SEGUICI SUI SOCIAL

Promozione

Focus Promozione: in vetta vince solo il Colorno. Felino, un ko che sa di beffa

Focus Promozione: in vetta vince solo il Colorno. Felino, un ko che sa di beffa

Risultati clamorosi in questa undicesima giornata di campionato: nelle posizioni di vertice steccano tutte o quasi. L’unica a confermarsi è il Colorno che espugna, seppur a fatica, l’ostica Medesanese al “Maniforti”, vincendo per 1-0. I ragazzi di mister Bernardi soffrono sino al 93′, ma alla fine la rete di Delporto (arrivata nel primo tempo) risulta decisiva per piegare le resistenze dei padroni di casa e per il riavvicinamento dei ducali al primo posto. Ottima la Medesanese di Peraddi scesa quest’oggi in campo; Guasti e soci avrebbero meritato maggior fortuna viste le tante chance costruite, ma non concretizzate. Tra 2′ e 18′ i biancoblù costruiscono tre ghiotte palle gol con Bruno Messineo, Ruffini e di nuovo Bruno Messineo (dopo iniziale conclusione di Andrea Guida, respinta), i cui tiri difettano di scarsa precisione; il Colorno risponde con due tentativi affidati al centravanti Delporto, ma il numero 9 canarino prima calcia debolmente tra le braccia di Esposito (34′) e poi mette a lato di testa su cross di Contu (37′). Al 42′ il gol partita dell’ex Fiorenzuola, abile a infilare il portiere di casa con un diagonale dopo un batti e ribatti in area. Nella ripresa la formazione di Medesano continua a macinare gioco e a far paura dalle parti di Mambriani, bravo a ipnotizzare Andrea Guida, lanciato a rete dal fratello Alessandro (53′). Il bomber della Medesanese avrebbe 3′ più tardi un’altra occasione, ma ancora Mambriani si fa trovare pronto alla parata. Al 60′ Delporto da calcio piazzato impegna severamente Esposito, che non trattiene: sulla respinta Contu calcia sull’esterno della rete. Sino alla fine dell’incontro il pallino rimane in mano alla squadra di mister Peraddi, che ci prova in tutti i modi senza però riuscire a recuperare lo svantaggio.

Tanto inaspettato quanto rocambolesco il tonfo del Felino, che esce sconfitto dal campo di Sorbolo, dove la Biancazzurra dell’ex coach Delmonte riesce ad imporsi in rimonta per 2 reti ad 1. Ad andare in vantaggio sono i rossoblù con Potenza: il giocatore arrivato dal Taranto, oggi in campo dal primo minuto (con Lauriola relegato in panchina) timbra il cartellino dopo 10′ di gioco, mettendo in discesa la partita. A cambiare i piani dei ragazzi di Pioli, però, ci pensa il direttore di gara, il signore Liccardi della sezione di Ferrara, che lascia i rossoblù in doppia inferiorità numerica già al 25′: prima, mostra due gialli in faccia ad Angelini; poi, si ripete pure con il portiere Terenzio, reo di aver protestato troppo. Gli ospiti, dunque, sono costretti a inserire il “dodicesimo” Mangora e a snaturare l’assetto tattico. La Bianca, di conseguenza, prende fiducia e, poco prima di andare negli spogliatoi, trova il pari: Liccardi assegna un rigore in favore dei sorbolesi che non convince nessuno, bomber Saccani – un altro fresco ex di turno – se lo prende e lo trasforma con freddezza. Nella ripresa, dopo una decina di minuti, la Biancazzurra completa la rimonta quando Andrea Pesci corregge in rete di testa un corner. Gli sforzi di Miftah e compagni non vengono premiati, nonostante il forcing finale. Secondo ko (il primo esterno) per il Felino, che mantiene comunque il primato; seconda vittoria stagionale per la Biancazzurra, che sale a quota 9 in classifica.

Va al tappeto anche la Langhiranese, che concede al Brescello la prima gioia del campionato. Al “Pertini” i ragazzi di Piccinini vincono per 2 reti a 0. Il primo tempo è equilibrato con i reggiani che, a dispetto della loro classifica, si rivelano squadra tosta e ci provano in diverse circostanze con Urbano, Quaden, Genova e Traore. La Langhiranese, dal canto suo, fatica a proporre gioco contro un avversario in grado di tenere alto il ritmo. A inizio ripresa, dopo una chance non sfruttata dai grigiorossi, Urbano sigla il vantaggio dei gialloblù con una botta da 20 metri. Trevisan e compagni tentano una reazione, ma non è giornata e il Brescello riesce a raddoppiare con un’altra bordata, questa volta di Benassi. Nel finale, nonostante tutti i tentativi di Rispoli e soci, il punteggio non muta e gli ospiti, al triplice fischio dell’abitro, guadagnano l’intera posta, soprattutto grazie alle parate di un super Oppici.

