Connect with us

Promozione

Focus Promozione: frena il Colorno e cade il Felino. Langhiranese nel baratro

Focus Promozione: frena il Colorno e cade il Felino. Langhiranese nel baratro

La trentunesima giornata del campionato di Promozione ci ha regalato risultati sorprendenti. In vetta non cambiano le posizioni, ma variano solo le distanze con la Piccardo che può sorridere per una vittoria che le consente di recuperare terreno; evoluzioni in coda alla classifica, dove si profila un unico playout.

Il Colorno impatta al “Soressi” di Castel San Giovanni contro una Castellana che si conferma squadra scorbutica da affrontare. Partita non spettacolare e con poche occasioni da rete, complice anche il campo gibboso che non ha di certo favorito il tasso tecnico della squadra di mister Bernardi. Alla fine è 1-1 e tutto si decide nel primo tempo: al vantaggio piacentino, arrivato con un tiro dai 25 metri, ha risposto bomber Delporto, con un gol di rapina, sullo scadere della prima frazione di gara. Ripresa senza grandi palle gol, se non un match point capitato sui piedi di Galli, solitamente infallibile, che incredibilmente ha cestinato una specie di rigore in movimento alle soglie del novantesimo. Castellana bestia nera per il Colorno: con due pareggi in altrettante partite è l’unica squadra che sin qui è rimasta imbattuta contro Caraffini e soci.

Altra sconfitta per il Felino, la seconda consecutiva, che resta attardato rispetto al primo posto. I rossoblù hanno perso tra le mura amiche del “Bonfanti” dinnanzi ad un Montecchio affamato di punti per la salvezza diretta. I reggiani di mister Gussoni sono andati in vantaggio tre volte, gestendo saggiamente la partita: Gualtieri (28′), Capitani (60′) e Bedogni (67′) hanno di fatto chiuso i conti in poco più di un’ora di gioco; solo nel finale è arrivata, su rigore, la rete della bandiera di capitan Mezgour (79′), che ha reso meno largo il passivo. La giornata negativa dei parmensi si è manifestata nel rigore fallito da Potenza (tiro alto) al 70′ e nel cartellino rosso sventolato in faccia al giovane Ignazzitto, allontanato per somma di ammonizioni. Uno stop che i ragazzi di mister Garulli rischiano di pagare a caro prezzo.

Il secondo posto del Felino ora è stato messo nel mirino dalla Piccardo Traversetolo che, grazie al successo di misura sul campo del Gotico Garibaldina, è tornato a -1 in classifica. Alla “spuntata” formazione giallonera, oggi priva dello squalificato Attolini e dell’infortunato Dallaglio e con il malconcio Spadacini in panchina, basta una rete, messa segno al 21′ del primo tempo, per avere la meglio sulla squadra piacentina ormai rassegnata ad un finale di stagione anonimo. Il gol partita è firmato da Guareschi, che riceve un’apertura sulla sinistra da Tanzi, s’incunea in area e batte Anelli con un potente diagonale mancino che colpisce anche il palo prima di insaccarsi. Si chiude così una bella settimana per il team di Dall’Asta, che mercoledì aveva vinto la semifinale d’andata di Coppa Italia.

Nella zona calda della classifica inizia a farsi irreparabile la situazione della Langhiranese, andata al tappeto questo pomeriggio per la sesta volta nelle ultime sette uscite. Il delicato scontro salvezza dello stadio “Pertini” se lo è aggiudicato la Viarolese, che ha vinto per 2 reti a 0. Nel primo tempo i grigiorossi, sostenuti da un folto pubblico, ci provano con le incursioni di Rispoli, Tazzioli, Barone e Mercadanti, mentre gli ospiti, molto attenti in fase difensiva, si affidano alle sortite di Camara e a una punizione di Canzian. Nella ripresa parte bene la Langhiranese: dapprima Tazzioli, su punizione di Dalla Fiora, manda fuori di poco di testa, poi Rispoli non trova la porta in due tentativi. La Viarolese resiste e, da un corner di Ghidoni, si porta in vantaggio al 75′ con Camara che anticipa tutti e gela il “Pertini”. È il preludio all’ulteriore beffa che giunge all’84’, quando Canzian, su punizione, insacca sotto la traversa.

