Connect with us
 

Promozione

Focus Promozione: il Basilicastello brilla, il Carignano rimonta, la Langhiranese affonda

Focus Promozione: il Basilicastello brilla, il Carignano rimonta, la Langhiranese affonda

Il girone A di Promozione ci regala tanti temi dopo l’ottavo turno di campionato. In testa alla classifica si conferma il Bibbiano San Polo che allunga a +4 sulla Fidentina, stoppata nella lunga trasferta di Bobbio dalla formazione allenata da mister Piscina (al terzo pari in altrettante gare della sua gestione).
Il botta e risposta tra Casiraghi (in gol dai 30 metri in pallonetto al 22′) e Terranova (direttamente su punizione al 25′) anima la gara, che in meno di mezz’ora regala al pubblico piacentino già due marcature. L’equilibrio del primo tempo viene spezzato dall’eurogol dell’esterno granata Ottoni che porta in vantaggio la sua squadra poco prima dell’intervallo con una giocata “da brasiliano”: doppio passo, rientro sul piede mancino e botta terrificante che incenerisce il portiere Corbellini. A inizio ripresa, però, il pallino del gioco passa in mano ai trebbiensi che schiacciano la Fidentina nella propria metà campo. E a 15′ dal termine Piva trova la rete del meritato 2-2 finale.

In zona playoff rallentano le altre parmensi: il Borgo San Donnino impatta in casa contro il Marzolara. Il match del “Ballotta” finisce 0-0, al termine di una brutta partita dominata dai padroni di casa. Gli ospiti, tranne un’ottima occasione sprecata da Spagnoli all’80’, si sono limitati ad una gara di contenimento spesso in affanno. Nella ripresa il portiere del Marzolara Pierfilippo Colacicco salva i suoi almeno in cinque occasioni, due volte su Montali a botta sicura e una su Dede lanciato a rete da Tortora al 47′.

Prova di carattere del Carignano che all'”Unicef” di Viarolo rimonta due volte la Viarolese, sulla cui panchina oggi debuttava mister Pompini. Nonostante l’assenza last minute di Partelli in mezzo al campo, il nuovo modulo (il 3-5-2) studiato dal tecnico granata ha dato fin da subito i suoi frutti: dopo un iniziale intervento prodigioso in tuffo di Dessena su una botta rasoterra dal limite di Pizzi, i locali si sono portati in vantaggio al 37′ quando Donati in controbalzo ha insaccato sul secondo palo un bel cross dalla destra di Badiali. Il Carignano ha trovato l’1-1 al 3′ di recupero su calcio di rigore giustamente concesso per atterramento ai danni di Batchouo: implacabile dagli undici metri Fiordelmondo che col suo mancino ha spiazzato il portiere, trovando il terzo sigillo personale in stagione. I ragazzi di coach Pompini sono tornati avanti al 18′ della ripresa, complice un episodio tanto fortuito quanto improbabile: Gratis recupera su Lupica e serve indietro Dessena, ingannato da un rimbalzo irregolare prima del suo stop. Il pallone si insacca lemme lemme in fondo al sacco, tra lo stupore dei presenti. Poco dopo, al 34′ Gratis rimedia e acciuffa il pari con un bellissimo gol in sforbiciata a chiudere un’azione nata sulla destra. Da segnalare un brutto infortunio alla caviglia per l’attaccante giallorosso Biondi, atterrato duramente nel corso del primo tempo all’interno dell’area di rigore della Viarolese. Vibranti le proteste ospiti per il fallo e per la mancata concessione del calcio di rigore.

BREVE FOTOGALLERY DEL MATCH – ©Foto SportParma

Sorprende ancora il Basilicastello: il giovane team di Bizzi ha vinto una difficile gara, superando di misura il più quotato Gotico Garibaldina. A decidere la partita del “Furlotti” è stato il difensore Barbarini che con una perfetta incornata su un corner dalla destra ha segnato il gol decisivo, approfittando anche di un’uscita a vuota del portiere piacentino. I rossoblù hanno colto, così, la terza vittoria stagionale e sono saliti a quota 11 punti; male, anzi malissimo il Gotico di Mazza, al terzo ko consecutivo.

Finisce in pareggio il derby salvezza tra Real Val Baganza e Noceto: privi di Provenzano e con Ruffini inizialmente in panchina, i ragazzi di coach Cerri sono riusciti a riprende i cugini salesi, che si erano portati avanti grazie al gol di Pellacini (14′). il pareggio ha portato la firma di Boselli (69′). Seconda “X” di fila per l’RVB, terza per il Noceto: e la classifica rimane stazionaria. Inizia invece a farsi preoccupante e critico il momento negativo della Langhiranese, anche oggi al tappeto. Davanti al pubblico amico del “Pertini” i grigiorossi sono stati battuti per 1-2 dal Luzzara: reggiani in vantaggio al quarto d’ora con Scappi, che poco prima dell’intervallo colpisce pure una traversa. Nella ripresa i ragazzi di Paoletti alzano il ritmo e hanno il match point dell’1-1 75′, quando Xeka viene atterrato in area e si guadagna un rigore. Dal dischetto si presenta Urbano, ma il pallone si stampa beffardamente sul palo. Il pareggio però arriva lo stesso: all’85’ Xeka impatta sul cross di Babboni e ristabilisce la parità, che però viene rotta nel finale, quando il solito Scappi su rigore segna il gol della beffa. Finale rovente: espulso Urbano subito dopo la rete dell’1-1 per l’eccesiva esultanza e tensioni dentro e fuori dal campo. Stando ad alcuni rumors del dopo gara, potrebbe essere arrivata al capolinea l’esperienza in panchina di mister Paoletti.

 

(In copertina, Fiordelmondo e Donati, entrambi a segno oggi in Viarolese-Carignano 2-2 – ©Foto SportParma di Lorenzo Fava)

Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Promozione

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -
Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -

Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi