SEGUICI SUI SOCIAL

Promozione

Focus Promozione: Colorno, altro stop in rimonta. Poker Piccardo, risveglio San Secondo

Focus Promozione: Colorno, altro stop in rimonta. Poker Piccardo, risveglio San Secondo

Nella quattordicesima giornata di campionato si ferma il Colorno che, dinnanzi al pubblico amico e alle telecamere di SportParma (clicca qui per vedere gli highlights e le interviste), conquista soltanto un punto nel match contro la Castellana. La truppa di mister Bernardi ottiene il secondo pareggio casalingo consecutivo, dopo quello col Noceto di due settimane fa; anche questa volta il comune denominatore è la doppia rimonta subita da Caraffini e soci. Avanti grazie alle immediate reti di Pessagno (1′), con un tiro da fuori, e Galli (5′), abile a insaccare di testa su un corner dalla sinistra, i gialloverdi si sono fatti recuperare dalla doppietta di Annarumma (51′ e 77′), rapace in area di rigore nel capitalizzare due errori marchiani di Melegari, prima, e Mambriani, poi. Ora per i canarini la vetta della classifica è più distante.

Al comando c’è sempre il Felino di Leo Pioli: i rossoblù hanno espugnato il difficile campo di Montecchio, battendo per 2 reti ad 1 i reggiani padroni di casa, in scia positiva da 7 turni. I parmensi si portano avanti con le reti di Crescenzi (28′) e Potenza (60′) e tremano soltanto nei minuti finali quando la rete di Gualtieri (77′) sembrava dare speranze di rimonta ai padroni di casa. Conquistatata la decima vittoria stagionale, il Felino conserva il primato e allunga a quota 32 punti.

A due lunghezze di distanza troviamo la Piccardo Traversetolo che al “Tesauri” ha asfaltato un Gotico Garibaldina sempre più in crisi nera. Le doppiette di Spadacini (14′ e 82′) e Attolini (55′ e 65′) regalano alla squadra di Dall’Asta un successo tanto prezioso quanto meritato. A nulla è servita la rete piacentina del solito Cremona (67′), che aveva accorciato le distanze per il momentaneo 3-1.

Scivolone della Langhiranese (che rimane al quarto posto e ora a -7 dal primo) in casa dell’incerottata Viarolese, che si presentava orfana di diversi elementi importanti, tra cui Lavezzini, Eva, Cavalli e Badiali. Dopo un buon avvio dei grigiorossi che sfiorano più volte il vantaggio, sono gli azzurro-granata a sbloccare il punteggio: in pieno recupero del primo tempo Camara (47′) di piatto finalizza un cross e batte Pagani. In occasione del goal Musi, viene espulso per proteste, lasciando i compagni in inferiorità numerica. Nella ripresa la truppa di Paoletti subisce il contraccolpo psicologico, e l’undici di Viarolo trova il raddoppio grazie a Ghidoni (65′), svelto a ribadire in rete un pallone finito sul palo su tiro di Bottarelli.

Altra domenica positiva per la neopromossa Medesanese, che espugna il non facile campo del Marzolara sfornando una prestazione convincente e che avrebbe meritato, forse, un punteggio più largo. Finisce 0-2 con la doppietta di Elvis Dede, una vera e propria spina nel fianco per la difesa del team della val Baganza. Nel mezzo gli uomini di Savi, in giornata negativa, sbagliano pure un penalty con capitan Adorni, che calcia debolmente tra le braccia del portiere ospite. Con questo successo il team allenato da Peraddi ora sale al quinto posto (ex aequo con il Noceto) e inizia a candidarsi come outsider per i playoff. Unica nota stonata il grave infortunio occorso al giovane Orzi: si teme la lesione del legamento crociato del ginocchio. In bocca al lupo.

Se la Medesanese sorride, il Noceto piange. La squadra rossoblù, oggi in trasferta a Brescello, crolla a picco dinnanzi all’undici allenato da mister Piccinini, che ha avuto la meglio sul collega Bacchini. Pesante il risultato finale che parla di un sonoro 5-1 per i reggiani, a segno in apertura con Genova (19′), che insacca di testa su cross di Siciliano, poi con la tripletta di Ouaden (49′, 71′ e 79′), letteralmente scatenato nella ripresa, e infine con Ferretti (73′) direttamente su calcio di rigore. La marcatura di Guarini (70′) – che aveva per un attimo riacceso le speranze dei nocetani, rimasti in dieci uomini per l’espulsione di Jibril, per doppio giallo tra 57′ e 60′ – alla fine ha avuto soltanto il sapore amaro del classico gol della bandiera.

In coda si muove, con la politica dei piccoli passi, la classifica di tutte le squadre parmensi. Al San Secondo, reduce da due ko consecutivi, è toccato il colpo a sorpresa della domenica. Il gol di Balestrazzi (73’) basta e avanza ai bianconeri per battere un irriconoscibile Fontana Audax, sempre più nei guai, e per tornarsene a casa con l’ottavo punto della stagione. La posizione di classifica per i ragazzi di Macchetti, però, rimane sempre precaria.

Il Terme Monticelli, fanalino di coda, interrompe l’emorragia di 6 ko di fila e, in rimonta, riesce ad acciuffare il pari contro il Borgo San Donnino, in cui ha pesato come un macigno l’assenza del goleador Luca Montali. Al “Riva” succede tutto nel primo tempo: Barbarini (15′) porta in vantaggio la compagine di Fidenza, poi Tagliafierro (35′) aggiusta i conti per l’1-1 definitivo. Il pari serve comunque a poco agli uomini di Botta, distanti ben 9 punti dal terzultimo posto che vale l’aggancio al treno degli spareggi per non retrocedere.

Finisce in pareggio, ma senza reti, lo scontro tra le pericolanti Carignano e Biancazzurra. I giallorossi mantengono l’imbattibilità casalinga, ma mancano l’appuntamento con il salto di qualità che ci si aspettava; per i sorbolesi arriva l’ottavo punto nelle ultime 5 partite. Ma lo spettro dei playout continua a preoccupare entrambe le formazioni.

 

(Foto di copertina da Piccardo Traversetolo ASD)

Leggi i commenti o commenta tu stesso



 


Pubblicità
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità

ALTRO IN Promozione