SEGUICI SUI SOCIAL

Promozione

Anteprima Promozione: l’ex Piccinini sulla strada del Colorno. A Monticelli arriva la Piccardo

Anteprima Promozione: l’ex Piccinini sulla strada del Colorno. A Monticelli arriva la Piccardo

Intanto in vetta alla classifica ci sono loro, Colorno e Felino, che, nelle prime cinque partite di campionato, hanno rispettato i pronostici della vigilia. E, da grandi favorite quali erano, si sono già messe alle spalle le rivali più accreditate. Ma adesso viene il bello: in questo sesto turno, entrambe dovranno superare i rispettivi (e non scontati) impegni per poter condividere, almeno ancora per sette giorni, lo scettro di prime della classe e per tenere a debita distanza le inseguitrici. In coda, invece, qualcuno potrebbe già rallentare il passo e rimanere attardato: la classifica del girone A rischia di spaccarsi in due tronconi.

Iniziamo il nostro tour analizzando i match delle due squadre al comando. Reduce da quattro successi consecutivi, dopo il pari dell’esordio, il Colorno (13) cercherà una memorabile cinquina, potendo sfruttare anche sul fattore casa. A provare a complicare i piani dei gialloverdi ci sarà il grande ex di turno Gianluca Piccinini, fino a due anni fa sulla panchina dei ducali. Non sarà una partita come le altre per il mister del Brescello (4), il quale però ha già il suo bel da fare per placare i malumori della piazza reggiana, dove si attende ancora la prima vittoria in campionato; i gialloblù – sconfitta di Felino a parte – sembrano essersi abbonati ad un unico risultato, il pareggio. Per Gozzi e soci le uniche gioie sono arrivate in Coppa, dove a fine agosto era arrivata una preziosa vittoria proprio ai danni del Colorno. Il team della bassa reggiana, tuttavia, deve fronteggiare una situazione di classifica inaspettata e, soprattutto, affronta la trasferta di Colorno orfana del centravanti Ouaden. Sebbene siano privi dei soliti Bovi e Ottoni e con Lungu vicino al forfait, i padroni di casa stanno curando ogni dettaglio per raggiungere la perfezione; ghiotta occasione per la classica rivincita gialloverde, ma non solo: le concorrenti alle spalle spingono e hanno ancora la freccia pronta per il sorpasso. Sarà il match SportParma della settimana (highlights e interviste online in serata, ndr), che si giocherà sul campo sintetico.

Stessa soglia di concentrazione per il Felino (13), atteso da un impegno non facile contro il Gotico Garibaldina (8) che è partito a singhiozzo. C’è curiosità per vedere come reagiranno i ragazzi di Leonardo Pioli al doppio faccia a faccia, in pochi giorni, con la Langhiranese: se domenica scorsa in campionato Miftah e soci avevano strappato un prezioso successo, in settimana nel match di Coppa non sono riusciti a superare i grigiorossi, impattando in un noioso 0-0. Le fatiche della partita infrasettimanale potrebbero farsi sentire, anche se nell’undici titolare dovrebbero figurare tutti i soliti protagonisti. I piacentini, allenati da Massimo Mazza, al contrario, hanno potuto preparare la sfida senza alcun tipo di impegno e saranno animati dal desiderio di riscattare il ko della precedente domenica. Fari puntati sul bomber piacentino Matteo Cremona, capocannoniere con 5 reti, tante quante quelle realizzate dalla coppia felinese Miftah-Mezgour.

La Langhiranese (12) ha perso l’imbattibilità stagionale e il primato, ma gode di ottima condizione fisica e di grande fiducia nei propri mezzi. Il pareggio strappato in settimana in Coppa nel derby col Felino testimonia l’ottimo stato di forma del team della val Parma, che pare essersi abituato a stare nei piani alti della classifica. Per i ragazzi di Enore Paoletti, dati i concomitanti ostacoli posti sulla strada delle due di testa, si presenterà un’occasione unica: la trasferta al “Notari” di Montecchio potrà essere un buon viatico per rimanere agganciati al primo posto. La squadra di casa, ultima con un punto, sta vivendo un momento di crisi e il tecnico Gussoni, sebbene possa contare su un gruppo di giocatore di sua fiducia, ancora non è riuscito a trovare il bandolo della matassa. Tra le fila dei grigiorossi mancheranno il giovane talento Rispoli e il mediano Barone, mentre l’utilizzo del centravanti Tazzioli (4 gol), fresco ex della partita, verrà deciso soltanto al fotofinish.

Dopo le prime prestazioni poco brillanti, ha dato segnali di ripresa il Terme Monticelli (1), ancora a caccia dei primi tre punti. L’allenatore dei termali Ennio Botta si auspica di ottenere un altro risultato positivo casalingo, dopo il pari col Brescello; ma allo stesso tempo è consapevole che sarà dura sbloccarsi in questo weekend, visto che l’avversario non sarà dei più morbidi: la Piccardo Traversetolo (9) ha l’obiettivo di accorciare il gap dal duo di testa e non può permettersi ulteriori passi falsi dopo aver steccato, in parte, almeno due appuntamenti (quelli con Castellana e Borgo San Donnino). Così come lo era stata nella passata stagione, la vera forza dell’armata giallonera sembra essere il reparto difensivo, al momento il meno perforato di tutto il girone (2 i gol subiti). Curiosità attorno ai quattro posti da titolare nel reparto arretrato: ci aspettiamo il rientro di capitan Margini al posto del giovane Sana. Anche nel reparto offensivo tiene banco il caso del giovane da schierare: giocherà ancora una volta Kulluri a fianco di Attolini?

La Viarolese (7) potrebbe cercare il colpaccio in casa di un Fontana Audax (7) ancora in fase di rodaggio e non troppo convincente sinora nei risultati ottenuti. I piacentini, alla loro seconda gara interna, se vogliono recitare il ruolo dell’outsider non possono sostare nella zona limbale della graduatoria e lasciare troppi punti per strada. La squadra di Fabbi, invece, in questo primo scorcio di stagione, sta dimostrando di aver accumulato maggior esperienza con la categoria e sta provando a mettere da parte punti preziosi per i mesi a seguire in cui si farà sentire il freddo. Attenzione a bomber Camara, che si è sbloccato settimana scorsa con una doppietta.

Derby al “Padovani” tra Carignano (5) e Marzolara (9), uno scontro – ci fanno sapere – piuttosto sentito per ragioni campanilistiche. In campo sicuramente ci sarà tanto agonismo, le due squadre non si risparmieranno di certo. La posta in palio è alta, specialmente per i giallorossi, che devono raddrizzare le sorti di una classifica che sta prendendo una brutta piega, alla luce di un solo successo (giunto all’esordio), due pareggi e altrettanti ko. Situazione capovolta per i biancoblù che, assieme alla Langhiranese, possono essere considerati la sorpresa più piacevole di questo avvio: l’obiettivo primario del team della val Baganza è la permanenza in categoria e mister Savi ha già avviato il countdown per la quota salvezza.

L’incontro del “Francani” di Salsomaggiore tra Borgo San Donnino (8) e Medesanese (8) potrebbe smascherare qualche velleità di medio-alta classifica tenutoci nascosto dalle due compagini biancoblù, entrambe appaiate dopo le rispettive buone partenze. Per i fidentini però è arrivata una pesante stangata durante la settimana, con il clamoroso ko per 6-1 contro la Castellana in Coppa. Mister Bertani – che ritroverà la Medesanese di cui fu allenatore dal luglio all’ottobre 2015 – si augura non ci siano ripercussioni dal punto di vista psicologico e si affiderà al solito Luca Montali (4 reti); la formazione di Medesano, allenata da coach Peraddi, vuole la rivincita dopo l’insuccesso estivo in Coppa e allo stesso tempo va a caccia della prima affermazione lontano dal “Maniforti” (sinora un pareggio e una sconfitta).

Scendiamo ora nella zona più calda della classifica. A Sorbolo, sul proprio campo, la Biancazzurra (1) è chiamata a far punti per non perdere già il treno salvezza. Mister Rossi, dopo il prestigioso 1-1 strappato al Gotico, si sarebbe aspettato un altro risultato positivo e invece, sette giorni fa, i sui sono usciti con le ossa rotte dalla trasferta di Medesano. Un solo gol segnato (da Zanardi, per altro su calcio di rigore), dieci subiti e zero successi sono numeri che incominciano ad allarmare, alla luce soprattutto di quanto già fatto vedere in Coppa, dove le cose tra fine agosto e inizio settembre non erano andate diversamente. Il Noceto (8) sulla carta parte favorito, ma non dovrà abbassare la guardia. Il lavoro di Bacchini in questo avvio ha comunque dato i suoi frutti visto che i rossoblù, dopo il ko dell’esordio hanno inaugurato una serie positiva di quattro risultati utili consecutivi.

Infine, a margine del nostro recap, parliamo del San Secondo Parmense (2) che sarà impegnato in trasferta sull’ostico campo di Castle San Giovanni contro una Castellana (4) affamata di punti. I piacentini, troppo incostanti in campionato, hanno trovato una sonante vittoria in Coppa (6-1 al San Donnino) che potrebbe aver dato nuove consapevolezze. I parmensi, dal canto loro, stanno vivendo un periodo complicato, come dimostrato dal rotondo ko interno subito contro la Viarolese. Delgrosso deve metter mano alla fase difensiva, che sin qui ha lasciato davvero a desiderare: sono già 17 i gol incassati dai bianconeri (per una media di 3,4 a gara). Troppi per chi lotta per non retrocedere. Capitolo formazione: in porta out per infortunio Rizzolini, ci sarà il vice Spaggiari. L’ex portiere del Noceto pare sulla mia del recupero, ma ancora non è pronto. Forfait anche per il fantasista Ciccotto. 

Il fischio d’inizio delle partite in programma è previsto per le ore 15.30.

 

(Il secondo gol di Bartoli in Fontana Audax-Colorno 2-4, valevole per la 5^ giornata – Foto Bersani)

 

Leggi i commenti o commenta tu stesso



 


Pubblicità
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità

ALTRO IN Promozione