SEGUICI SUI SOCIAL

Promozione

Focus Promozione: Langhiranese sola in vetta. Si sbloccano Monticelli e Biancazzurra

Focus Promozione: Langhiranese sola in vetta. Si sbloccano Monticelli e Biancazzurra

C’è una piacevole sorpresa nel campionato di Promozione – e lo diciamo da diverse settimane -, si chiama Langhiranese: il gruppo grigiorosso vince la quarta partita in altrettante giornate di campionato e si conferma come capolista solitaria del girone A. La vittoria sul Borgo San Donnino, nel match giocato al “Francani” di Salso, è nel segno di bomber Tazzioli, autore di una doppietta: la prima segnatura arriva al minuto 34′ su un calcio di punizione deviato da un difensore. La palla assume una traiettoria beffarda e Spanu non può far altro che raccoglierla in fondo al sacco. L’ex Montecchio chiude poi i conti al 55′ grazie a un penalty che non dà scampo al numero uno fidentino. Nel mezzo, un tiro dal dischetto concesso dal direttore di gara Signaroldi, al 38’, in favore del San Donnino; ma Luca Montali non concretizza la chance e cestina la possibilità del potenziale 1-1. Arrivano, dunque, tre punti importanti per la squadra della val Parma che si porta a quota 12, restando a punteggio pieno, e si appresta a vivere la settimana che porterà al derby contro il Felino da capoclassifica.

Il Felino, appunto. La squadra di Leo Pioli lascia due punti per strada nel big match di giornata contro la Piccardo Traversetolo. Al “Bonfanti”, nella partita filmata dalle telecamere di SportParma (clicca qui per vedere highlights e interviste), non prevale nessuno, solo la noia: attacchi poco ispirati, portieri praticamente inoperosi. L’armata giallonera prova ad imporre il proprio gioco, ma i rossoblù, ben organizzati di rimessa, sfiorano il gol in almeno due occasioni: al 38′ del primo tempo Miftah manda incredibilmente alto da due passi. Nella ripresa, al 24′ è Mezgour a imitare il compagno non dosando bene la forza su un pallone messo in mezzo da Potenza e respinto corto dalla retroguardia ospite. L’ex Taranto, entrato a gara in corso, si è fatto notare per una punizione ben disinnescata a 5′ dalla fine dal portiere traversetolese Reggiani. Al Felino il pareggio può stare comunque bene, visto che gli consente di mantenere il +4 su una diretta concorrente, già costretta a inseguire dopo quattro turni. Per la Piccardo è il terzo pareggio stagionale.

Terzo successo consecutivo per il Colorno che espugna l'”Unicef” battendo per 2 reti a 0 la Viarolese. Vantaggio di Mariniello e raddoppio di Contu (al gol numero tre in stagione). I gialloverdi di mister Bernardi non sono riusciti a tramutare in gol le numerose occasioni create che avrebbero potuto allargare il divario. Ma nel finale i ragazzi di Fabbi hanno avuto l’occasione per accorciare le distanze. Vittoria comunque meritata per Caraffini e soci, al netto anche dei tre legni colpiti: traversa di Del Porto, pali di Galli e del solito Contu. Con quest’affermazione il Colorno sale in classifica a quota 10, raggiungendo così la rivale Felino; la Viarolese rimane in linea di galleggiamento con 4 punti.

Domenica positiva per Biancazzurra e Terme Monticelli. Le due parmensi che erano rimaste a quota zero riescono finalmente a sbloccarsi portando a casa due incoraggianti pareggi. I sorbolesi, sul campo del più quotato Gotico Garibaldina, reagiscono al vantaggio piacentino di Maccagni grazie a un rigore di Saccani a dodici dalla fine. Prima rete di questo inizio stagione per i ragazzi di Max Rossi. Quanto ai termali – che già sette giorni fa avevano dato segnali di ripresa nella gara con il Fontana – arriva uno 0-0 interno contro il Brescello che dà morale al gruppo di Ennio Botta. Da annotare l’espulsione del terzino sinistro, classe 2000, Bertoli, che ha costretto i gialloblù reggiani (ancora a secco di successi nei primi quattro turni di campionato) a giocare in dieci uomini dal 32′ del primo tempo.

Giornata in chiaroscuro per il Carignano che, nel match del “Padovani” contro il Fontana Audax, va dapprima in vantaggio, si fa poi rimontare e riesce infine a riacciuffare il pari proprio sulla sirena. Accade tutto nella ripresa. L’1-0, arrivato al 48′, è in realtà un autogol dei piacentini propiziato da un cross tagliente di Pin e indirizzato a Guastalla. La reazione del team di Castel San Giovanni è immediata e dopo 12′ Muzzupappa spiazza da calcio di rigore il portiere di casa Dessena. La rimonta è completata quando Tagliaferri, sfruttando la momentanea inferiorità numerica dei giallorossi (espulso Volponi) trova l’inaspettato 1-2. Ma al 92′ il terzino sinistro De Angelis ristabilisce la parità segnando il gol del definitivo 2-2. Ne esce un pari giusto che tutto sommato – per come si erano messe le cose – può essere accettato con serenità dai parmensi, i quali però avrebbero potuto e dovuto fare di più contro un avversario “spuntato”, causa diverse assenze (tra cui quella del bomber Zanaboni).

Montagne russe nel match giocato sul terreno di gioco di Castel San Giovanni, tra la seconda squadra del paese, la Castellana, e la Medesanese. Biancoblù avanti a fine primo tempo grazie al gol dello scatenato Dede al 22′; tra 48′, 53′, 58′ Odi (a segno nel primo e nel terzo gol) e Zarbano completano la rimonta. Al 68′ Giuseppe Messineo riesce ad accorciare le distanze, ma gli uomini di Peraddi non riusciranno più a cambiare il punteggio. Primo ko nel torneo per la compagine neopromossa.

Montecchio annientato dal solito arcigno Marzolara, che va a vincere in trasferta con un netto 0-3 (clicca qui per vedere gli highlights). Reti di Bruschi (3′), Alessandro Colacicco (37′) e Poka su rigore (72′). Da sottolineare l’ottima prestazione del classe 2000 del Marzolara, uscito dalle giovanili dell’Inter Club: figlio d’arte, Alessandro Colacicco, oggi schierato come trequartista, non solo ha segnato la sua prima rete nel calcio dei “grandi”, ma ha anche propiziato l’azione che ha portato al rigore poi siglato da Poka. Montecchio non pervenuto per tutto l’arco dei novanta minuti. Finisce dietro la lavagna il difensore Gandrabur, espulso per una manata rifilata ad un avversario al minuto 51. Pessimo momento dei reggiani di mister Gussoni, ultimi (in coabitazione) con un solo punto; il Marzolara, invece, condivide lo stesso bottino della Piccardo Traversetolo.

Pari e patta tra San Secondo Parmense e Noceto. Gli ospiti si erano portati in vantaggio al 18′ con Biondi, ma ancora una volta hanno avuto il demerito di non esser stati in grado di chiudere la partita. E così al 95′ ci ha pensato Blushaj a risolvere una mischia e a regalare un punto ai bianconeri, sempre affossati nelle sabbie mobili della graduatoria. Al Noceto, ancora una volta beffato in extremis, resta solo l’amaro in bocca.

 

(Nella foto di Renzo Bellini un momento del match Borgo San Donnino-Langhiranese 0-2)

Leggi i commenti o commenta tu stesso



 


Pubblicità
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità

ALTRO IN Promozione