Connect with us
 

Promozione

Focus Promozione: Borgo corsaro, manita Fidentina, Noceto e Basilicastello stoiche

Focus Promozione: Borgo corsaro, manita Fidentina, Noceto e Basilicastello stoiche

Il Borgo San Donnino si mantiene in vetta alla classifica del girone A di Promozione grazie al successo stretto in casa della Langhiranese. I grigiorossi del duo Magnani-Gussoni mettono in difficoltà i fidentini e si portano avanti al 12′ grazie ad un tiro di Bottarelli che subisce la decisiva deviazione di Orlandi e s’insacca alle spalle di Spanu. La squadra borghigiana, però, non ci sta e contrattacca, cogliendo un palo con Donati; poi, al 30′ Montali di rapina insacca una respinta su tiro di Burgazzoli e ristabilisce la parità. Dopo appena 2′, Burgazzoli viene atterrato in area e Montali trasforma dagli undici metri il rigore dell’1-2. La Langhiranese si fa minacciosa, specialmente a fine primo tempo con Bottarelli e Bottioni, ma non riesce più a recuperare la partita. Quarto successo di fila per il San Donnino, che allunga a +4 sul Brescello.

La squadra di mister Piccinini, infatti, non va oltre il pari contro un Noceto mai domo e perde terreno dal primo posto. I reggiani aprono le danze al 2′ con Addae che riceve l’appoggio di testa di Pierri e trafigge di potenza il portiere Menta. È lo stesso Addae a trovare il raddoppio al 16′ della ripresa al termine di un’azione fotocopia rispetto a quella del primo gol. Il doppio vantaggio però non spaventa il Noceto di mister Cerri che torna in carreggiata al 20′ quando Messineo segna da due passi. I reggiani arretrano il raggio di gioco e favoriscono il forcing dei rossoblù che giungo all’incredibile 2-2 al 43′ quando, sugli sviluppi di una punizione scodellata in area da Ruffini, Fabbri non esce e Cabrini insacca di controbalzo. Grande occasione persa per il Brescello, al secondo pari di fila; per il Noceto risultato prestigioso che consente di guadagnare un punto sulla Langhiranese in chiave playout.

Vittoria rumorosa della Fidentina che, dopo lo 0-0 di una settimana fa col Carignano, torna a segnare a raffica e ne fa addirittura 5 alla Castelnovese Meletolese. Sul tabellino dei marcatori ci finiscono Terranova, Allepo, due volte Pasaro e capitan Ferretti, tutti in gol nel corso della ripresa. Il successo permette ai granata di guadagnare una posizione in classifica e di salire al quarto posto; il primato resta sempre a -5.

Grande impresa del Basilicastello che ferma il più quotato Bibbiano San Polo: al “Furlotti” termina con un pareggio a reti inviolate. Il punto muove la classifica degli uomini di Bizzi, che sono sì terzultimi e -7 dai playout ma ancora con la voglia di giocarsela. In zona salvezza la vittoria cruciale la centra il Marzolara che vince in casa della Bobbiese un autentico spareggio; dopo un primo tempo scialbo in cui si registra solo l’occasione del centrocampista parmense Bortone, le maggiori emozioni (comunque poche) arrivano nella ripresa. La squadra della val Trebbia colpisce una traversa con un cross sballato, ma è il Marzolara a passare a 3′ dal novantesimo quando il giovane Ghirardi aziona il contropiede proseguito da Tonofrei e rifinito dalla conclusione vincente di Zuelli che segna il gol partita. La compagine allenata da mister Savi scavalca tutti e sale a quota 32 punti, fuori dalla griglia playout.

Finisce in parità la sfida dell’Unicef di Viarolo tra Viarolese e Luzzara. I reggiani, in cerca di una vittoria per mettersi in salvo, passano grazie ad un tiro di Beccaria che s’insacca dopo la deviazione sporca di Ogliari; ma la squadra di strada Cornazzano pareggia prima su rigore con Gualtieri e mette la freccia nella ripresa con la marcatura di Dede. In pieno recupero, però, arriva la beffa per i parmensi che si vedono raggiunti dal gol di Scappi che fissa il definitivo 2-2.

Male il Carignano che, dopo il ko in Coppa, perde di nuovo davanti al pubblico amico del “Padovani”. I giallorossi mollano nel finale del match contro il Gotico Garibaldina (passato in avanti alla mezz’ora del primo tempo col gol Zanaboni) e subiscono un’imbarcata di proporzioni eccessive. I piacentini di mister Sprega tornano al successo dopo 6 turni e arrotondano il punteggio nei minuti conclusivi: al 38′ della ripresa Cremona trova il raddoppio su calcio di rigore, poi ci pensa Zanaboni tra 41′ e 47′ a segnare ancora altri due gol che gli valgono la tripletta. Il Carignano viene così raggiunto in classifica, a quota 40 punti, proprio dal team di Piacenza.

Perde ma con onore il fanalino di coda Real Val Baganza che al “Federici” chiude il primo tempo contro la Castellana Fontana sotto di due gol (Cossetti e Giuliani i marcatori), ma poi ad inizio ripresa riapre i discorsi grazie alla rete di Fontanesi. Il punteggio, però, nel finale non cambierà più e per la compagine di Sala Baganza arriva il 21° stop in 28 partite di campionato.

 

(In copertina, un’azione di gioco di Langhiranese-B.go S. Donnino 1-2 – Foto da Asdb Langhiranese Calcio)

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Promozione