Connect with us
 

Promozione

Focus Promozione: vittorie per Colorno, Felino e Piccardo. Viarolese e Biancazzurra fuori pericolo

Focus Promozione: vittorie per Colorno, Felino e Piccardo. Viarolese e Biancazzurra fuori pericolo

Tris di vittorie per le tre squadre regine del girone A di Promozione. In vetta, al termine della ventiquattresima giornata, dunque, non mutano le distanze. Il Colorno liquida con 3 gol il Marzolara, seconda miglior difesa del campionato alla vigilia della partita. Il team di Giorgio Savi ha alzato il muro per i primi 31′, quando poi l’iniziale equilibrio del match è stato rotto dal gol del capitano gialloverde Caraffini. Nella ripresa, i ragazzi di mister Bernardi hanno allargato il punteggio, all’83’ e all’88’, grazie alle reti del classe ’99 Traorè (oggi schierato titolare) e del centrocampista Mariniello. Troppo arrendevole il team della val Baganza, mai veramente pericoloso in avanti e che poco ha potuto dinnanzi al più alto tasso tecnico dei ducali. Primo posto confermato per il Colorno, mentre per il Marzolara in piena crisi (8 gare senza vittorie) ora lo spauracchio playout è diventato una concreta realtà. Clicca qui per vedere i riflessi filmati del match e le interviste post partita, a cura di Daniele Bonezzi.

Vince con quattro reti di scarto il Felino ai danni di una Medesanese in difficoltà. Brutto primo tempo, giocato a basso ritmo da ambo i lati; nelle battute iniziali la Medesanese crea una ghiotta palla gol, ma non la sfrutta. Poi replica il Felino con Potenza, ma il suo tiro viene salvato sulla linea. Nella ripresa si assiste a ben altro spettacolo, con la squadra di Garulli che domina il campo, specialmente dopo l’ingresso di Sarr: il vantaggio dei rossoblù arriva grazie al gol siglato da Crescenzi, abile a capitalizzare al meglio un assolo di Potenza. Negli ultimi dieci minuti, poi, la doppietta di Mezgour chiude la contesa, mentre il gol di Candio (in rapina sugli sviluppi di un corner) fissa il risultato sul 4-0 finale. Felino a quota 53 punti, a +20 sulla compagine di Peraddi, ferma al palo da 4 turni di fila.

Risponde a tono anche la Piccardo Traversetolo, che va ad espugnare un campo ostico come quello del “Padovani” nel sentito derby dei tanti ex con il Carignano. I traversetolesi di mister Dall’Asta si presentano in campo senza Mantelli e Martinez (relegati in panchina) e con Attolini, Dallaglio e Spadacini a formare il trio d’attacco. E la scelta premia il tecnico ospite visto che dopo 42′ è proprio Attolini a mandare in fondo al sacco, con un perentorio colpo di testa su cross dalla sinistra di Guerreschi, il pallone dello 0-1. Il Carignano non ci sta e prova subito la reazione, ma il rasoterra sul primo palo di Vuka trova la deviazione di piede di Reggiani. Nella ripresa lo 0-2 è praticamente immediato: al 48′ Attolini dalla destra mette in mezzo un forte rasoterra sul quale irrompe Dallaglio che al volo calcia sotto la traversa per il raddoppio. I giallorossi provano a riaprire la contesa e creano un paio di occasioni con Batchouo, che si fa murare da un attento Reggiani un pericoloso colpo di testa, e con Comani, impreciso sotto porta. Il punteggio però non cambierà più.

Minimo sforzo, massimo risultato: il Borgo San Donnino batte al “Francani” per 1-0 il Noceto e aggiunge altri tre punti preziosi alla propria classifica in chiave salvezza. Il primo tempo è bruttino e offre pochi spunti di cronaca. La ripresa si apre con la rete che deciderà le sorti del match e arriva su una bellissima punizione dalla trequarti calciata da Pellegrini (50′), che si insacca all’incrocio e che non lascia scampo al portiere avversario Menta. Il Noceto a quel punto si fa avanti, ma si rende pericoloso solo al 20′ quando una palla carambola davanti alla porta di Spanu senza che nessuno riesca a  correggerla in fondo al sacco. Il Borgo nel finale ha la chance del raddoppio con un colpo di testa di Montali, che non ha fortuna. Secondo successo di fila e quarta giornata utile consecutiva per i fidentini, che si portano a 33 punti, a una sola lunghezza di distanza dai rossoblù.

Ottimo risultato per la Viarolese che batte per 3-1 la scomoda Castellana all'”Unicef”, mettendo fine alla mini serie positiva degli ospiti. Il primo tempo è però di marca piacentina, con gli uomini di Costa che mettono in sofferenza grazie al loro fraseggio i parmensi: il palo di Zarbano al 30′ e il tiro di Mauri parato da Marcobello avrebbero potuto dare un altro indirizzo alla gara. Nel secondo tempo Fabbi cambia modulo e la partita si è fa più equilibrata. Al 51′ Cavalli di sinistro trafigge il portiere piacentino per l’1-0 granata; poi, al 75′ sulla sponda di Camara Ghidoni di destro infila la palla all’incrocio. Non è finita qui: il team di Viarolo continua a premere sull’acceleratore e all’81’ Camara viene atterrato all’interno dell’area di rigore dei castellani. Penalty trasformato da Ghidoni per il 3-0 che congela il match. L’arbitro, sul finire dell’incontro, si rende suo malgrado protagonista e al 90′ trasforma due cartellini gialli per Canzian e Camara in incomprensibili espulsioni, lasciando così i locali ingiustamente in 9 uomini. Al 95′ gol della bandiera firmato Bertelli.

Al “Riva” finisce in parità il derby tra Terme Monticelli e Langhiranese. Gara non spettacolare soprattutto nella prima parte; a sboccarla sono i termali con Tagliafierro, che dopo 42′ azzecca il jolly su calcio di punizione concesso per atterramento di Sghia da parte di Kone. Nella ripresa, nonostante il match sia spezzettato dai tanti interventi fallosi, Barone acciuffa il pareggio approfittando di una respinta del portiere Bolzoni su punizione di Dalla Fiora (61′). La rete sveglia i grigiorossi, vicini al raddoppio in due circostanze con Rispoli (al 65′ il tiro va fuori di pochissimo e al 75′ c’è la parata di Bolzoni) e con Perla (che batte due calci piazzato a lato). Un punto inutile per i biancocelesti di Botta, sempre più staccati dal gruppo playout. 

Si tira fuori dal discorso playout, per la prima volta in questa stagione, la Biancazzurra che non fallisce l’appuntamento con il derelitto San Secondo Parmense. Decisivo Pozzi che apre e chiude i conti (al 55′ e al 85′), nel mezzo rete di Saccani (75′). I sorbolesi raggiungono quota 29 e si portano a +3 dal Marzolara, la prima squadra invischiata nella zona spareggi; sansecondini al decimo stop consecutivo. La retrocessione in Prima Categoria sarà una condanna inevitabile.

 

(In copertina, un momento di Carignano-Piccardo Traversetolo 0-2 – Foto by Piccardotraversetolo.it)

 

Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Promozione

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -
Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -

Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi