© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Promozione

Anteprima Promozione: BSD per il primato, intriga Brescello-Langhiranese. Il Carignano gioca d’anticipo

Anteprima Promozione: BSD per il primato, intriga Brescello-Langhiranese. Il Carignano gioca d’anticipo

La trentaduesima giornata di Promozione si aprirà con un insolito anticipo. Il weekend di un girone A che riserva ancora grande lotta su tutti i fronti (eccezion fatta per i due posti in zona retrocessione, già assegnati ufficialmente a Castel.Mele. e Real Val Baganza) verrà inaugurato dalla sfida odierna al “Padovani” di Carignano: alle 17.30, infatti, il Carignano (46) ospiterà, in un match di medio-alta classifica, i reggiani del Montecchio (44), che possono sperare nel sorpasso solamente vincendo. Dopo essersi goduto il successo in extremis sotto il nubifragio di Luzzara, arrivato grazie anche ai molti giovani schierati in campo, mister Delmonte sfrutterà la sfida interna per rodare la propria squadra in vista della finale di Coppa Italia, di cui ancora non si sa la data ufficiale (si parla del 25 aprile o, in alternativa, del 12 maggio). Poche novità nella formazione dei parmensi, che devono anche riscattare le ultime due pesanti sconfitte interne (contro Gotico e Marzolara).

Passando ai match della domenica, tutti in programma alle ore 15.30, il più affascinante è senza dubbio quello in programma tra Brescello (56) e Langhiranese (37), due formazioni in corsa su fronti differenti e reduci da stati d’animo completamente agli opposti. I reggiani, padroni di casa, non vincono dal 3 marzo scorso e, a causa di questo periodo nero (3 pareggi nelle ultime 5), stanno correndo il concreto rischio di non entrare più nella griglia playoff; il team della val Parma, al contrario, dalle sabbie mobili è lentamente uscito grazie a due successi di fila. La famigerata quota 40 adesso è molto più vicina per i giocatori del duo Magnani-Gussoni, i quali non possono, però, rilassarsi: la concorrenza alle spalle è spietata e i posti playout sono sempre vicini. Un match, perciò, nel quale sarà vietato concedersi ulteriori pause.

Match simile anche al “Ballotta” dove la Fidentina (57) non potrà farsi sorprendere dal Marzolara (38), non ancora sicuro di essersi lasciato indietro lo spauracchio dei playout. I granata, quarti della classe, grazie al ritorno alla vittoria di una domenica fa, si sono riaggrappati agli spareggi-promozione, ma ora devono dare continuità di risultati per non rischiare una clamorosa estromissione. Reduci da 3 successi nelle ultime 4, i biancoblù di coach Giorgio Savi sono pronti a vender cara la pelle, sebbene partano sfavoriti nei pronostici della viglia.
I cugini del Borgo San Donnino (63) cercheranno di riscattare il clamoroso passo falso di una settimana nella trasferta sul campo di una Pontenurese (52) ormai tagliata fuori dalle logiche playoff. La squadra borghigiana, oltre a far sua l’intera posta in palio contro il team piacentino – senza poter disporre del bomber Luca Montali, oltre che del giovane Centonze, entrambi squalificati – dovrà sperare che la Castellana Fontana capolista veda interrompersi il proprio momento magico contro il pericolante Luzzara.

In coda alla classifica proseguirà l’inseguimento a distanza tra Bobbiese, Noceto e Basilicastello: le due parmensi potrebbe pensare di poter approfittare del difficile turno che attende i neroverdi di Piscina, che se la vedranno contro il forte Bibbiano. Il Noceto (33) sarà ospitato all'”Unicef” dalla già salva Viarolese (43) dell’ex Ogliari: i rossoblù, ancora senza Cerri e Fassa in panchina, dovranno fare in modo di saltarci fuori, anche perché nel primo match post Pasqua andrà a vedersela contro la Fidentina. I locali, allenati da mister Pompini, per la seconda settimana consecutiva saranno arbitri delle sorti salvezza di un’altra pericolante. Nella squadra di strada Cornazzano si rivedrà Sartori, mentre il mediano Di Dio sarà ancora costretto a star fuori per squalifica.
Per far sì che la storica vittoria sul San Donnino non sia stata vana, il Basilicastello (28) deve raccogliere la seconda vittoria consecutiva che aiuterebbe a superare quota 30 punti e riaprire i giochi per il secondo playout. Il calendario è dalla parte della squadra allenata da Bizzi che sarà ospitata al “Federici” di Sala dal fanalino di coda Real Val Baganza (12) che, nonostante la retrocessione già annunciata, ha deciso di chiudere il campionato con dignità. Potrebbe pesare, nella compagine di Basilicanova, la defezione del jolly di centrocampo Groppi, out per squalifica.

Saranno le ultime fatiche prima della domenica di Pasqua: quasi tutte le parmensi desidereranno trovare dentro l’uovo una lieta sorpresa.

 

(In copertina, un momento di Bibbiano San Polo-Langhiranese 2-1 del 29^ turno – Foto di Enrico Fereoli)

 

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Promozione