prenderà altre strade sul mercato). Il tecnico Botta farà debuttare al centro della difesa Patrice Cadouno, scommessa del ds Marchini.

Il big match al “Maniforti” di Medesano vedrà protagoniste la Medesanese (22), che ovviamente farà gli onori di casa, e la Piccardo Traversetolo (30), ospite di turno. In versione rimaneggiata e scossa dall’infortunio al ginocchio del giovane Orzi, la formazione di Medesano – che dinnanzi al proprio pubblico già conquistato 13 punti – proverà a organizzare la resistenze contro i cecchini dell’armata giallonera. Nella squadra di mister Dall’Asta non ci sono più Tardi e Tognoni che hanno fatto ritorno a Carignano e, in attesa di qualche chicca sul mercato, faranno affidamento sulle bocche di fuoco Attolini, Spadacini e Dallaglio, senza dimenticare la valida alternativa rappresentata dal millennial Kullouri. Forfait obbligato per capitan Margini, fermato dal giudice sportivo con due turni dopo lil rosso fioccato a Langhirano.

La terza forza del campionato, il Colorno (30) dovrà rispondere colpo su colpo e per non perdere ulteriormente terreno dovrà vincere il derby con la Biancazzurra (13) che si disputerà al “Balbo” di Sorbolo. Tra i padroni di casa, che sotto la gestione Delmonte stanno provando a risalire la china, potrebbe pesare l’assenza del grande ex di turno, il centravanti Pasquariello, che vestì la maglia dei canarini nella stagione 2013/2014. Sul fronte opposto mister Bernardi potrà contare sul rientrante Delporto, ma dovrà fare i conti con le condizioni non ottimali di Lungu, Bartoli e Bertoli. In settimana, i gialloverdi hanno tesserato il possente attaccante albanese Rudi Troka (’98), in arrivo dal Polinago (con cui sinora aveva segnato 5 reti); in passato era passato per le fila di Carpi, Lentigione e Pro Piacenza.

Trasferta insidiosa per la Langhiranese (25) che dovrà disimpegnarsi sul campo di un Gotico Garibaldina (19) affamato di punti e voglioso di riscattarsi per mettere fine a un periodo nero: 3 ko consecutivi, 1 punti nelle ultime 5 gare. La compagine della val Parma ha rallentato la propria marcia (4 punti nelle ultime 4), ma occupa ancora una posizione valevole gli spareggi. Paoletti, che vorrà tornare dal “Levoni” con l’intera posta in palio, rinuncerà a Musi  – volato in Australia per lavoro e, oltretutto, squalificato – e dovrà valutare le situazioni degli acciaccati Trevisan e Truffelli. Le note liete sono rappresentate dal rientro di Tarasconi al centro della difesa e dall’immediato ingresso tra i convocati del neo arrivato Kevin Perla (’98), attaccante di proprietà della Correggese arrivato dal Bibbiano San Polo.

Il Noceto (22) giocherà davanti al proprio pubblico contro il solito osso duro Marzolara (19), che in caso di vittoria esterna centrerebbe l’aggancio in classifica. Il tecnico ospite Savi è conscio però che la strada verso il terzo successo esterno stagionale sarà in salita senza il centravanti di riferimento Poka (out per squalifica). A proposito di attaccanti, il club rossoblù d’ora in avanti si appoggerà sulle spalle larghe del navigato Di Maio, il quale potrebbe fare già domani il suo esordio nell’undici di Bacchini (privo del centrocampista Jibril). Il Noceto ha bisogno di voltare pagina dopo il pesante 5-1 subito per mano del Brescello.

E proprio il Brescello (17), squadra che sta vivendo un momento di salute strepitoso, sarà il prossimo avversario del San Secondo Parmense (8); il team bianconero, penultimo ma reduce dal successo contro il Fontana Audax, sarà chiamato a dare continuità di prestazioni e risultati per rientrare nella lotta salvezza. Il mercato dovrebbe cambiare il volto della squadra allenata da un mese e mezzo a questa parte da mister Macchetti: è già arrivato l’attaccante Orrero (Montecchio) e il centrocampista Diallo (Lentigione), mentre hanno fatto le valigie il portiere Rizzolini, il difensore Piazza e l’attaccante Modafferi. Per l’équipe della bassa parmense non sarà facile rispondere colpo su colpo a quella che attualmente è la squadra più in forma del girone: i ragazzi di Piccinini sono reduci da una scia di quattro vittorie consecutive.

Restando in tema salvezza sarà rilevante lo scontro del “Francani” tra Borgo San Donnino (18) e Carignano (12) per capire che tipo di seconda parte di stagione attenderà le due squadre, distanziate in classifica da 6 punti. I fidentini sono in linea con gli obiettivi di inizio stagione, ovvero disputare un campionato all’insegna della tranquillità e della continuità (fattore questa che sta venendo meno, a dispetto dei programmi societari); sicuramente i musi sono più lunghi all’interno della società parmigiana, terzultima classificata a causa dei continui rinvii nell’appuntamento con la vittoria. Se per il San Donnino per il momento basta il rientro di Luca Montali (capocannoniere con 10 reti) per risolvere i problemi della squadra, dal canto suo il Carignano ha deciso di dare un forte segnale intervenendo sul mercato, con gli arrivi (anzi, i ritorni) di tre pedine di spessore, quali Tognoni, Nardi e Batchouo. Vedremo se saranno utilizzati da coach Barbarini già da domani pomeriggio: chissà che non siano d’aiuto alla causa dei giallorossi, ancora a secco di successi esterni. Il collega Bertani, caos dei biancoblù, dovrà inventarsi qualcosa per sostituire il terzino destro Donati, assente per squalifica.

Per chiudere il nostro recap facciamo il punto sulla Viarolese (21), grande rivelazione di questo campionato. Gli azzurro-granata, vittoriosi contro la Langhiranese sette giorni fa, vedono vicino il sogno rappresentato dal quinto posto che dà un pass per i playoff; mister Fabbi, concentrato a tagliare quanto prima il traguardo dei 40 punti, deve preparare il match insidioso sul campo del Montecchio (16) contro una squadra che galleggia in zona playout. Nel team di Viarolo rientreranno Cavalli e Badiali, mentre all’assenza di Lavezzini si aggiunge pure quella del difensore Pescosta, anch’egli come il compagno sanzionato dal giudice sportivo con un turno di stop.

Le partite cominceranno a partire dalle 14.30 di domani.

(In copertina un momento di gioco della gara Viarolese-Langhiranese 2-0 del 14^ turno – Foto da Asdb Langhiranese Calcio)

 

Leggi i commenti o commenta tu stesso



 


Pubblicità
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità

ALTRO IN Promozione