Connect with us
 

Promozione

Focus Promozione: disfatte Fidentina e Carignano, male pure la Langhiranese

Focus Promozione: disfatte Fidentina e Carignano, male pure la Langhiranese

La notizia clamorosa della domenica di Promozione sta nella sonora sconfitta della Fidentina, caduta rovinosamente nel big match del ventitreesimo turno dinnanzi alla corazzata Brescello. Al “Ballotta” è finita per 3 reti a 0 in favore dei reggiani di mister Piccinini che hanno affondato il team granata con i gol di Greco (65′), Genova (66′) e Avanzini (90′); la sconfitta ha fatto scivolare i ragazzi di mister Montanini al quinto posto, a 4 punti di distacco dal Brescello che si conferma (assieme al Bibbiano, vittorioso a Luzzara per 1-2) sempre più la squadra del momento del girone A. Per il Brescello ora sono 7 le vittorie di fila, per la Fidentina secondo ko nelle ultime tre giocate.

Sorride l’altra metà di Fidenza, il Borgo San Donnino, sulla cui panchina oggi esordiva il terzo allenatore stagionale. Il debutto di Craviari, al “Levoni” contro il Gotico Garibaldina, è stato bagnato con un successo per 3 a 1: dopo il botta e risposta tra Tommasini (10′) e Zanaboni (20′), i biancoblù – rimasti in dieci a fine primo tempo per il rosso per proteste rifilato a Burgazzoli – la chiudono verso la fine della ripresa grazie ai contropiedi di Donati e Orlandi, entrambi saliti dalla panchina. Il San Donnino scavalca i cugini, sale a quota 42 punti e resta appaiato alla Castellana Fontana, che ha dovuto faticare – e non poco – per avere la meglio sul pericolante Basilicastello. Dopo l’iniziale vantaggio piacentino ci ha pensato Barbarini (su rigore) a firmare l’1-1, ma una decina di minuti prima dell’intervallo D’Aniello ha ridato la gioia del vantaggio ai sui. Nella ripresa il Basilica ha agguantato nuovamente la parità, grazie al solito Barbarini: la doppietta del difensore goleador dei rossoblù sembrava poter portare un prezioso pareggio per la classifica, ma a 15′ dal triplice fischio Pagani ha messo il sigillo definito e ha fissato il 3-2 per la Castellana.

Perde 3-2 anche la Langhiranese in casa della Castelnovese Meletolese che si porta addirittura avanti di tre reti, grazie alle firme di Gjoka (6′), Tommaso Mendicino (10′) e Battigaglia (35′); nella ripresa i grigiorossi accorciano le distanze con Bianchi (55′) e Xeka (88′) ma gli sforzi finali non portano al pari. Brutto passo falso per la squadra della val Parma, che resta in crisi (2 punti nelle ultime 6) e rimette in gioco per i playout una diretta concorrente che sembrava aver tirato i remi in barca.

Male il Carignano che viene battuto nettamente tra le mura amiche dalla Pontenurese, che vince 0-3. Dopo una partenza difficoltosa, i giallorossi vanno sotto al 26′ quando una sfortunata deviazione di Graziano inganna il proprio portiere. Dessena capitola ancora dopo pochi secondi del primo tempo quando Bongiorni imbuca Costi che a tu per tu non sbaglia. Al 7′ Statella chiude i conti ribadendo in rete una corta respinta della retroguardia parmense.

Sconfitta anche per la Viarolese, che alza bandiera bianca in casa contro l’outsider Bobbiese: la formazione di mister Piscina conquista tre punti importanti per la salvezza grazie al gol partita di Zarbano a metà secondo tempo. Una rete che ha legittimato il predominio del gioco dei piacentini sui parmensi, apparsi sottotono e poco ispirati in avanti dove è pesata l’assenza di Gualtieri. La squadra di mister Pompini inoltre ha sprecato un rigore con Dede, neutralizzato dal portiere ospite Corbellini, nel primo tempo. Per la Viarolese secondo ko di fila: il tredicesimo posto torna più vicino. E sì, perché il Noceto oggi ha superato il Marzolara in un crocevia fondamentale per la zona rossa: Messineo porta in vantaggio i rossoblù dopo 6′ con un colpo di testa perentorio su corner, poi il classe 2001 Beatrizzotti (alla prima da titolare) raddoppia dopo un pregevole suggerimento di Satraniti. Selloum fallisce il possibile 0-3 e, poco dopo, in pieno recupero del primo tempo, Pozzi disturba Menta in uscita e lo trafigge. Nella ripresa il Marzolara alza il pressing e segnerebbe anche il 2-2, ma viene annullato per fuorigioco. Menta deve salvare i suoi alla fine con un grande intervento nei concitati minuti conclusivi (in cui viene espulso mister Cerri). Il Noceto con questa vittoria tiene a debita distanza il dodicesimo posto del Marzolara (che resta a +1) e, soprattutto, mette tra sé e il Basilica terzultimo 8 punti pesantissimi.

Infine, il fanalino di coda Real Val Baganza interrompe la lunga emorragia di sconfitte e strappa un pari utile solo per il morale al Montecchio. Avviene tutto nel rpimo tempo: reggiani in vantaggio con Rispoli al 10′, Pellacini fa 1-1 al 33′. Il Real resta ultimissimo, ma non ha ancora la testa in vacanza.

 

(In copertina, l’ingresso in campo di Castel.Meletolese-Langhiranese 3-2)

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Promozione