Frena la Piccardo Traversetolo contro l’organizzato Marzolara. Al “Tesauri” i gialloneri inciampano nel terzo pareggio casalingo stagionale e si lasciano scappare l’occasione di portarsi al comando. gli uomini di Dall’Asta vanno avanti con Attolini che, al 30′, corregge in rete una insidiosa punizione calciata dalla trequarti da Pioli e non intercettata dalla difesa dei biancoblù. La deviazione sotto misura del centravanti ex Bibbiano non dà scampo all’incolpevole Colacicco, ingannato dal mancato intervento in copertura del compagno Peri. La partita vive di poche e rare emozioni e così all’85 è il centrocampista Bortone a trovare il jolly dell’1-1, al termine di un’azione confusa all’interno dei sedici metri dei traversetolesi.

Noceto e Carignano non si fanno troppo male, impattano sullo 0-0 e si spartiscono un punto utile a muovere la classifica. In un primo tempo con poche emozioni, le occasioni più ghiotte arrivano nella parte finale della frazione. Al 31′ Molinari lancia in fuga sulla corsia di sinistra Mbersi, il quale evita il recupero di Graziano e supera Dessena in uscita, ma sulla linea di porta rimedia De Angelis; al 35’ lo stesso De Angelis slalomeggia sulla fascia sinistra e va al cross: in area svetta Volponi che impatta di testa, ma la palla viene respinta dal palo a Menta battuto. Gli uomini di Bacchini si rendono di nuovo pericolosi poco prima del duplice fischio. Al 42’ Partelli verticalizza per Selloum che appoggia in area piccola per Mbersi, il quale evita Conti e conclude a botta sicura: respinge Dessena in una uscita disperata. Nel secondo tempo, i ragazzi di Barbarini colpiscono il secondo legno di giornata: al 7’, dopo una mischia in area, il pallone schizza sul destro dell’ex Lombardi, che carica per la conclusione avrete. Menta è battuto, ma per la seconda volta viene salvato dalla traversa (poi sulla riga Ferri spazza via). Al 12’ sale di nuovo in cattedra il portiere giallorosso Dessena, che neutralizza in bello stile un calcio di punizione dal limite di Jibril con la sfera indirizzata all’incrocio dei pali. Finisce così, senza vincitori né vinti: i ragazzi di Bacchini recuperano un punto sul quinto posto, mentre la compagine allenata da Barbarini continua a non trovare la vittoria e rimane impelagata nella zona playout.

Vittoria convincente del Borgo San Donnino che strapazza la Viarolese per 4-0. Il solito Montali segna al 17′ colpendo di testa in mezzo ad una selva di persone su calcio d’angolo di Billone. La scena si ripete al 36′ quando Pingiotti vicino alla bandierina calcia in area e pesca ancora bomber Montali che trova la doppietta e il 2-0. Nella ripresa la Viarolese entra più determinata, con la sensazione di chi non ha più niente da perdere, il Borgo inizialmente difende il suo risultato senza rischiare. Alla mezz’ora però la benzina finisce e il Borgo torna a farla da padrone, prima Barbarini che raccoglie una bella palla su un affondo di Maccini, a centro area si gira e piazza la palla a rete sguarnita. Poi è la volta di Billone, al 39′ lanciato bene si incunea nella difesa, arriva a tu per tu davanti al portiere e di prepotenza spara una palla imprendibile.

Nello scontro salvezza tra le cenerentole del gruppo A è il San Secondo Parmense a spuntarla. All’incerottato Terme Monticelli non basta la rete di Setti di testa, che era valsa l’iniziale 0-1: finisce 2-1 tra le mura del “Delgrosso”, con l’undici di mister Macchetti che trova i primi tre punti di una tribolata stagione grazie ai gol di Balestrazzi, prima, e Modafferi, poi. Vittoria meritata dei bianconeri, troppo scialba la prestazione offerta dai termali, mai veramente in partita (al contrario, invece, di quanto fatto vedere nelle precedenti uscite).

 

(Foto Renzo Bellini per Borgosandonninofc.it)

Leggi i commenti o commenta tu stesso



 


Pubblicità
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità

ALTRO IN Promozione