La Benemerita ad oggi sarebbe condannata all’unico playout in palio contro la Medesanese, che oggi ha fatto un piccolo passo grazie al pari strappato al “Maniforti” contro il Marzolara. Ad andare in vantaggio sono stati gli undici di mister Savi con un penalty trasformato da Ghirardi al 27′. Prima della fine del primo tempo, tuttavia, i locali hanno trovato l’1-1 grazie alla rete di Ruffini (43′). Il team della val Baganza, poi, avrebbe potuto riportarsi nuovamente in vantaggio quando l’arbitro Valentino di Reggio Emilia ha concesso il secondo calcio di rigore della partita: ma stavolta Bruschi ha cestinato tutto, sparando il pallone sopra a traversa e graziando così Esposito.

Suona quasi come una condanna la sconfitta della Biancazzurra, sempre più staccata dalla tredicesima (-10) e rimasta ancora una volta al palo in uno scontro diretto. Oggi al “Balbo” di Sorbolo i ragazzi di Delmonte sono caduti sotto i colpi dell’attacco del Carignano, che si è imposto con una rete per tempo: vantaggio di Fiordelmondo al 21′, raddoppio di Guastalla all’85’. I giallorossi, in scia positiva da 7 turni, salgono a quota 42 punti e da stasera possono decisamente dormire sonno più tranquilli. Bianca sempre più terzultima e a serio rischio retrocessione diretta.

Torna al successo il Noceto, a 5 turni dall’ultima volta, che batte tra le mura amiche il Brescello per 2-1. Apre le marcature il bomber nocetano Di Maio al 13′ del primo tempo; la gioia per i ragazzi di Bacchini dura però lo spazio di una mezz’ora o poco più, perché al 39′ Benassi riesce a trafiggere il portiere Mora, oggi sostituto dello squalificato Menta. Al 64′ Molinari però pesca il jolly e fa esultare di gioia i rossoblù, che si allontanano dalla zona calda, compiendo un passo decisivo.

Il Borgo San Donnino infila l’undicesimo risultato utile consecutivo e batte il già retrocesso Terme Monticelli, salendo così per la prima volta al quarto posto in classifica. Dopo una traversa colpita in avvio di gara da Montali, la squadra fidentina va avanti al 37′ grazie a una splendida punizione di Barbarini dai 30 metri. Il raddoppio dopo 3′ del secondo tempo con Montali che capitalizza un assist al bacio di Barbarini. Il Monticelli trova immediatamente la rete che riapre la gara con Rabotti, che sfrutta al meglio un buco della retroguardia di coach Bertani. Al 69′ Pellegrini fa 3-1 a porta sguarnita dopo l’ennesima giocata devastante di Barbarini.

Ingrana la quinta il Fontana Audax che annichilisce un San Secondo Parmense che ha tirato in remi in barca da troppe settimane. Al “Delgrosso” finisce 1-5 per la compagine piacentina, a segno con Visconti, autore di una tripletta (6′, 28′ e 68′), Zanaboni (38′), e Abbiati (88′). Per i bianconeri rete della bandiera siglata dal giovane Finkeu (60′), che è servita a rendere meno amara l’ennesima goleada stagionale. Con 86 gol subiti la difesa di mister Oddi è di gran lunga la peggiore del gruppo A, la terza in assoluto di tutta la Promozione dopo quelle di Bellaria Igea Marina (-137) e Sporting Argenta (-134), club inseriti rispettivamente nei gironi D e C.

(In copertina, l’ingresso in campo di Langhiranese e Viarolese nel match odierno – Foto Asdb Langhiranese Calcio)

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Promozione